mercoledì 25 marzo 2015

Ci siamo? Se la notizia fosse vera c'è da battere i denti - Osujećen nuklearni napad na Rusiju: Putin naredio pripreme za rat, atomska skloništa se popunjavaju


gfeazdf

Ministarstvo odbrane je navelo da je predsednik Putin upozorio SAD i Evropsku uniju da britanski premijer Dejvid Kameron mora da bude „uklonjen“ inače će doći do rata sa katastrofalnim posledicama.

Prema ovom izveštaju, predsednik Putin i još neki zvaničnici sa vrha, stavljeni su pod specijalnu zaštitu ministarstva odbrane u protekle dve nedelje nakon što su obaveštajne službe otkrile plan o nuklearnom napadu protiv Ruske federacije od strane premijera Kamerona koji je trebalo da se dogodi ove nedelje.

Nije sigurno da li su SAD saučesnici premijera Kamerona u ovom planiranom nuklearnom napadu, a detalji izveštaja su sastavljeni na osnovu informacija koje je pružio direktor FSB, Aleksandar Bortnikov, nakon svoje privatne posete Beloj kući pre par nedelja.

Neki analitičari tvrde da Putinovo odsustvo od 11 dana ima veze sa nuklearnom pretnjom prema Rusiji.

U Kremlju više niko nije siguran u to da li predsednik Obama može da kontroliše svoju naciju nakon što je američka zamenica sekretara države, zadužena za evropske i evroazijske poslove, Viktorija Nuland, pobesnela zbog tvrdnje ministra spoljnih poslova Rusije, Sergeja Lavrova da bivši potpredsednik Dik Čejni vodi SAD.

Nezavisno od toga ko vodi SAD, između Ruske federacije i SAD trenutno traje rat, pošto je Obamin režim izjavio da će sankcije protiv Rusije trajati zauvek pošto federacija nikad neće dozvoliti da nacistička vlada u Ukrajini preuzme Krim.

Kao odgovor na ovu neobičnu pretnju, Putin je organizovao sastanak u tajnom, podzemnom kompleksu Jamantau u planini Ural, razgovarajući o svim mogućim ofanzivnim, odbrambenim, tajnim i psihološkim merama potrebnim za sprečavanje rata… ipak, u slučaju da prevencija ne uspe, federacija Rusije će Zapad napasti svim dostupnim oružjem, pa i nuklearnim.

Interesantno je pominjanje psiholoških mera u skladu sa nedavno emitovanim televizijskim dokumentarcem u kojem predsednik Putin po prvi put javno priznaje da je pretio Zapadu nuklearnim ratom po pitanju Krima.

Smatra se da je ova izjava usmerena na upozoravanje građana SAD i EU na „opasnosti“ sa kojima se suočavaju.

Evo šta je sve predsednik Putin naredio u okviru plana pripreme za rat:

Momentalno otvaranje 5.000 novih atomskih skloništa u Moskvi čiju je izgradnju predsednik Putin naredio 2010. godine i koja su završena 2012. godine.
Momentalna evakuacija ključne opreme i osoblja u ova skloništa.
Momentalno postavljanje nuklearnih balističkih raketnih sistema u najzapadnijem regionu Rusije, Kalinjingradu.
Momentalno postavljanje strateških nuklearnih bombardera na Krimu.
Momentalno aktiviranje pune borbene spremnosti svih vazdušnih snaga na severozapadu.
Momentalno aktiviranje pune borbene spremnosti desetina hiljada vojnika koji pripadaju Severnoj floti i Zapadnom vojnom okrugu.
Momentalna aktivacija sibirskih protivvazdušnih snaga.

Pored ovog pripremanja vojske širom nacije, svoju vojsku priprema i Belorusija, koja se pridružila svojim ruskim kolegama u ovoj strateškoj ofanzivi. Isto tako, Ukrajina pravi planove za napad na Krim i region Kuban uz podršku NATO-a.

Iako je generalni administrator Evroazijske osmatračnice za demokratiju i izbore (EODE), Aleksandar Mozesov, rekao da „niko u NATO-u nije spreman da plati cenu nuklearnog konflikta sa Rusijom zbog Krima, za razliku od Kijevske hunte i ukrajinskih ultradesničara“, stručnjaci navode da nastavak agresivnog delovanja SAD i EU u kombinaciji sa daljom demonizacijom Putina i Rusije u zapadnim medijima ipak vodi ka ratu.

Dolazi se do zaključka da Zapad nije zagarantovao federaciji da će premijer Kameron biti uklonjen iz kancelarije niti da će rat biti sprečen.

Webtribune.rs - Posted date: In: IZA OGLEDALA

http://webtribune.rs/osujecen-nuklearni-napad-na-rusiju-putin-naredio-pripreme-za-rat-atomska-sklonista-se-popunjavaju/#



Traduzione: 
Da Maurizio Murelli

Secondo un'informativa del ministero della difesa russo il presidente Putin avrebbe avvertito gli USA e la UE che il premier britannico Cameron deve venire sostituito perche' non si arrivi a delle conseguenze Catastrofiche.
Secondo questa informazione i russi avrebbero attivato tutte le difese antinucleari dopo che i servizi di informazione avevano scoperto un piano di attacco nucleare contro la Russia da parte degli Inglesi, e che avrebbe dovuto venire posto in atto questa settimana.
Non e' chiaro se anche gli americani avrebbero partecipato a questo attacco. I dettagli dell'informazione si trovano nell'informativa del capo del FSB Aleksander Bortnikov.
Alcuni analisti sostengono che l'assenza di Putin sia stata in connessione con il pericolo di guerra nucleare.
 
Al Cremlino nessuno crede piu' che 
il presidente Obama sia in grado di controllare il paese e soprattutto da 
quando la vice del segretario di stato americano Victoria Nuland adesso responsabile degli affari europei e americani. La Nuland ha dato in escandescenze quando Lavrov ha dichiarato che adesso e' l'ex vicepresidente Dick Cheney il reale presidente americano.
Indipendentemente da chi comanda alla casa Bianca, adesso, tra gli USA e la Russia e' gia' in corso una guerra, da quando il regime di Obama ha deciso che le sanzioni contro la Russia dovranno durare indefinitamente dato che i russi non hanno nessuna intenzione di cedere la Crimea.
Come risposta a questa minaccia di eccezionale gravita' Putin ha tenuto una riunione in un rifugio atomico sugli Urali, e ha preso in considerazione tutti i possibili modi, militari, psicologici, informatici, per evitare la guerra. Se la prevenzione non sara+ possibile, allora la Russia muovera' tutto il suo potenziale bellico convenzionale e nucleare per difendersi.
Anche la dichiarazione pubblica di Putin che era pronto ad usare armi nucleari per difendere la Crimea, farebbe parte di queste misure 'psicologiche'.
Questa misura sarebbe stata una misura politica per informare l'opinione pubblica occidentale sul reale pericolo di una catastrofe.
Quanto segue e' l'elenco delle misure concrete mese in atto dal ministero della difesa russo.
Apertura di 5000 rifugi atomici a Mosca che gia' Putin aveva fatto costruire negli anni scorsi.
Evacuazione degli impianti della difesa e delle persone chiave in detti rifugi.
Piazzamento di missili balistici nelle regioni occidentali e a Kaliningrad.
Piazzamento di bombardieri strategici in Crimea.
Attivazione e messa in stato di allarme di tutte le forze aeree specie nella zona nordoccidentale.
Messa in stato di allerta di decine di migliaia di soldati della flotta artica e delle zone occidentali.
Attivazione delle unita' antiaeree aeree in siberia.
Oltre alla Russia, anche la Bielorussia ha messo in stato di allerta l'intero esercito Nello stesso tempo l'Ucraina ha pianificato l'attacco alla Crimea e nella regione di Kuban assieme ad unita' della NATO.
Anche se l'amministratore generale degli osservatori euroasiatici (EODE) Aleksandr Mozesov ha detto che nessuno in occidente e' disposto a pagare il prezzo di un conflitto con le Russia, tutta la aggressiva politica occidentale porta diritto alla guerra.
Quindi si arriva alla conclusione che l'occidente non intende sostituire Cameron e che il rischio di guerra continua a sussistere.
Webtribune.rs
[cit. Thorwald Eiriksson]


........................


Commenti fuori le righe: 

"Qualcosa di vero c'è sicuramente.  Infatti Putin era scomparso per alcuni giorni e si presume che si trovasse negli Urali per un summit. Tradotte cariche di veicoli corazzati Bradley intanto attraversano l'Austria dirette verso l'Ucraina  (vedi notizia su Il Giornale del 25 marzo 2015: Il leader del Partito della Libertà Austriaco, Heinz-Christian Strache, ha infatti postato su Facebook delle foto che mostrano i primi carri armati americani (all'incirca 50) in viaggio verso l'Ucraina. Sarebbero dei Bradley, entrati in Austria attraverso Linz. Questa, almeno, è l'interpretazione di Strache. Se questa interpretazione fosse vera, l'America si starebbe avviando alla rottura, almeno formale, degli accordi siglati da Ucraina e Russia a Minsk.) -  Inoltre Putin sta per nazionalizzare la Banca Centrale Russa controllata dai Rothschild, nel tentativo di stabilizzare il declino del Rublo. Mettendo in correlazione le cose, la notizia potrebbe non essere incredibile. Ecco, il fatto che voglia statalizzare la banca sottraendola ai Signori del mondo, la dice tutta..."


.......................................


Articolo collegato: 

Dal  19 Marzo  2015 nel Cremlino circola un rapporto, preparato dal Foreign Service Intelligence (SVR) per il Ministero della Difesa (MoD), afferma che il comandante per le comunicazioni nucleari del presidente Barack Obama, è stato prima sollevato dal comando, e poi arrestato, per essersi rifiutato di trasmettere i codici di lancio che avrebbero autorizzato l’attacco con armi atomiche sulla Federazione Russa; attacco coordinato con un attacco simile “a sorpresa” pianificato da parte del Regno Unito.
Secondo il SVR, il Capitano della US Navy Heather E. Cole, comandante dell’ufficio Strategic Comunications Ala 1 della Marina degli Stati Uniti situato presso la Tinker Air Force Base in Oklahoma, gestiva le comunicazioni che permettono al presidente Obama ed al Segretario della Difesa Ashton Carter di contattare direttamente i sottomarini, i bombardieri ed i missili terrestri che compongono la forza nucleare strategica degli Stati Uniti.
In tale relazione si afferma che Lunedì 16 Marzo 2015, i lCapitano Cole, ha ricevuto dal Pentagono l’ordine di lancio che autorizzava un attacco nucleare “limitato” contro la Federazione Russa. Tale attacco non è riuscito a causa (o grazie) di un Permissive Action Link (PAL) fallito, che ha permesso al Capitano Cole di interrompere questo attacco pianificato. Il PAL è un dispositivo di sicurezza per le armi nucleari il cui scopo è quello di evitare l’inserimento o la detonazione non autorizzata di armi nucleari.Nella relazione, gli esperti del servizio d’intelligence spiegano che, in questo caso, il fallimento è dovuto ad una misura di sicurezza aggiuntiva ordinata dall’ex segretario della Difesa USA Chuck Hagel, messa in atto prima di essere costretto alle dimissioni, il mese scorso, subite successivamente al suo rifiuto di prendere parte a questo attacco contro la Russia.È arrivato il tempo perché Chuck Hagel lasci la guida del Pentagono, ha detto Barack Obama riferendosi alle dimissioni del numero uno della Difesa. Il presidente, scrive il New York Times, avrebbe chiesto ad Hagel di dimettersi per dissidi con lo staff della Sicurezza Nazionale della Casa Bianca. In particolare Obama ha deciso che Hagel non ha le capacità necessarie per affrontare la minaccia dell’ Isis.
La relazione spiega inoltre che il Segretario Carter non era a conoscenza delle modifiche di sicurezza apportate dal Segretario Hagel, le quali, hanno permesso al Capitano Cole di interrompere questo attacco nucleare pianificato.
A causa del fallito attacco, il Capitano Cole è stato arrestato Martedì 17 Marzo dalla guardia armata della US Naval Air Station (NASMiramar di San Diego (California) dove rimane in isolamento.
Quale sarà il destino del Capitano Cole? Molto probabilmente, nella migliore delle ipotesi, il suo nome sarà infangato; nella peggiore, sarà “suicidata” per impedirle di raccontare quello che sa.
Vi chiedo di condividere questa notizia per far conoscere a più persone possibili, il nome, la faccia, e le azioni intraprese da questa eroina che, per il momento, ha salvato il mondo da una guerra nucleare, e cercare di salvargli la vita.
[Fonte & Fonte
Tratto da: informarexresistere 
Ripreso da:  http://www.morasta.it/comandante-della-marina-usa-in-arresto-per-essersi-rifiutato-di-lanciare-un-attacco-nucleare-sulla-russia/
..................................
Articolo sulla intenzione di Putin di nazionalizzare la Banca Centrale di Russia:  http://www.circolovegetarianocalcata.it/2015/03/23/putin-versus-rothschild/

Nessun commento:

Posta un commento