venerdì 19 dicembre 2014

Dopo Peshawar... gli altri silenzi di renzie


ù

Il Presidente del Consiglio si è esibito in una delle solite sparate da gradasso. Ma questa volta la cosa è più grave del solito, perché renzie, per mettersi in mostra, ha usato un fatto particolarmente drammatico: l’attacco contro una scuola dell’esercito a Peshawar, dove sono morti oltre 130 fanciulli.

Quando, in Afghanistan, dieci bambine che stavano raccogliendo legna in un bosco vicino al loro villaggio, nel distretto di Chanarhar, sono saltate su una mina italiana, uccise, tu renzie, non gridasti.


Quando un caccia dei tuoi amici americani, chiamato a soccorrere un fortino assediato, uccise nove bambine, anch'esse occupate a far legna nel bosco, anche allora non ti sei sentito.


Quando, in Pakistan, 103 bambini vennero uccisi nel tentativo di eliminare quattro uomini, tre dei quali ancora vivi e il quarto morto per cause naturali, tu non parlasti.


E nemmeno dei 76 bambini uccisi dai tuoi amici della CIA nel tentativo di eliminare Ayman al Zawahiri, né dei sei tentativi di ammazzare Qari Hussain, dove morirono altri 13 bambini, tu mai parlasti.

Lo sai, renzie, che dal 2004 al 2013, per colpire 14 obiettivi con i droni, i tuoi amati americani hanno ucciso 142 bambini?


E hai mai pensato, renzie, al mezzo milione di bambini morti per il vostro embargo all’Irak? Lo dovresti sapere: il confronto televisivo fra la vostra amica Madeleine Albright e la giornalista Lesley Stahl è ormai famoso. 


Parlando delle sanzioni all’Irak, Lesley Stahl chiese all’allora ambasciatrice statunitense all’ONU: “Abbiamo saputo che sono morti più di mezzo milione di bambini. Voglio dire, è un numero che supera quello dei bambini morti a Hiroshima. Mi domando se non sia un prezzo troppo alto”. 

L’ambasciatrice americana rispose: “Riteniamo che sia il prezzo giusto da pagare”. 

Renzie, anche su questa ecatombe non sentimmo levarsi le tue grida.

E dei bambini di Fallujah, ti è mai importato? Lo sai che c’è un tasso di mortalità infantile che fa paura e più malformazioni che a Hiroshima? I medici, a Fallujah, hanno consigliato alle donne di non partorire. Nascono bambini senza occhi, senza orifizi, senza alcuni organi vitali, con tumori maligni al cervello e agli occhi, nascono bambini con due e tre teste. Anche su questo, renzie, non abbiamo sentito la tua voce.


Mille e mille esempi potrei ancora farti sui crimini orrendi compiuti dai tuoi amici americani, dei quali, col tuo silenzio, ti rendi complice.


Solo oggi i tuoi padroni ti chiedono di parlare? E allora, tu alzi la tua voce e gridi le tue menzogne al vento e urli a una massa addormentata.


Renzie, se avessi avuto ancora solo un briciolo di dignità, anche questa volta avresti taciuto.


Marcella Guidoni  

(Fonte: https://byebyeunclesam.wordpress.com/)


....................................


Commento di G.V: 
"RENZI è NOTORIAMENTE UN PSICASTENICO CON SVOLAZZI DI AUTISMO, QUINDI PARLA SENZA SAPERE COSA DICE. E' IL CLASSICO ROBOT COSTRUITO SU MISURA DA LORSIGNORI ABITUATI A COSTRUIRE ESSERI A PEZZETTI (vedi, indicativo, Frankenstein e il GOLEM, tutta roba Loro!)..... ma la faccenda dei bambini uccisi in Pakistan... NON SI SA BENE DA CHI!!....è indicativa di una tendenza ad amplificare gli eventi. La stessa cosa dell'ISIS che noi sappiamo essere una creatura della CIA-Mossad"

Nessun commento:

Posta un commento