mercoledì 6 marzo 2013

USA e qatar a favore della guerra in Siria



Siria. Purtroppo la guerra avanza....

Il segretario di Stato americano, John Kerry, si è detto oggi fiducioso che le armi fornite dai Paesi del Golfo ai ribelli siriani cadano effettivamente nelle mani degli oppositori "moderati", ribadendo che gli Stati Uniti non consegnano armi agli insorti. "Abbiamo discusso del tipo di armi
che sono trasferite", ha dichiarato Kerry in una conferenza di
stampa a Doha con il Primo ministro e ministro qatariota degli Esteri, Hamad Ben Jassem Al Thani.

"Noi sappiamo quello che fa la gente", ha detto alludendo al
Qatar e all'Arabia saudita che inviano armi all'opposizione
siriana. Kerry ha spiegato di aver discusso con il suo ospite
della "capacità di garantire che le armi arrivino nelle mani
della coalizione dell'opposizione siriana moderata".


"Penso che negli ultimi mesi questa capacità si sia
sviluppata permettendo di nutrire una fiducia nel fatto che le
armi arrivino in buone mani", ha detto ancora Kerry, ripetendo quello che aveva detto ieri a Abu Dhabi.

Kerry aveva promesso ieri di continuare a rafforzare
l'opposizione siriana senza armarla, dando il suo tacito avallo alle forniture di armi ai ribelli "moderati" effettuate da dei Paesi del Golfo. (con fonte Afp)

Nessun commento:

Posta un commento