sabato 12 dicembre 2009

Un'intervista con Patch Adams che parla dei suoi workshop, sembra una favola davvero......

Ante Scriptum:
....uno dei precetti che si devono prendere per diventare bhuddista è la non menzogna non solo con gli altrima anche con te stesso, seconda cosa il non IO, terza cosa la compassione anche per Berlusconi (che non penso sia felice). La vera felicità è il distacco da tutto e solo così puoi liberare la mente ed essere felice. Ciao Ciao saluti a Paolo, Zia Mimmi

..........

Questa è una fiaba e le fiabe sono usate con i bambini per tentare di insegnare, insegnare loro un messaggio importante.

Stiamo cercando di usare questa fiaba per spingere le persone a domandarsi: "Quali sono i nostri nuovi vestiti?". Ciò su cui state mentendo a voi stessi. Quando dici: "Sono una brava persona", ma tratti male gli altri, oppure quando dici:"Voglio la pace!" ma non lavori mai per la pace. Quando dici: "L'ambiente pulito! Voglio l'ambiente pulito!", ma non fai mai nulla. E siamo circondati da questi nuovi vestiti dell'imperatore.

E' il motivo per cui così tante persone sono depresse, perché vivi anno dopo anno in una condizione lavorativa in cui devi mentire perché il tuo capo è cattivo ma tu devi dire "Oh! Che boss meraviglioso! E il tuo matrimonio è infelice perché non si parla mai con sincerità l'un l'altro. E tu stesso ti guardi allo specchio e vuoi che le persone pensino che tu sia una bella persona, ma lo sai che sono stronzate! Quindi questo è un seminario per introdurre le persone a questa domanda:" Siete pronti alla verità? Siete pronti per essere reali? Siete pronti, se volete la pace, a lavorare per la pace?" Per esempio, so che molte persone che parteciperanno a questo seminario sono clown volontari.

Va bene, è facile fare il clown in ospedale, molto facile, ma siete pronti per farlo nelle strade? Siete pronti a portare questa gioia del clown in ogni momento della vostra vita? Il mio obiettivo, non necessariamente l'obiettivo di questo workshop è questo: voglio un mondo in cui nessuna persona vivente possa ricordare il significato della parola "guerra", dove ci si chiede: "Guerra? Che cos'è? Non comprendo la parola guerra." Così le persone cercano nel dizionario, nei vecchi dizionari perché nei nuovi non c'è, dato che non esiste la guerra, e quindi trovano: "Guerra: giovani che si uccidono per qualcuno che sta seduto a casa e diventa ricco grazie alla guerra, mentre loro muoiono e uccidono la gente". Nessuno crede che questo sia possibile, quindi il mio obiettivo è questo: le persone si devono chiedere: "Chi sono? Sono sincero verso me stesso?

Voglio essere una brava persona per me stesso e per gli altri, per la mia città, per il mio mondo? Sono un bugiardo? Dico qualcosa perché penso che sia quello che tu vuoi sentirti dire oppure sto dicendo qualcosa che penso proprio in questo momento per me?" E anche quest'orribile convinzione:" Chi sono io? Sono solo una persona! Cosa posso fare?" Lo pensava forse Garibaldi? Lo pensava forse Gramsci? O Fellini, Pasolini, Antonioni, Dante? Pensavano forse: Sono solo una persona, non c'è niente che io possa fare? O Bob Marley? Era forse una persona che pensava: "Che posso fare? Canto solo una canzone! Nessuno mi ascolterà!" Vogliamo persone che dicano: "Posso cantare una canzone ed un milione di persone diventeranno persone che amano!"

Quindi: la via è la verità?
La verità è una cosa complicata. Una persona può costruirsi la "sua" verità. Per Berlusconi la verità è il potere e il denaro, avere il potere sulle persone, avere molti soldi, possedere i media e possedere l'Italia come se fosse un suo giocattolo. Questa è la sua verità, ma mi chiedo quale sia la sua verità quando è seduto, da solo, nella sua stanza. E se pensa: "Ma qualcuno mi ama perché sono io?" Mi piacerebbe saperlo. C'è una verità universale, penso che esistano verità universali. Dovunque sono stato finora, in 68 paesi, ho chiesto: "C'è qualcosa più importante dell'amore?" Nessuno mi ha mai detto qualcos'altro. Quindi, se non lo insegniamo ai nostri bambini nelle scuole, se non ci pensiamo mai in modo intelligente, e se non ne discutiamo mai con i nostri amici, come fa ad essere la cosa più importante?

E questo è ciò che diffondo, la mia vita da dottore, la mia vita da clown, la mia vita da attivista politico, questa è chiaramente la verità: l'amore è la cosa più importante nella vita.

Quindi, se questo è vero, il capitalismo non ha verità, la violenza non ha verità, l'ingiustizia non ha verità. La compassione è verità, la generosità è verità, impegnatevi a vivere questa verità, per favore.

Trascrizione di Caterina Regazzi. Il video è visibile su:
http://cdn-static.viddler.com/flash/publisher.swf?key=c469d4d5

Nessun commento:

Posta un commento