sabato 24 novembre 2012

Giù le mani dalla Siria - Roma, 2 dicembre 2012: "Incontro in difesa della Siria laica e socialista"



Cari compagni
Finalmente siamo riusciti a trovare una sala per la riunione nazionale di Giù le mani dalla Siria.

Come convenuto l’incontro è stato fissato a Roma per domenica  2 dicembre 2012, dalle ore 10 alle ore 14, presso la Casa della Pace in via di Monte Testaccio 22 . Non siamo riusciti a trovare un posto nei pressi della Stazione Termini. La Casa della Pace si trova a circa 1 km a piedi dalla stazione metro Ostiense linea B.

La recente aggressione sionista a Gaza, ha introdotto un altro fattore nel più generale scenario di guerra, facendo passare in secondo piano la guerra contro la Siria, un elemento che conferma l’estrema dinamicità del quadro mediorientale.  Sul piano interno c’è da dire che la reazione politica contro i bombardamenti a Gaza è stata pronta ed estesa in tutta Italia. La solidarietà con la Palestina riesce a far convergere forze che sulla guerra imperialista contro la Siria hanno posizioni differenti ed in taluni casi contrapposte. I compagni hanno giustamente partecipato a queste intense giornate, portando all’interno del movimento di solidarietà con la Palestina un punto di vista più coerentemente anti imperialista.

Di positivo c’è da segnalare una maggiore predisposizione al conflitto sociale che anche a partire dal No Monty Day del 27 ottobre, sta trovando una continuità  con le mobilitazioni dei lavoratori e degli studenti di questi giorni . E’ un quadro in divenire, dove il conflitto sociale sta chiamando alla lotta forze che prima erano marginali alla partecipazione politica. Si tratta di una tendenza positiva che deve fare i conti i limiti delle soggettività e di comprensione del livello di scontro sociale e politico imposto dalla borghesia europea. La nostra azione nello specifico della mobilitazione contro la guerra alla Siria, si è mossa all’interno di questo quadro, non esaustivo che abbiamo brevemente descritto, le iniziative locali insieme al dibattito nazionale hanno affermato e ribadito un punto di vista antimperialista  che hanno fatto da trincea politica ad altri compagni e situazioni a livello nazionale.

Le molte scadenze che ci hanno visto tutti impegnati in questi ultimi due mesi probabilmente non ci fanno arrivare con la preparazione ottimale alla riunione nazionale, vi chiedo perciò di dare una conferma della partecipazione di uno o due compagni per struttura alla riunione.

I compagni della Rete dei Comunisti

Nessun commento:

Posta un commento