domenica 2 marzo 2014

"Il nuovo che avanza.." e il renzie mascherato


In incognito (ma riconoscibile)


Chi può, arraffa. E’ già in atto l’assalto manzoniano ai forni.

La giustizia è impotente perché i ladri impongono che tale rimanga. Le guardie, intente ai propri affarucci, fan finta di non vedere.



E ora…su questa italica tragedia che da morale è già diventata economica (per i più naturalmente, chè i “pochi” ingrassano) arriva baldanzoso il giovane messia. Piddino con ascendenze forzitaliote? Italiota?

Conferma uomo sceso a Roma dopo aver dato prove a Milano d’aver la corruzione come ragione di vita.

Chiama a riempire – almeno parzialmente – fabbriche inoperose una signora che ha svuotato o venduto o portato all’estero le sue per accrescere i gruzzoli nei paradisi fiscali.

Nomina signore di bell’aspetto che hanno appreso la politica razzolando nei talami delle mansarde romane con insegnanti solo apparentemente austeri.

Chiama a occuparsi dell’economia il consulente dell’uomo che voleva rottamare ma da cui verrà – non ci vorrà molto – rottamato. E i ministri giovinotti? Sono in evidente conflitto d’interessi. Per alcuni è palese il conflitto con la materia che dovrebbero amministrare ma di cui hanno solo un vago sentore.

Stanno affilando i forchettoni una cinquantina di sottosegretari. Il messia twitterà il verbo: RUBARE. Per sé e per gli “amici”.

Ma dove saranno finiti i vecchi saggi capaci di proteggere, consigliare e rievocare gli ideali, di togliere dal dimenticatoio la parolaccia “moralità”?

Alcuni, purtroppo, stanno riempiendosi vieppiù le tasche dimenticando che per Caronte sarà sufficiente una monetina. Il resto le loro signore lo scialacqueranno con "drudi" irritati per tanta longevità.

Italiani onesti: la parte operosa e vitale della Nazione diminuisce ogni giorno.

Dopo che nell’isola di Pasqua ebbero tagliato anche l’ultimo albero la popolazione si estinse per fame.

Sarà bella l’Italia senza gli italiani?


Luigi Caroli

1 commento:

  1. Meravigliosamente esposta l'italica tragedia, ci vede ormai come i pellerosse, pronti ad essere rinchiusi nelle riserve (lager?) per lasciare posto agli europei di nuova nomina, quelli che si alleano con chi vince... saremo considerati i rompip... della situazione. Complimenti Luigi, linguaggio chiaro, diretto e inesorabile

    RispondiElimina