venerdì 26 ottobre 2012

31 ottobre 2012 - Il circolo vegetariano festeggia Samahin (volgarmente detto Halloween) a San Severino Marche





Com’è nella tradizione anche quest’anno il Circolo vegetariano VV.TT. celebra il momento che nell’antichità segnava la fine dell’anno agricolo, e che sancisce una nuova tappa nel Ciclo della Vita. In questo periodo dal 31 ottobre ai primi di novembre anche nella tradizione cristiana si ricordano i santi ed i morti e questo segna il collegamento fra il vecchio mondo pagano e quello nuovo conseguente all’avvento del cristianesimo.

La festa di Samahin è particolarmente sentita nella cultura anglosassone, infatti è una ricorrenza di origine celtica in cui si dice che in questo periodo "si apre una finestra fra la vita e la morte, fra la morte e la rinascita". L’evento era conosciuto nell’antichità remota ed anche nel medio evo. La tradizione afferma che siccome quella notte gli spiriti tornano sulla terra occorre ingraziarseli con alcune offerte che venivano lasciate sui bordi del camino, allora gli spiriti benevolmente potevano cedere un loro dono o messaggio. Se invece non trovavano alcuna offerta allora si vendicavano apparendo terrifici ai vivi. In parte la tradizione è rimasta con il famoso "dolcetto o scherzetto" di Halloween. 

Comunque la cosa principale da farsi durante la giornata di Samahin, e soprattutto la sera, è quella di compiere dei riti nella natura, in particolare si apparecchiano in una radura due cerchi composti con gli ultimi fiori in modo che tutti i colori della natura siano rappresentati.

A turno i partecipanti si posizionano all’interno di un cerchio, in cui si attirano i pensieri positivi verso i defunti, poi si passa all’altro dove si rinuncia a tutti i pensieri negativi nei loro confronti. In questo modo si pacifica il mondo dell’aldilà con l’aldiqua. La cerimonia esoterica e commemorativa verrà compiuta dalla sibilla Sonia Baldoni di Vivere con Gioia,  in località Ugliano, in quel di San Severino Marche. Più tardi,  nella casa accogliente della scrittrice Lucilla Pavoni,  desineremo con il cibo vegetariano da ognuno portato. Una piccola offerta volontaria per la sibilla e  per chi ci ospita sarà gradita. 
 

Appuntamento alla frazione di  Ugliano di San Severino Marche
alle h. 16.00 del 31 ottobre 2012 

La casa di Lucilla Pavoni, che ospita l’incontro, si trova su una bellissima collina isolata alle pendici dell’appennino marchigiano. Ecco come raggiungerla:

Da San Severino Marche seguire la strada per Apiro/Cingoli.

Superare Cesolo e Marciano, arrivati al bivio per Apiro/Cingoli prendere la direzione per Apiro.

Superare le frazioni Palazzata e Corsciano sino all’indicazione per Ugliano, dopo circa 700 metri sulla destra imboccare stradina in terra battuta seguendo la freccia che indica la casa di Lucilla.

In caso di difficoltà potete anche chiedere al baretto di Corsciano, oppure in extremis telefonare a Lucilla al 338.7073857.



Paolo D'Arpini - Circolo Vegetariano VV.TT.
Info. circolo.vegetariano@libero.it - 0733/216293 
Lucilla:  338.7073857  -  Sonia: 333.7843462


Cerimonia bioregionale sotto un sacro albero

Nessun commento:

Posta un commento