sabato 11 febbraio 2012

Leda Diano: "La Valsusa non è l'altro mondo.. e la TAV non è quel gioiello che dicono.... bensì la madre di tutte le opere inutili..."



Cara amica/o, vorrei dirti qualcosa circa la lotta che il popolo valsusino ha in corso sulla vicenda riguardante il TAV, ed in particolar modo sulla tratta Torino Lione. Io non so come la pensi tu e se hai avuto il modo e la voglia di informarti sulla vicenda, anche perché, purtroppo, i principali mezzi di informazione si limitano...... a dare notizie solamente quando queste sono relative a manifestazioni di protesta o a scontri con le forze dell’ordine, guardandosi bene dall’informare gli italiani dei motivi di questa protesta stessa.

Ad ogni modo sappi che la nostra non è una protesta localistica contro l’occupazione dei nostri territori; noi stiamo lottando per impedire uno sperpero enorme di denaro pubblico per costruir...e un’opera che non serve a nulla perché, stando agli attuali dati, sia il traffico merci che il traffico passeggeri su quella tratta sono in continua diminuzione e non vi sono segnali di controtendenza. Io non ti voglio parlare di problemi di salute o problemi ambientali (che si presenterebbero in modo gigantesco per noi), poichè magari non ti riguardano perché abiti altrove o perché pensi che essi siano risolvibili.

Io ti chiedo solamente di informarti bene, perché la vicenda TAV riguarda anche te da vicino, anche se abiti a centinaia di chilometri di distanza dalla nostra valle. Infatti, per costruire quest’opera, così come tante altre opere inutili disseminate per il nostro paese, si rinuncia a migliorare l’edilizia scolastica, a investire sulla sanità, sull’istruzione, sull’assistenza sociale e su tutte quelle iniziative che farebbero dell’Italia un paese al servizio degli Italiani, quindi anche al Tuo servizio.

LA TORINO-LIONE E’ LA "MADRE" DI TUTTE LE OPERE INUTILI Se vai su qualsiasi motore di ricerca trovi tutte le notizie che ti interessano, ma non soffermarti sulle notizie di cronaca, vai oltre; cerca, ad esempio “150 MOTIVI DEL DIRE NO AL TAV”. Quello che ti chiedo è uno sforzo, lo capisco, ma sappi che una corretta informazione è la base della conoscenza, quindi è una giusta presa di coscienza: è inutile indignarsi quando gli sprechi sono già stati compiuti e nessuno può più porvi rimedio e quando, inoltre, i politici affaristi e senza scrupoli hanno già messo le mani nelle nostre tasche.

DOBBIAMO PREVENIRE E IMPEDIRE DI CONSEGUENZA CHE CIO’ AVVENGA! Questo è ciò che stanno cercando di fare i Valsusini! Dacci una mano anche tu, non lasciarti influenzare da slogan su progresso, lavoro, rilancio economico, "opera strategica per l’Italia", discorsi sull'indispensabilità del'opera per non essere tagliati fuori dall’Europa, perché il TAV non rappresenta nulla di tutto ciò, fidati. Anzi, informati.

NON E’ NECESSARIO ESSERE VALSUSINI PER ESSERE NO TAV. BASTA ESSERE ONESTI E INFORMATI

Leda Diano

Nessun commento:

Posta un commento