martedì 27 novembre 2012

Primarie PD - Un parere "altro" da Giampiero Cirnigliaro



Ante scriptum 

Allegri, è in arrivo la rata IMU:  l'Imposta Mungitura, presto arriverà anche quella sulla tosatura....

Giusto, bisogna pagare la tassa per avere diritto ad un tetto sulla testa. E bisogna pure pagare perché si ha la facoltà di pagare, ovvero si paga la tassa sulle tasse  e poi bisogna pagare, come si fa dal barbiere, per farsi tosare ben bene dalle tasse dirette  ed indirette. Ovviamente non bisogna trascurare le gabelle e le imposte comunali, provinciali e regionali,  i bolli, i dazi nascosti, le assicurazioni obbligatorie, le tangenti,  le gomme da masticare per quando si finisce in galera per evasione fiscale...

E  -non dimentichiamolo- anche il canone tv, l'obbligo di firma autenticata, l'accise benzina a cominciare da quella  sulla guerra d'Abissinia, le percentuali alle banche che emettono denaro per nostro conto,  i premi produzione per i vari succhiasangue befera e compagni, le spese vitalizie per tutti coloro che ci governano e ci aiutano a mantenere una buona linea, risparmiando sull'estetista....   e soprattutto non dimentichiamo di pagare per  votare alle primarie...

(Paolo D'Arpini)



.......................


Buongiorno a tutti, cari amici.

Non ho seguito le primarie, se non tramite i comuni messaggi impartiti dalla stampa nazionale. Non è che io sia interessato a sapere come andrà a finire, ma sono molto interessato, invece, all'attuale situazione del gregge. E vedo che le pecore son tante, anzi di più.

In questi anni, in particolare nell'ultimo, questo gregge è stato abbondantemente tosato, spremuto, munto e, persino, macellato. Alle italiche pecore è stato tolto tutto. 

E dovranno pagare, sempre con la propria pelle o pelliccia, anche lo stazionamento presso l'ovile: loro lo chiamano IMU.

Se poi queste pecore, spontaneamente, pagano per andare a scegliere chi sarà il prossimo possibile  pastore, ancor peggio. 

Quasi 8 milioni di euro donati ad un partito che, comunque, ha contribuito non poco all'attuale situazione di crisi. Inutile che adesso questi promettono cambiamenti e miracoli: non c'è più lana da tosare. 

8 milioni di euro che l'italico gregge ha donato spontaneamente a chi li ha ridotti all'osso. 

Bella democrazia. Sarebbe stato meglio, da parte di questo "quasi" 8% di pecore italiane, donare 2 euro procapite a favore degli alluvionati, dei terremotati, dei poveri, degli affamati o di chiunque ne ha veramente bisogno. Invece vengono dati alle casse di un partito che già, tra  rimborsi e benefit, si mette in tasca diversi milioni di euro l'anno. Bella democrazia. 

Per non parlare, poi, della voglia di cambiamento. Quasi la metà ha votato per il vecchio e stantio, per il conosciuto, per colui che ancora oggi, contribuisce all'impoverimento della nazione. 

Per me son tutti uguali, lo voglio premettere. Però, se avessi votato, avrei scelto uno dei nuovi, se così si possono definire. Magari per quel Renzi che, a causa della sua gioventù politica, vorrebbe cambiare qualcosa. Almeno all'interno del suo partito. 

Forse lui era uno di quei "4 amici al bar" di Gino Paoli. 

Però avremmo visto un volto nuovo. 

Lo avremmo criticato ugualmente, ma almeno sapendo che qualcosa di diverso, forse, avrebbe potuta farla. 

Invece, come narra la storia d'Italia, si vorrebbe cambiar tutto, per non cambiar nulla. Vedremo cosa accadrà ai ballottaggi. Magari qualche pecora si trasformerà in gazzella o bisonte. Sperare nella trasformazione in tigre o leone mi sembra troppo. 

Non meravigliamoci, poi, se il capocomico sale in vetta ai sondaggi. 

E ci sarà da ridere se i suoi "stellati" arriveranno al 20%. 

L'Italia ha bisogno di cambiare rotta, uomini e politicanti. 

Vogliamo alzare il culo dalle comode sedie e rimboccarci le maniche? vogliamo, finalmente, far sentire la nostra voce? vogliamo smetterla di farci prendere in giro dai soliti noti? 

Abbiamo la possibilità di cambiare il nostro Paese. Ma prima di tutto, cambiamo noi stessi. Smettiamola di belare, non ci sente più nessuno. 

Giampiero Cirnigliaro


(Fonte: La Tua Voce)
.............................


Nota: Lo scritto di Giampiero Cirnigliaro non necessariamente rispecchia la visione del responsabile di questo blog, ma è stato egualmente pubblicato per consentire l'espressione di una "voce altra". 

Nessun commento:

Posta un commento