sabato 20 dicembre 2014

Roma - Verità animaliste dopo le proteste contro Telethon



La sera del 19 dicembre 2014 si è tenuta una conferenza stampa presso l'Hotel Nazionale, Piazza Montecitorio, per far luce sui soprusi compiuti da alcuni funzionari della Questura di Roma. Le testimonianze dei feriti, degli arrestati e dei legali difensori e,  sebbene invitati, il Questore di Roma, Nicolò Marcello D'Angelo, ed il Capo della Polizia, Alessandro Pansa si sono sottratti al confronto.

Si ringrazia invece il Prof. Bruno Fedi per la partecipazione autorevole.
 
L'epilogo della manifestazione di venerdì scorso davanti gli studi della Rai di Roma su Telethon, ė stato di 4 feriti, 7 fermi di polizia, 3 arresti e 2 denunce a piede libero.   Questo è il prezzo pagato per dire la verità. 
 
I responsabili dell' Ordine Pubblico hanno negato, tramite azioni repressive spropositate, ai manifestanti (non armati ed a volto scoperto) il diritto costituzionalmente sancito di manifestare liberamente il proprio pensiero.
 
Il PAE ha conferito mandato ai propri legali di portare davanti la Corte di Cassazione i vergognosi arresti che la Polizia di Stato ha eseguito e contestualmente di presentare formale denuncia-querela a carico di funzionari e dirigenti per i fatti suddetti. Inoltre ė già stato chiesto di concordare un incontro con il Procuratore Capo di Roma, Dott. Pignatone.
 
Questo non è il primo caso in cui i funzionari della Questura di Roma si macchiano di tali condotte. Pertanto abbiamo messo a disposizione della stampa  i  verbali di interrogatorio di alcuni di questi sottoposti ad indagini giudiziarie.
 
Fintanto  il Questore non assumerà provvedimenti nei confronti di tali soggetti indegni di rappresentare le Istituzioni, le forze di polizia perderanno la fiducia di tutti quei cittadini onesti che chiedono giustizia e correttezza morale.
 
Comunicato Stampa congiunto del PAE, Animalisti Italiani, Memento Naturae, Istinto Animale. 



Nessun commento:

Posta un commento