giovedì 19 luglio 2018

Cosa Nostra: "Porti aperti.... e diamo asilo a tutti!"



La Direzione investigativa antimafia nel suo rapporto semestrale lancia un allarme: «il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina è oggi uno dei principali e più remunerativi business criminali».  I reati «satelliti» citati come più rappresentativi di questa tendenza sono la tratta di persone da avviare alla prostituzione e al lavoro nero (e quindi il caporalato), la contraffazione, i reati contro il patrimonio e i furti di rame.

Per la Dia su questo tema lo scenario criminale nazionale che si va configurando è «segnato da una interazione tra i sodalizi italiani e quelli di matrice straniera, assumendo connotazioni particolari a seconda dell’area geografica in cui tali sinergie vengono a realizzarsi». E spiega: «Nelle regioni del sud Italia i gruppi stranieri agiscono, tendenzialmente, con l’assenso delle organizzazioni mafiose autoctone mentre, nelle restanti regioni, tendono a ritagliarsi spazi di autonomia operativa, che sfociano anche in forme di collaborazione su piani quasi paritetici».

Ma mette in guardia lo studio della Dia, «accanto al narcotraffico ed alla contraffazione su scala mondiale, gestiti da ramificate holding malavitose transnazionali, il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, con tutta la sua scia di reati ‘satellite‘, per le proporzioni raggiunte, e grazie ad uno scacchiere geo-politico in continua evoluzione, è oggi uno dei principali e più remunerativi business criminali, che troppe volte si coniuga tragicamente con la morte in mare di migranti, anche di tenera età».

Sarebbero coinvolti «maghrebini, soprattutto libici e marocchini, nel trasporto di migranti dalle coste nordafricane verso le coste siciliane». Sulla definizione dei trafficanti di uomini, pesano però, diversi dubbi. Innanzitutto le testimonianze di chi si occupa di sbarchi sottolineano spesso che gli scafisti, che arrivano in Italia, sono spesso giovani costretti a quel lavoro perché non hanno sufficientemente denaro per pagarsi il viaggio e quindi sarebbero essi stessi vittime di tratta.

In secondo luogo, come denuncia Amnesty International, «i funzionari della guardia costiera libica operano notoriamente in collusione con le reti dei trafficanti e ricorrono a violenze e minacce contro rifugiati e migranti che si trovano su imbarcazioni alla deriva». In questo senso è importante ricordare ciò che si sottolinea in Non lasciamoli soli (Chiarelettere, 2018) un saggio dei giornalisti Francesco Viviano e Alessandra Ziniti che raccoglie le storie dei migranti sbarcati in Italia.

«Ormai da mesi, si sa, in quella sponda dell’Africa distinguere tra guardie e ladri non è cosa facile. Spesso hanno tutti la divisa, una divisa qualsiasi, che siano poliziotti veri, trafficanti o guardie costiere. Anche perché spesso quelli che erano trafficanti sono diventati guardie costiere e quelli che sono poliziotti sono complici dei trafficanti».


Adriano Colafrancesco

Risultati immagini per Adriano Colafrancesco

adrianocolafrancesco@gmail.com

mercoledì 18 luglio 2018

Andare d'accordo con la Russia è cosa buona...


Risultati immagini per trump e putin


"Le nostre relazioni con la Russia non sono mai state peggiori, grazie a molti anni di stupidità americana e ora a causa di una caccia alle streghe manipolata. ....Mai c'erano stati rapporti peggiori tra U$A e Russia: la cosa più facile sarebbe stata rifiutare di incontrarci. Ma credo che da quattro ore le cose siano cambiate.
Andare d'accordo con la Russia è una cosa buona.
E' solo l'inizio di un lungo percorso. Ho assunto un rischio politico per perseguire la pace, anziché mettere a rischio la pace per perseguire un interesse politico. 

Il mio successo elettorale è stato pieno, l'inchiesta Russiagate una farsa. Voglio invece sapere che fine hanno fatto le 33.000 mail e i server della Clinton".
(Donald Trump, Helsinki, dichiarazioni all'incontro con Vladimir Putin).



Non c'è male per un presidente "fascista, razzista, omofobo, reazionario, incapace, inaffidabile", come ha lungamente ma inutilmente cercato di descriverlo la propaganda politica avversa.


Trump è un raro esempio di uomo politico statunitense di questa epoca ad avere capito un fatto elementare che la storia insegna a chiunque lo voglia imparare: ogni volta che gli occidentali hanno cercato di impadronirsi della Russia ne sono usciti con le ossa rotte, da secoli e secoli.


Infatti "Con la Russia è meglio andare d'accordo", dichiarava The Donald già due anni or sono, in campagna elettorale.


Si tratta di sapere, in ultima analisi, se la classe politica statunitense voglia un mondo di pace coesistenza e cooperazione oppure uno di conflitto e guerra.


Quella ipotetica con la Russia sarebbe apocalitticamente disastrosa, e perdente.


Si tratta, infatti, solo di una ipotesi dei pazzi. Il mondo internazionale, nonostante tutti i limiti del caso, è meno pericoloso da quando il repubblicano è arrivato alla Casa Bianca.


Vincenzo Zamboni 

Risultati immagini per Vincenzo Zamboni


Commento-integrazione di Fulvio Grimaldi: 


"Media mainstream e liberal-democratici contro l'incontro di pacificazione Putin-Trump.  Ci rendiamo conto a quali limiti efferati arrivano questi scagnozzi del Torquemada del nazismo profondo Usa, Robert Mueller, pur di sbarazzarsi di ogni più esiguo spiraglio di pace e distensione e forzare l’olocausto bellico. (Vedi: - https://action.dccc.org/petition/condemn-trump-putin-meeting?sc=lr_an_2018.07.17_condemn-trump-putin-meeting -). Una mandria di bufali impazziti che si tirano dietro (in)consapevoli chierichetti di Soros nostrani, garzoni di bottega come il “manifesto” e le relative “pseudo-sinistre” delle sotto-strutture (accoglienza a tutti i costi, LGBTIQ, globalisti, fakenewsisti. anti-sovranisti...) in appassionata unanimità con protagonisti e sottopancia PD del consorzio Cia-FBI-Wall Street-Pentagono. Un rigurgito letale di colonialismo esterno e bio-tecno-fascismo interno che ci trova lunghi distesi che pigoliamo...” (F.G.)

martedì 17 luglio 2018

....come funziona la tratta degli schiavi... secondo Fred Kuwornu

Risultati immagini per Fred Kuwornu,

Fred Kuwornu, film maker italiano di origini ghanesi, ci spiega come funziona la tratta per venire in Italia e che cosa comporta.

"Si è mai chiesto perché, a parità di condizioni di povertà e credenza che l'Europa sia una bengodi, quelli che arrivano da Mozambico, Angola, Kenya sono pochissimi, o quelli che arrivano dal Ghana (il Ghana che è il mio Paese d'origine ha un PIL del 7% e una situazione di assenza di guerre e persecuzioni) provano a venire? Perché esiste una cosa chiamata Mafia Nigeriana che pubblicizza nei villaggi che per 300 euro in 4 settimane è possibile venire in Italia e da lì se vogliono andare in altri Paesi Europei. Salvo poi fregarli appena salgono su un furgone aumentandogli all'improvviso la fee di altri 1000$, la quale aumenta di nuovo quando arrivano in Libia, dove gliene chiedono altri 1000$ per la traversata finale. Il tutto non in 4 settimane come promettono, ma con un tempo di attesa medio di un anno.
In tutto questo ci aggiungo minori che vengono affidati a donne che non sono le loro veri madri e che poi spariranno una volta sistemate le cose in Europa e di centinaia di donne che saranno invece dirottare a fare le prostitute, ognuna delle quale vale 60mila euro d'incasso per la mafia stessa. Solo trafficandone 100.000 verso l'Italia la mafia nigeriana muove un giro di affari di 600 milioni di euro all'anno.

A questo si somma quello che perde l'Africa: risorse giovani. Ho conosciuto ghanesi che hanno venduto il taxi o le proprie piccole mandrie per venire in Europa e ritrovarsi su una strada a elemosinare o a guadagnare 3 euro all'ora se gli va bene, trattati come bestie, e che non riescono neanche a mettere ovviamente da parte un capitale come era nei loro progetti. E anche se desiderano tornare non lo faranno mai per la vergogna perché non saprebbero cosa dire al villaggio, non saprebbero come giustificare quei soldi spesi per arrivare in Europa, anzi alimentano altre partenze facendosi selfies su facebook che tutto va bene per non dire la verità, per vergogna, e quindi altri giovani (diciottenni, non scolarizzati) cercano di venire qui perché pensano che sia facile arricchirsi."

Immagine correlata

Risultati immagini per neri al lavoro nei campi

lunedì 16 luglio 2018

Quota 100... sarà mantenuto l'impegno?


Risultati immagini per Quota 100...

"Quota 100",  tra promessa elettorale e realizzazione effettiva, sembra diventata un ostacolo impervio da scalare per arrivare (quasi nudi, visti gli importi da riscuotere) alla agognata e sospirata pensione. 

Non intervengo sull'argomento con cifre più o meno astruse e "personalizzate" secondo modello dei vari "esperti" ad uso e consumo della "tenuta dei conti" alla Boeri, per intenderci, quello messo all'Inps per straf...re ulteriormente i pensionati (con ricalcoli proposti retroattivamente per le pensioni, anche le più basse, ottenute nel passato con il sistema retributivo e/o misto) ed i dipendenti (con la mancata separazione della previdenza dalla assistenza e conseguente taroccamento dei dati, in favore della campagna politica pro-migranti).

Non sono neppure direttamente interessato in quanto già in pensione da diversi anni..mi preme solo rimarcare che,volendo tener fede alle promesse elettorali, Salvini ha solo una strada da seguire per mantenere la parola data a centinaia di migliaia di cittadini cui la questione importa e che (probabilmente) lo hanno votato anche per questo..applicare alla lettera (anzi al numero) la possibilità di andare in pensione raggiungendo "quota 100" tra contributi versati ed età anagrafica !! 

Senza "se" e tantomeno "ma" !!  65 più 35 fa 100 (il calcolo più semplice), 64+36 anche, così come 40 di contributi e 60 di età e via dicendo, senza trucchi ed inganni imposti da vincoli "alla Fornero" che possano alterare il dato matematico! 

Per spiegarlo terra-terra a chi legge poniamo come limiti il famigerato "64 di età" e/o "41 di contributi": se io ho 62 anni di età e 37 di contributi, per andare in pensione non dovrò arrivare a "quota100" tra 1 anno bensì superarla (64+39=103 in tutto, grazie al "paletto" anagrafico); se invece dovrò raggiungere 41 anni di "marchette", ed avrò iniziato non proprio da imberbe (come la maggior parte dei lavoratori nei decenni trascorsi) il calcolo si complica notevolmente riguardo la combinazione età/contributi in quanto dovrei avere all'incirca 70 anni per il pieno raggiungimento dei limiti contributivi.

Allora ?? Ripeto: quota 100 sia somma matematica dei requisiti per accedere alla pensione !! Poi,in base a quanto versato nelle casse previdenziali (e nel totale rispetto dei diritti acquisiti), si eroghi un emolumento proporzionale e,qualora questo risulti insufficiente ad una personale valutazione del lavoratore interessato,gli si permetta un volontario allungamento della attività lavorativa ad ulteriore "integrazione" !!

Non mi si dica,per favore,che risulta impossibile quanto sopra proposto perché "mancano le coperture", non sono abituato a prendere in giro e neppure ad esserlo io !!
Visto che Salvini ha lanciato quota 100  vuol dire che sa come fare e se Di Maio la ha accettata e sottoscritta significa che entrambi sono consapevoli di poter mantenere questa promessa !! 

Vincenzo Mannello

sabato 14 luglio 2018

"Come in alto così in basso"...?



Risultati immagini per "Come in alto così in basso"...?

“...nel microcosmo è racchiuso il macrocosmo e viceversa", "ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria", "ciò che fai agli altri lo dovrai subire tu stesso", e così via. Ma forse tanti non sanno che nell'Universo esistono due forze contrapposte, il Dio Padre/Madre, creatore di ogni cosa, eterno e onnipresente, e il Suo avversario, che punta a distruggere la Creazione perché in disaccordo con la Legge Universale Eterna.

Questa seconda forza era presente in tutto l'universo, ma, come narrato anche nel Mahabarata e come simboleggiato dalla figura dell'arcangelo Michele che uccide il drago, è stata costretta ad abbandonare i Cieli ed è stata rinchiusa ​nella sua fortezza, la Terra, suo ultimo baluardo, dove essa ha fatto sorgere il mondo, cioè la sorgente di energia negativa da cui trae nutrimento. La legge di Dio, a cui il Suo avversario non vuole sottomettersi, grazie anche al supporto di noi uomini, si può riassumere in una parola, AMORE o, detta con più parole, Legge dei 10 Comandamenti di Dio, del Discorso della Montagna di Gesù e del libero arbitrio.

La legge che segue l'avversario di Dio è la stessa di Dio, ma invertita (.... non avrai altro Dio all'infuori di me, che diventa ... avrai molti dei-nella natura, in cielo, nelle acque-e idoli terreni-calciatori, cantanti, attori, politici,... il denaro; non uccidere, che diventa assassina chi ti è d'intralcio o vendicati contro chi ti ha fatto soffrire; non rubare, che diventa violenta, distruggi per prendere tu quello che è di altri e godere dei sacrifici fatti da altri o delle materie prime che si trovano nei loro territori; e così via) e infine, se vuoi avere successo, ricchezza, fama ed essere stimato e temuto, sii arrogante, spregiudicato, senza scrupoli e piega tutti alla tua volontà (l'opposto del libero arbitrio).

Pertanto, man mano che l'azione di Dio procede verso la redenzione di tutti gli uomini e di tutte le anime, tramite l'esempio dei profeti​ e degli uomini illuminati​ di ogni epoca, compresa quella attuale, essa viene sempre contrastata dal Suo avversario, che non vuole che gli uomini si sveglino e capiscano il trucco, perché, quando lo capiranno, per lui sarà finita. Per portare a buon fine la sua azione, l'avversario invia a sua volta degli emissari, che si reincarnano in continuazione nelle varie epoche, per portare avanti il piano diabolico.

Reincarnandosi, proseguono il compito che avevano lasciato incompiuto nelle vite precedenti, utilizzando le risorse tecniche e di pensiero disponibili in quell'epoca, e che si può sintetizzare in poche parole: instaurare il regno di Satana sulla terra, in contrapposizione al piano divino che prevede l'instaurazione del Regno di Dio, di pace, sulla terra. Da qui la nascita (e finora la morte) dei vari tentativi storici di creare imperi (Alessandro Magno, gli Egizi, i Greci, i Cinesi, i Romani, gli Spagnoli, gli Inglesi, i Francesi, gli Stati Uniti d'America, la grande Russia), che sono stati un'escalation continua in fatto di dimensioni e oggi siamo quasi al culmine, perché prossimi all'instaurazione su tutta la terra del NWO, del Nuovo Ordine Mondiale, cui partecipa attivamente tutto l'Occidente e, anche se non sembra, gran parte dell'Oriente, sotto la direzione delle religioni, che, a loro volta, dominano i Governi e sono controllate da colei che ha nel nome la parola universale.

Quanto sopra è il motivo dello sfacelo attuale in ogni campo dell'esistenza, ma è anche un'epoca straordinaria per chi ha scelto e sceglierà la giusta Via, che porta salute, felicità e benessere diffuso, quella di Colui che disse "Io sono la Via, la Verità e la Vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di Me".

Marco Bracci

venerdì 13 luglio 2018

Il ridicolo che ci sovrasta: "Superciuk a capo della UE..."

Superciuk a capo dell’Unione Europea, segno inequivocabile dei tempi che stiamo vivendo....

 Risultati immagini per superciuk

Quando ero ragazzino e frequentavo le scuole medie inferiori leggevo, anzi lo leggevamo tutti, un fumetto di Max Bunker (Luciano Secchi) con protagonista principale Alan Ford, che forniva il titolo alla serie, e che per l’epoca costituiva una vera e propria rivoluzione culturale per la sua caustica ed incisiva satira, il sarcasmo che sferzava le ipocrisie della società e della politica, l’umorismo, il grottesco, le parodie, i paradossi, ecc., tutti i suoi contenuti erano intelligenti, acuti e molto divertenti. Rammento che tra gli irriducibili e i più riusciti personaggi antagonisti di Alan Ford vi era un certo Superciuk, alcolizzato cronico dotato di superpoteri, ma non potevo certo immaginare che a distanza di quasi mezzo secolo potesse divenire un personaggio reale dotato di entrambe le caratteristiche descritte nel fumetto e che rappresentasse pure ben 27 paesi europei …O Luciano Secchi, autore di Alan Ford era fornito di doti profetiche, benché piuttosto in anticipo sui tempi, oppure come al solito la realtà per l’ennesima volta ha dimostrato di poter superare la fantasia, anche la più sfrenata e disinibita, in quanto il Superciuk attualmente a capo dell’Unione Europea, non solo ricalca gli stilemi del fumetto citato ma li porta all’ennesima potenza, essendo stato anche alto funzionario dell’élite finanziaria internazionale, che con il suo degenerato comportamento sta ridicolizzando. 

Risultati immagini per superciuk

Alcuni autori qualificati e molto credibili e di fama internazionale stanno rivelando pubblicamente la loro convinzione che molti leader mondiali ai massimi livelli di potere sono psicopatici e sociopatici, occorrerebbe aggiungere anche “alcolizzati”, forse perché cercano di affogare nell’alcool il loro senso di colpa e di disagio per aver servito un potere che certamente non ha mai rappresentato gli interessi della popolazione, ma semmai l’ha sempre vessata e sfruttata.


Devo riconoscere che a volte la realtà manifesta una sua intelligenza intrinseca rivelatrice di un disegno teleologico ed escatologico che nonostante la stupidità e protervia umana, fornisce gli strumenti culturali per capire quando è giunto il momento di reagire e compiere scelte rivoluzionarie, e credo che il momento sia giunto, almeno per noi europei.

Claudio Martinotti Doria  http://www.cavalieredimonferrato.it/

Risultati immagini per juncker che beve

Qui potrete vedere le immagini dell'autorevole leader dell'UE: 

giovedì 12 luglio 2018

Bullicame a secco (Viterbo), 13 luglio 2018 - Incatenamento per protesta di Giovanni Faperdue



Immagine correlata

Viterbo – In considerazione che dal 25 settembre 2014, dopo l’intervento non autorizzato sulla sorgente San Valentino, il Parco del Bullicame giace nel più completo abbandono e riceve acqua dal pozzo San Valentino, tramite una flebo di accanimento terapeutico; in considerazione che le pozze di balneazione libera ricevono acqua con il contagocce e sono pericolose per la salute dei bagnanti, perché sporche e malridotte; in considerazione che da quando è accaduto l’episodio di vandalismo (generato dal degrado dell’ambiente) l’unica misura messa in atto dal Comune è stata la chiusura del Parco; considerato che la Determina Regionale n. G10816 del 28 luglio 2017 è rimasta lettera morta e nessuno si preoccupa di eseguire quanto stabilito dalla Regione (chiusura pozzo S. Valentino, apertura pozzo S. Albino e chiusura pozzo Le Zitelle); considerato che nessuno presta orecchio e attenzione a chi protesta per il permanere di questa situazione indecente.

Considerato che ogni ulteriore silenzio potrebbe essere interpretato come accettazione supina, di tutta la situazione, Il sottoscritto, già Presidente Associazione “Il Bullicame”, rimasto l’unico paladino a difesa della sorgente e del suo Bacino, ha deciso di incatenarsi al cancello del Parco, per elevare una protesta vibrata contro tutte le inadempienze che hanno generato questa situazione incancrenita.

Venerdì mattina 13 luglio 2018 alle ore 10,00 Giovanni Faperdue si incatenerà simbolicamente al cancello del Parco del Bullicame, fino a quando non riceverà assicurazioni dal Prefetto Dr. Giovanni Bruno, che la situazione ormai incancrenita, sarà seguita e controllata da lui personalmente. 

Giovanni Faperdue

Risultati immagini per viterbo Giovanni Faperdue


............................................


Viterbo, 15 luglio 2018.  Comunicato dopo l'incatenamento  

Il Parco del Bullicame è ancora chiuso. Dopo la mia protesta estrema per risvegliare i nostri amministratori dai ritardi biblici, che sono stati accumulati per la riparazione del danno fatto dalla Gestervit alla sorgente San Valentino, trasformata brutalmente in un pozzo artesiano, nulla è cambiato. Il Parco è sempre chiuso, chi vuole entrare per vedere il Bullicame deve purtroppo rinunciare. Un mio caro amico che lavora all’Orto Botanico mi raccontava come spesso arrivino all’Orto gruppi di turisti europei, che mostrano il canto XIV dell’Inferno dantesco chiudendo dove sia il Bullicame. Il mio amico mi confessava che adesso dovrà dire che è chiuso. Certamente i turisti non capiranno perché è chiuso. Ma aggiungo io neanche i viterbesi capiscono perché sia chiuso. Forse per nascondere la vergogna del tubo che conduce acqua termale alla “callara” del Bullicame? Forse per far dimenticare ai viterbesi la vergogna che si è accumulata in quel luogo dal 25 settembre del 2014? Forse per ritardare ancora i lavori di ripristino che sono a totale carico della Gestervit? Forse per fare un piacere a qualcuno? Gli interrogativi sono tanti. Ma su tutti c’è che il Bullicame è un monumento storico e naturale e che nessuno neanche il sindaco, senza giustificati motivi, può arrogarsi il potere di chiuderlo. Può farlo sorvegliare, può farlo pulire (che sarebbe pure ora), può farlo manutenere (che sarebbe anche il minimo), può farlo migliorare (che ci vorrebbe), ma non può farlo chiudere. Poi c’è la questione del rospo smeraldino, specie in estinzione protetta a livello mondiale. La vasca del rospo smeraldino, da quando la Gestervit ha fatto il danno, è secca senza una goccia d’acqua. Il povero animale ha svernato nel vicino fosso “Madonna degli Occhi Bianchi”, ma adesso non sa più dove andare. Martedì prossimo ci sarà Consiglio Comunale, chiedo ai consiglieri di buona volontà (appartenenti a qualunque schieramento civico o politico) di fare una interrogazione per fare riaprire subito il Parco del Bullicame, farlo pulire, imporre la chiusura immediata del pozzo San Valentino e la fine dell’accanimento terapeutico. Qualora la Gestervit non possa fare eseguire i lavori chiedo che sia il Comune a farli eseguire addebitando le spese a chi ha fatto il danno. 

 Giovanni Faperdue (già presidente Associazione Il Bullicame)

Risultati immagini per bullicame incatenamento di faperdue
Bullicame: "Giovanni Faperdue. Incatenato  al cancello"