martedì 10 novembre 2015

..renzie passa dalle pentole alle armi... effetto arabo? - Protesta dei No War di Roma contro il viaggio d'affari del presidente non eletto



ROMA, 9 NOVEMBRE 2015, A PIAZZA CAMPO DE' FIORI SOTTO LA STATUA DI GIORDANO BRUNO RETE NO WAR ROMA HA PROTESTATO CONTRO IL VIAGGIO DI RENZI E FINMECCANICA NELL'ARABIA SAUDITA CHE BOMBARDA LO YEMEN E AIUTA I TERRORISTI A VENDERE ARMI AL REGIME DEI SAUD IN VIOLAZIONE DELLA LEGGE ITALIANA 185/90

In occasione del viaggio in Arabia saudita del presidente del consiglio italiano Matteo Renzi accompagnato dai vertici di Finmeccanica, la Rete No War Roma ha protestato a Roma a piazza campo de' Fiori sotto la statua di Giordano Bruno. "Renzi d'Arabia, piazzista di armi a Riad", recitava cartello.

Gli attivisti sottolineano lo scandalo degli stretti legami politici, commerciali e militari dell'Italia con un regime, la petromonarchia dei Saud, non a caso definita in un cartello "L'inquisizione del Terzo millennio". Altri cartelli indicavano, in italiano e inglese, le responsabilità internazionali del regime dei Saud nel bombardare popoli inermi. "I sauditi hanno ucciso migliaia di civili in Yemen"; "I Saud comprano il silenzio del mondo", recitavano i cartelli.

Gli attivisti hanno denunciato il sostegno saudita a terroristi sedicenti islamici, oltre che l'atteggiamento tirannico all'interno del reame contro le minoranze, le donne e i migranti. 


Il sistema giudiziario saudita in un anno ha decapitato 175 persone: "Saud e Isis: stesse decapitazioni, stessi obiettivi, stessi soldi".
 
Al presidente Renzi i manifestanti, impegnati da mesi nella campagna per arginare la politica guerrafondaia e disumana dei sauditi, ricordano che la legge italiana 185/90 vieta l'esportazione di armi a paesi in guerra e che violano i diritti umani minimi. "Armi italiane ai Saud: bombe sullo Yemen, sostegno ai terroristi in Siria". L'Italia per anni ha accompagnato l'Arabia saudita e altri 9 paesi  autodefinitisi "Amici della Siria" i quali in realtà hanno fomentato gruppi armati contigui ai terroristi.

Allora: quanti affari militari hanno concluso Renzi e Finmeccanica violando la Costituzione italiana, la legge e l'umanità, sulla pelle degli yemeniti, dei siriani e degli stessi sudditi sauditi non allineati?


Marinella Correggia 

Roma 9 Novembre 2015<br />
Protesta della Rete No War davanti alla statua di Giordano Bruno a piazza Campo de' Fiori contro la visita del primo ministro italiano Matteo Renzi in Arabia Saudita contro  l'esportazione delle armi ai sauditi e contro l'intervento militare nello Yemen dei sauditi.<br />
Rome November 9, 2015<br />
Protest of  No War network  in front of the statue of Giordano Bruno in Piazza Campo de 'Fiori against the visit of Italian Prime Minister Matteo Renzi in Saudi Arabia against  the export of weapons to the Saudis and against  the military intervention in Yemen of Saudis.



FOTO: http://stefanomontesi.photoshelter.com/gallery/Rete-No-War-contro-la-visita-di-Matteo-Renzi-in-Arabia-Saudita/G0000pFfJFV015vI/

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=QIngiQimeKo&feature=youtu.be




Nessun commento:

Posta un commento