martedì 7 aprile 2015

Renzie: "Buon dopo Pasquetta a tutti!"



Le vacanze pasquali sono terminate.. sia per quanti ne hanno usufruito in qualche modo sia per coloro che una vacanza la vedono come un miraggio...,chi si è divertito, o perlomeno svagato, ha fatto benissimo, quanti abbiano scelto diversamente per necessità o volutamente potranno avere (si spera) una prossima occasione.


Cosa ci aspetta oggi? Niente di buono, stando alla lettura dei giornali ed alle notizie divulgate da radio e televisione. La più ingannevole viene da Renzi: "niente (nuove) tasse" nel Def (documento di economia e finanza).


Manco il tempo di leggerlo in neretto in prima posizione su un quotidiano che lo sguardo cade sulla premessa: "dieci miliardi di tagli". 


Oddio, quando si parla di "tagli" cominciano, anzi continuano i guai: cosa ci sarà da tagliare ancora? Stipendi, pensioni, servizi, sicurezza...? La sanità peggiorerà ulteriormente? Scompariranno del tutto detrazioni fiscali o magari gli assegni familiari ?


Un turbine angoscioso di ipotesi si accompagna a questo annuncio,ovviamente soltanto per quanti (come chi scrive) siano cittadini  "normali" e non privilegiati.


Non basterà la garanzia che la scure si abbatterà sulle "spese superflue",come magari ci rassicurerà una Boschi dal bel faccino non del tutto innocente,a tranquillizzarci. 
C'è qualche comune mortale,pure renziano,che possa crederci ? 


Coincidenza vuole che,in contemporanea,tal Pisapia ci fa sapere che l'Expo partirà puntualmente anche se con "opere incomplete"...,alla faccia dei miliardi di euro (minimo 4),del tempo avuto e degli scandali connessi.


Cosa aggiungere ?

Al netto di altre informazioni, tutte terrificanti, che si leggono e sentono su Isis, Boko Haram e prospettive di guerra pure per l'Italia, quanto sopra basta ed avanza: il dopo Pasquetta è già iniziato!


Vincenzo Mannello

Nessun commento:

Posta un commento