lunedì 9 marzo 2015

Pasqua di sangue a Terni - La COOP vende agnelli morti scontati del 50%



Lettera Aperta alla Direzione Coop Centro Italia - Terni

Sono socio Coop e Vostro assiduo cliente. Apprezzo la qualità dei Vostri articoli e l’attenzione da Voi dedicata a prodotti bio, veg e non testati sugli animali. Proprio per questo sono rimasto particolarmente colpito e decisamente contrariato dall’offerta alla cassa di un buono sconto del 50% per l’acquisto di agnello durante il periodo pasquale. 

Credo che sia una brutta caduta di stile da parte Vostra perché l’offerta non tiene conto delle scelte alimentari di un numero per fortuna in sensibile aumento di persone alternative al consumo di carne (e ovviamente anche di pesce) e alla politica di sterminio perpetrata nei confronti degli altri esseri senzienti (si pensi alla catena che va dai lager, senza se e senza ma, degli allevamenti intensivi ai mattatoi). 

Sono stato mosso a scriverVi perché sollecitato anche da altri acquirenti che, come me, si sono sentiti discriminati e hanno rinvenuto grande contraddizione con la Vostra linea aziendale. 

Certo che non lascerete cadere nel dimenticatoio queste osservazioni e che proporrete un analogo sconto (basterebbe informarsi alla cassa sulle abitudini alimentari del cliente) nel settore dell’ortofrutta, della pasta, del pane, dei prodotti Viviverde, ecc. invio distinti saluti.

Francesco Pullia 
cell. 3334550190



Nessun commento:

Posta un commento