domenica 24 febbraio 2013

Paparatzy, l'esodato, resta prigioniero a vita in vaticano (finché dura)


Povero paparatzy... incompreso e infinocchiato per ricatto, come lo fu il cavaliere al tempo del passaggio del campanello al montales. Tutta colpa delle lobbies sataniche e sioniste che imperano ovunque, anche e soprattutto  dietro le mura vaticane. Piuttosto che finire come papa Luciani decide di dimettersi, di andare in pre-pensionamento... Sarà dura per lui fare la vita dell'esodato, con i tempi magri che corrono, ma meglio sopravvivere  a Castel Gandolfo  che essere sepolto a San Pietro....
(Paolo D'Arpini)

Esodati eccellenti

Ecco le ultime notizie d'intelligence sull'andamento degli affari vaticani:

Il cardinalone Bertone ulula sbavando che attraverso i media si vuole condizionare il"conclave" (dal latino cum clavi, con la chiave, indicando il rito di chiudere i cardinaloni dentro l'aula fino a che non abbiano compiuto il rito dell'elezione. Ma perché non la buttano nel Tevere, dopo averla usata, quella benedetta chiave?). Ora è evidente che i media pubblicano quello che viene fatto, volutamente, in modo bizantino e strumentale, fatto filtrare dagli ambienti curiali. Per le persone normali cerco di tradurre dal pretesco. E' in atto una lotta sorda, sordida, micidiale, a coltello fra le fazioni dei cardinaloni. Si intrecciano e si fronteggiano varie gang: i faccendieri riciclatori dello IOR (papa Luciani pagò caro l'accenno a voler mettervi ordine); un'altra gang è quella che non ha visto di buon occhio la denuncia della galoppante pedofilia dei preti, occultata, coperta, tollerata se non favorita da troppi cardinaloni; una terza banda  è quella dei gay, in parte diversa dai pedofili. Poi ci saranno le normali polluzioni da libido di potere. Intanto l'ex papa Tedesco verrà tenuto in ostaggio in Castel Gandolfo, aspettandone la dipartita. La sua appartenenza alla Hitler Jugend che gli aveva rafforzato la spina dorsale, era insopportabile per i pretoni ed i cardinaloni curiali. Pussa via, stai punito. 
Documenti che volano bassi, come i pugnali alla schiena e gli uccelli paduli.
Bene, sono fatti loro. Ma perché non vi grattate le rogne fra di voi, lasciandoci in pace? Perché continuate a triturarci gli zebedei con le vostre squallide, sporche, viscide storie? Tanto siete finiti, avete chiuso la bottega per crescente mancanza di clienti: bancarotta spirituale fraudolenta, ripugnante e miserabile. Fatevi gli affari vostri e togliete i vostri adunchi nasi e le avide mani dalle faccende della gente (noi Italiani siamo gli unici al mondo che pagano le tasse a due stati). 
Guardateli in faccia, pensateli in abiti umani e civili: ce ne è qualcuno che invitereste a casa vostra, soprattutto se avete figli in tenera età?
Inneggiando a Dolcino, un saluto a tutti gli uomini liberi.

Fabrizio Belloni

1 commento:

  1. Caro Belloni, condivido con piacere i vari tuoi punti di vista sulla chiesa e li sto pure proponendo in varie sedi. Vedi ad es.: http://www.lindipendenza.com/stato-ladro-e-taglieggiatore-meglio-abbassare-la-saracinesca/#comment-72053
    Con stima.
    Nereo Villa

    RispondiElimina