sabato 9 febbraio 2013

Altra Italia - Ultima Spiaggia con Beppe Grillo (e poi...?)



Ante Scriptum

Nazzareno Vicarelli ci ha inviato  un messaggio di Beppe Grillo in cui il comico gli sottopone il suo programma. Su alcuni dei 20 punti proposti (che non sono riuscito a copiare perché la tecnologia non me lo consente)  non sono per nulla d’accordo, su altri sì, ma l’impressione che ne ho avuta, nel complesso, è quella di un programma “populista” per abbacinare le folle. Peccato che malgrado abbia sempre inviato al Grillo tutte le nostre proposte bioregionali  nessuna d’esse sia stata presa in considerazione. 

L’unica cosa che sono riuscito a copiare è la letterina elettorale che riporto qui dabbasso ...  (Paolo D'Arpini) 

..................

“L’Italia deve diventare una comunità, nessuno deve essere lasciato indietro. E’ intollerabile, inumano, vedere le file di esodati, sfrattati, disoccupati alle mense della Caritas mentre chi ha sprofondato il Paese nella miseria si muove con la scorta, l’auto blu, senza alcuna preoccupazione economica. 

I partiti sono i primi responsabili di questa situazione, hanno occupato lo Stato, lo hanno svenduto, spolpato da dentro. Ora, queste persone si presentano, grazie ai giornali e alle televisioni che
controllano, come i salvatori della patria, proprio loro che l’hanno affossata, usata per i loro interessi.

L’Italia ha le tasse tra le più alte del mondo, uno dei maggiori debiti pubblici, un tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, che ha fatto emigrare in pochi anni un milione e mezzo di ragazzi italiani, diplomati, laureati con il sacrificio dei loro genitori.

E’ ora di dire basta, questa commedia deve finire o finirà il Paese. Non abbiamo più tempo, dobbiamo mandarli tutti a casa. Tutti coloro che fanno parte di questo marcio sistema, devono andarsene, sparire, ma prima devono giustificare il loro eventuale arricchimento. 

Io non chiedo il tuo voto, non mi interessa il tuo voto senza la tua partecipazione alla cosa pubblica, il tuo coinvolgimento diretto, se il tuo voto per il M5S è una semplice delega a qualcuno che decida al tuo posto, non votarci. 

Questo Paese lo possiamo cambiare solo insieme, non c’è alternativa. Usciamo dal buio e torniamo a rivedere le stelle.

Lo Stato deve proteggere i cittadini o non è uno Stato, per questo va istituito il reddito di cittadinanza. Io sono Stato, tu sei Stato, noi siamo Stato.

Riprendiamoci l’Italia.” 

Beppe Grillo

..........................


Commento di Alessandro Castelli: “…mi domando: probabilmente anche le proposte di Grillo saranno da modificare e migliorare, mentre per le proposte in chiave bioregionale, credo sia ancora "troppo presto" (guarda le virgolette) per un programma che il M5S sta facendo nascere, come esperienza davvero nuova, nonostante tutto. Populista? Forse lo è anche ma tutto sommato parla delle cose di tutti i giorni, per cui noi, comuni mortali, facciamo davvero troppa fatica a vivere, oggi come oggi! Gli altri cmq fanno oltre che populismo, demagogia pura e ci trattano come imbecilli inebetiti dalle tv e altro!!! Non so se sarà il miglior modo per dare una svolta alla politica italiana, ma se almeno i comuni Cittadini, inizieranno a entrare nel Palazzo e riusciranno a vigilare come dicono, sulle furberie dei politicanti di professione, fornendo un'occhio vigile e attendo, forse potrebbe essere un inizio....poi magari vincerà anche Bersani a cui probabilmente si assocerà Ingroia, ma intanto.....(Questo è ciò che penso io)….”

Mia rispostina: “Caro Alessandro, tutto sommato la vedo come te, ma in questi giorni i pareri variegati di vari autori sul tema elettorale andavano comunque espressi….” 



1 commento:

  1. A dir la verità dopo tanto ascrivere, leggere e sentire avrei acquisito la cultura del bimbo quando nel suo periodo felice da incosciente della gente non glie ne frega niente e impaziente attende la pappa e, chiunque lo guarda lo tocca o gli parla mah vedi questo mah vedi quello il bimbo scalcia , grida e gli aumenta la rabbia.
    Ma da uomo educato a diventare un essere assertivo o un servile cittadino più vecchio e adulto col voto a tutta la gente. IL 24 febbraio vado al seggio non tocco la scheda " inquinata da tante mani" e dico al Presidente del seggio , metta a verbale di annullare ufficialmente la mia scheda ! Tutta quella gente non mi rappresenta : Mangia , sempre e solo , la mia pappa

    RispondiElimina