giovedì 12 gennaio 2012

La fine triste dell'ultimo doblone (ebreo) e l''ipocrisia di chi si è volontariamente sottoposto al lavaggio del cervello, a scopo di lucro

Moneta di coccio

Non volevo più tornare sul discorso affrontato con l'articolo sull'ultimo doblone ebreo... (vedi: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2012/01/economia-peacelink-lotta-allultimo.html)
ma stanotte ho fatto un sogno premonitore ed inoltre stamattina ho ricevuto ulteriori commenti sul discorso della presenza ebrea nell'economia mondiale e sulla crisi pilotata per interessi speculativi. E su questo tema forse sarebbe opportuno fare un piccolo passo indietro, al 2008, anno in cui la crisi è iniziata, con i pareri interessati delle agenzie di rating e con il fallimento di Bernie Madoff.... per il flash back consiglio la lettura dell'illuminante articolo di Ida Magli "che ha deciso di vivere gli ultimi anni della sua vita con dignità..": http://www.italianiliberi.it/Edito08/progettoebraico.html.

Di seguito riporto alcuni interventi e commenti ricevuti oggi....

Pecunia non olet – Scrive Camillo Coppola: “Congratulazioni Caterina Regazzi, quando ci vuole, ci vuole; troppi professori professano dal governo in giù. I fatti oggettivi sono quelli che sono, sarà ben difficile confutare che così non è.
Incominciando dal Monti che ha dei pregressi di collaborazioni e consulenze a dir poco contrastanti,non si può essere servo di due padroni! Sugli capitali "scudati" egli nicchia adducendo fumosamente a Bruxelles; sulle assicurazioni RCA, battuti tutti i records Europei, con una legge obbligatoria "monca" nella quale sguazzano, lui silente; sulle banche che riceveranno un mare di miliardi di euro al tasso 1% per 3 anni dalla BCE senza che si sappia se e con quali vincoli di giro,non è di sua competenza. Eppure solo questi tre fattori possiedono un potenziale enorme!
Vi esento dallo scrivere della "nuova" INPS, del ICI del Vaticano, del programma di riarmamento aggressivo, della legge truffa dello 8x1000, e così via, e tutto il rimanente che non cito. Altro che Cortina e Portofino, qui volano stracci!
Sembrerebbe un fuori tema, solo Italiota, ma per me è tutto legato ad un filo nero che richiama l'articolo in questione con impronta internazionale. Ora che non siamo più moneta sovrana non si sa a che titolo ci sia chi siede sul quel trono.
Insomma spiace doverlo ricordare a CAROTENUTO, ma mi sento quel 99%, con diritto di di fare le pulci al quel dominus che è 1%.....
P.S.: siccome prevale in quel 1% il ceppo ebraico questa è una constatazione, senza fare il distinguo tra sionismo ed ebraismo, pecunia non olet, ma il lezzo di provenienza è forte. D'appresso uno articolo controverso del prof.Gennaro CAROTENUTO:
http://www.gennarocarotenuto.it/1847-la-trappola-dei-sionisti/”

Federal Reserve Bank – Scrive Fabrizio Belloni: “Ma perché dobbiamo aver paura delle parole? Una sola considerazione, in estrema sintesi, per non annoiare il lettore: la Federal Reserve, la privata banca centrale yankee, cioè della (ancora per poco) banca centrale della maggior potenza economica del mondo, è di proprietà di dieci banche private. Dieci banche di cui nove sono banche ebree, e l'ultima (la Chease Manhattam Bank) è la banca della CIA.  Di cosa parliamo?  Grazie a dio l'asse Berlino-Mosca è la base della nuova Europa"

Echelon - Scrive Vincenzo Mannello: "Paolo, sarai già finito nelle liste (non tanto segrete degli "antisemiti"! E, forse, pure Caterina. Non serve essere aperti al dialogo e disponibili a discutere con tutti come entrambi dimostrate di essere.  Echelon è da tempo mutato pure in replicanti umani (si fa per dire) messi lì ad intercettare la parola "ebreo" in primis. Associandola alla successiva che possa assumere il significato di "anti". I replicanti, invero numerosi, una volta individuato il mostro, hanno il privilegio di additarlo come associato alla cospirazione (mica siamo solo noi i depositari del termine) antisionista di chiara ispirazione nazista. Così possono acquisire titoli, patenti e privilegi che derivano dall'essere politicamente corretti. Peccato non si rendano conto di essere al servizio di un "grande fratello" tanto forte e potente da doversi servire pure dell'idiozia! Ma dato che, tra presunti e reali, gli antisionisti siamo più di mezzo mondo (esagero pure io)... consiglio vivamente di fregarsene altamente..."

Mia rispostina cumulativa: “Bene! Sono lieto che esistano ancora persone in Italia che non hanno subito il lavaggio del cervello e che sappiano vedere le cose per come sono realmente..”

Paolo D'Arpini




Ed ora passiamo ad "altro"..

Qui di seguito alcuni materiali recuperati da Joe Fallisi sui temi trattati, di cui un particolare riferimento è fatto ai "trascorsi" del prof. Gennaro Carotenuto.

http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56809 (v., a
questo link, anche quelli precedenti)
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56811
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56812
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56817
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56818
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56820
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56822


°°°°°°°°°


Il motivo per cui persino un conformista politically coorrect, ovviamente ingiudagliato fino al midollo, come il sig, "Gennaro Carotenuto" (cfr. http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56203, http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56547, http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56569, http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56679, http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/56698) può pubblicare l'articolo che segue è che esso sviluppa, dopo le citazioni iniziali, una premessa falsa, volta a depotenziarle e renderle inoffensive. "E’ interessante osservare che Israele guarda a se stesso come a uno stato secolare." Ah sì?... E chi se ne frega? Il fatto che "guardi a se stesso" non significa un misero tubo. "Tzipi Livni non è la moglie di un rabbino." Sì, in effetti tale orrore lituan-khazaro condivide il talamo con un ufficiale dell'esercito, del quale i rabbi lovecraftiani vanno a benedire, insieme con schiere di bimbi al seguito, le bombe, i missili e i carri armati. "Siamo pertanto autorizzati a presumere che in realtà non è il Giudaismo in sé che trasforma direttamente capi politici e militari israeliani in criminali di guerra." "Autorizzati" da chi e/o da cosa? Se la "religione" giudaica, 'sta autonarrazione mitico-delirante tutta tribale e razzista, com'è ovvio non "trasforma in sé", senza alcun dubbio contribuisce potentissimamente alla bisogna. "Inoltre, i primi Sionisti credevano che all’interno di una patria nazionale gli Ebrei sarebbero diventati 'un popolo come tutti gli altri', cioè civili e morali." Ah sì, eh? Molto "civile e morale" Golda Mabovič (Golda Meir), secondo cui la Palestina era, al tempo della calata dei predoni ashkenaziti e della Nakba palestinese, "una terra senza un popolo per un popolo senza terra"... senz'altro. "Sono riusciti con successo a trasformare la Bibbia da testo spirituale a ufficio del catasto inzuppato di sangue." Nossignore. La "spiritualità" della Bibbia è cosa da spanciarsi dalle risate se non fosse che al loro posto si odono urla di strazio e di massacro. E se "Raymund Schwager, studioso della Bibbia, ha trovato nell’Antico Testamento 600 passi di violenza esplicita, 1.000 versi che descrivono le violente azioni punitive di Dio, 100 passi in cui Dio ordina espressamente di uccidere " e, "a quanto pare, la violenza è l’attività più spesso menzionata nella Bibbia ebraica", v'è poco da stupirsi di cosa, prevalentemente, ci si possa "inzuppare" all'interno delle sue pagine. "Eppure, una domanda rimane aperta. Perché un comandante laico dovrebbe seguire i versi del Deuteronomio o di qualsiasi altro testo biblico? (...) La realtà della questione è in verità abbastanza meschina. Per quanto ci è dato di osservare il Sionismo è l’unico collettivo ebraico ideologico e politico che si trovi nei paraggi". Troppo facile e inetto attribuire ogni responsabilità al sionismo. Prima di esso, e ben più potente, viene proprio il giudaimo-talmudismo. Senza la cui critica radicale non si scalfirà neppure una scaglia del mostro.


Joe Fallisi


°°°°°°°°°


Gilad Atzmon – L’Antico Testamento e il genocidio a Gaza


di Doriana Goracci (http://www.gennarocarotenuto.it/author/doriana-goracci/), sabato 10 gennaio 2009, 14:39
Archiviato in: Guerre infinite (http://www.gennarocarotenuto.it/categorie/polint/guerre-infinite/)


Gilad Atzmon (http://209.85.129.132/search?q=cache:RWeGWdMyFRYJ:it.wikipedia.org/wiki/Gilad_Atzmon+Gilad+atzmon&hl=it&ct=clnk&cd=2), nato nel 1963, è un musicista jazz, israeliano, formatosi alla Rubin Academy of Music di Gerusalemme.


La passione per la musica, il sassofono, il clarinetto… da ascoltare e scorrere sul suo sito Atzmon (http://www.gilad.co.uk/), convivono con quella della scrittura.


E’ noto per l’una e per l’altra, date le sue posizioni fermamente antisioniste.


Quello che segue è un articolo da lui scritto il 9 gennaio, tratto dal sito Palestine Think Tank (http://palestinethinktank.com/) Free Minds for a Free Palestine.


Libere Menti per una Libera Palestina.


Doriana Goracci


Gilad Atzmon– L’Antico Testamento e il genocidio a Gaza (http://palestinethinktank.com/2009/01/08/gilad-atzmon-the-old-testament-and-the-genocide-in-gaza/)

8 gennaio 2009


“Voi inseguirete i vostri nemici ed essi cadranno dinanzi a voi colpiti di spada. Cinque di voi ne inseguiranno cento, cento di voi ne inseguiranno diecimila e i vostri nemici cadranno dinanzi a voi colpiti di spada.”


Levitico, cap. 26, vv. 7-9

“Quando il Signore tuo Dio ti avrà introdotto nel paese che vai a prendere in possesso e ne avrà scacciate davanti a te molte nazioni… quando il Signore tuo Dio le avrà messe in tuo potere e tu le avrai sconfitte, tu le voterai allo sterminio; non farai con esse alleanza né farai loro grazia.”

Deuteronomio, cap. 7, vv. 1-2


“… non lascerai in vita alcun essere che respiri, ma li voterai allo sterminio… come il Signore tuo Dio ti ha comandato di fare…”

Deuteronomio, cap. 20, v. 16

Gli studiosi della Bibbia non nutrono molti dubbi sul fatto che la Bibbia ebraica contenga alcuni suggerimenti fortemente impregnati di immoralità, alcuni dei quali non sono altro che un invocazione al genocidio. Raymund Schwager, studioso della Bibbia, ha trovato nell’Antico Testamento 600 passi di violenza esplicita, 1.000 versi che descrivono le violente azioni punitive di Dio, 100 passi in cui Dio ordina espressamente di uccidere. A quanto pare, la violenza è l’attività più spesso menzionata nella Bibbia ebraica.


Per quanto possa essere sconvolgente, la saturazione di violenza e sterminio nella Bibbia ebraica può fare luce sul terrificante genocidio condotto al momento a Gaza dallo stato di Israele. In pieno giorno l’I.D.F. [l’esercito israeliano, n.d.t.] sta utilizzando contro i civili i metodi più letali, come se il suo principale obiettivo sia quello di “ votare allo sterminio” la popolazione di Gaza senza mostrare alcuna intenzione “di fare loro grazia”.


E’ interessante osservare che Israele guarda a se stesso come a uno stato secolare. Ehud Barak non è proprio un qualificato rabbino, e Tzipi Livni non è la moglie di un rabbino. Siamo pertanto autorizzati a presumere che in realtà non è il Giudaismo in sé che trasforma direttamente capi politici e militari israeliani in criminali di guerra. Inoltre, i primi Sionisti credevano che all’interno di una patria nazionale gli Ebrei sarebbero diventati “un popolo come tutti gli altri”, cioè civili e morali. Sotto questo profilo la realtà israeliana è piuttosto singolare. Gli ebrei laici forse sono riusciti ad abbandonare il loro Dio, molti di loro non osservano la legge giudaica, sono in larga misura laici, e nondimeno interpretano collettivamente la loro identità ebraica come una missione genocida. Sono riusciti con successo a trasformare la Bibbia da testo spirituale a ufficio del catasto inzuppato di sangue. Sono là, in Sion, cioè in Palestina, per invadere il paese e metterlo sotto chiave, affamare e annientare i suoi abitanti nativi. Di conseguenza, sembra che i comandanti di artiglieria e i piloti dell’aviazione israeliana che hanno cancellato la parte settentrionale di Gaza due notti fa stiano seguendo il Deuteronomio cap. 20 v. 16, stiano veramente “non lasciando in vita alcun essere che respiri.”


Eppure, una domanda rimane aperta. Perché un comandante laico dovrebbe seguire i versi del Deuteronomio o di qualsiasi altro testo biblico?


Qualche sporadica voce ebraica all’interno della sinistra insiste nel dirci che l’Ebraismo non ha in sé tendenze assassine. Sono propenso a credere che essi stessi considerino le loro parole schiette e veritiere. Ma allora ci si può domandare che cos’è che rende lo stato ebraico di una brutalità senza confronti? La realtà della questione è in verità abbastanza meschina. Per quanto ci è dato di osservare il Sionismo è l’unico collettivo ebraico ideologico e politico che si trovi nei paraggi, e come sta accadendo, questa settimana ha dimostrato ancora una volta di essere genocida fino al midollo. Per quanto concerne il genocidio, la differenza tra Giudaismo e Sionismo può essere illustrata come segue: mentre il contesto biblico giudaico è impregnato di riferimenti genocidi, solitamente in nome di Dio, nel contesto sionista, gli ebrei stanno uccidendo i palestinesi nel loro stesso nome, cioè di “popolo ebraico”. Questo è certamente il massimo successo della rivoluzione sionista. Insegna agli Ebrei a credere in se stessi. A credere nello Stato Ebraico. “L’israeliano” è il dio di Israele. Perciò l’Israeliano uccide in nome “della sua sicurezza”, e in nome “della sua democrazia”. Gli Israeliani uccidono nel nome della “loro guerra contro il terrorismo” e nel nome della “loro America”. A quanto pare, nello stato ebraico, il soggetto ebraico ritorna all’omicidio di massa appena trova un “nome” da collegare a questo.


Tutto ciò non ci lascia in realtà molto spazio per fare ipotesi. Lo stato ebraico è la minaccia definitiva verso l’umanità e verso la nostra nozione di umanesimo. La cristianità, l’Islam e l’umanesimo si presentano come tentativi di riformare il fondamentalismo tribale ebraico e sostituirlo con un’etica universale. L’illuminismo, il liberalismo e l’emancipazione hanno permesso agli ebrei di affrancarsi dalle loro antiche peculiarità di supremazia tribale. Dalla metà del XIX secolo molti ebrei si sono liberati delle loro catene culturali e tribali. Assai tragicamente, il Sionismo è riuscito a riportare indietro molti ebrei. Attualmente, Israele e il Sionismo rappresentano l’unica voce collettiva disponibile per gli Ebrei.


Gli ultimi dodici giorni di offensiva spietata contro la popolazione civile palestinese non lasciano nessuno spazio per i dubbi. Israele è il pericolo più serio per la pace nel mondo. Senza dubbio nel 1947 le nazioni commisero un tragico errore fornendo a una mutevole identità orientata razzialmente l’opportunità di stabilirsi in uno stato nazionale. L’obbligo morale delle nazioni è adesso quello di smantellare pacificamente quello stato prima che sia troppo tardi. Abbiamo il dovere di farlo prima che lo stato ebraico e le sue forti lobbies in giro per il mondo riescano a spingerci in una guerra globale nel nome di una qualunque banale ideologia populista (democrazia, guerra contro il terrorismo, scontro di civiltà e simili). Dobbiamo svegliarci ora, prima che il nostro unico e solo pianeta venga trasformato in una bolla che scoppia di odio.

Traduzione di Mauro Maiorani

(http://www.gennarocarotenuto.it/5327-gilad-atzmon-–-l’antico-testamento-e-il-genocidio-a-gaza/)

....................


Sugli ebrei in relazione al denaro, all'economia e alle banche

>http://holywar.org/jewishtr/04usury.htm
>http://holywar.org/jewishtr/05yichus.htm
>http://holywar.org/jewishtr/06money.htm
>http://holywar.org/jewishtr/07poland.htm


.....................

Dagoberto Bellucci, Il governo mondiale ebraico, 2009
>
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/dagoberto-bellucci-il-
governo-mondiale-ebraico-2009/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-1-formazione-e-sviluppo-di-un-ideologia-razzista-il-sionismo/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-2-il-gran-sinedrio-mondiale-la-testa-del-serpente/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-3-il-purim-origini-di-una-festivita-tragica-del-popolo-ebraico/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-4-nascita-e-sviluppo-di-un-esclusivismo-razziale/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-5-la-kabala-e-il-talmud-lo-strano-esoterismo-ebraico/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-6-i-segreti-della-kabala-ebraica/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-7-dallesclusivismo-razziale-agli-omicidi-rituali/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-8-omicidi-rituali-nella-storia/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-9-ebraismo-e-massoneria/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-10-la-massoneria-ebraica-il-bnai-brith/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-11-sionismo-e-capitalismo-dallusura-alla-banca/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-12-multinazionali-sioniste-la-piovra-plutocratica-allassalto-dei-
mercati-mondiali-il-caso-americano/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo13-multinazionali-sioniste-allassalto-dei-mercati-mondiali-belgio-e-
francia-controllate-dai-plutocrati-sionisti/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-14-le-multinazionali-sioniste-allassalto-dei-mercati-mondiali-il-caso-
olanda/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-15-le-multinazionali-sioniste-allassalto-dei-mercati-mondiali-la-
germania-delle-banche-e-dei-trust-industriali-vittima-designata-dell/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-16-le-multinazionali-sioniste-allassalto-dei-mercati-mondiali-il-caso-
italiano/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-17-la-gran-bretagna-giudaica-finanza-e-affari-allombra-della-city/
>http://dagobertobellucci.wordpress.com/2011/12/26/il-governo-mondiale-ebraico-
capitolo-18-lorgia-capitalistica-multinazionali-e-globalizzazione-sotto-la-
direzione-del-sionismo/

...............

http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82841 (v., a questo link, anche tutti quelli precedenti)
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82842
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82843
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82844
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82851
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82862
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82897
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82898
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82899
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82900
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82924
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82926
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82927
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82946
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82947
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82948
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82949
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82950
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82951

°°°°°°°°°°

http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82948
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82949
http://it.groups.yahoo.com/group/libertari/message/82950

Nessun commento:

Posta un commento