mercoledì 20 marzo 2013

Latina, 22 marzo 2013 - Conferenza di Antonio Pantano sulla fine della Fine del Lavoro



Ezra Pound, ispiratore di Antonio Pantano

In risposta polemica alle elucubrazioni di  Geremia Rifkin circa "il lavoro", nelle quali si allarma così come si allarmarono i gestori delle stazioni di posta, insieme con stallieri e postiglioni, all'arrivo della ferrovia.

I problemi sono di soluzione elementare!

1    lo STATO! Che oggi è dissolto a causa dei furfanti - imposti da falsa democrazia - che lo hanno gestito, catturando l'ingenuità degli "elettori" rassegnati, ma incapaci di pretendere garanzie REALI! 

1.1    Lo STATO - rappresentanza vera degli interessi TUTTI dei cittadini - è surrogato da furfanti che dei cittadini si disinteressano solo per vantaggio personale e delle fazioni che li appoggiano.

1.2    STATO che, tra le molte tragedie oggi "rese legge", NON tutela il lavoro! (ricordi che dal 1927 in Italia dominò la "Carta del lavoro", che allo art. 2 fu definito "dovere sociale"?)

2    Rifkin si balocca nel prevedibile - e naturale! - sviluppo della telematica, ignorando che essa ha caratteristica identica alla ferrovia di 200 anni fa'!

3    Rifkin trascura lo strapotere dei circuiti sovranazionali bancari, capaci di condizionare la vita e le attività umane! Ma ignora che una STATO serio arginerebbe con leggi tale USURA apolide ed anti umana!

4    Rifkin non volle considerare la genìa di furfanti che, in Italyland, per mero esempio, fu imposta a "governare" mediante esseri antiumani ed inumani come Ciampi, Amato, Dini, Monti, Prodi, Berlusconi, Dalema, ecc., caldeggiati dai loro "protettori" come Pertini, Scalfaro, Cossiga, Saragat, Leone, Gronchi, Einaudi, Napolitano, "esemplari occupanti del Quirinale" strapagati (e scialatori!) a spese dei cittadini! Ma quella genìa fu, di fatto, imposta da chi - vincendo la seconda guerra mondiale (dopo aver aizzato e sfruttato la prima!) - ha "globalizzato i popoli liberati" - sotto la "sperimentata ad Hiroshima e Nagasaki minaccia nucleare" -, in nome di una falsa e finta democrazia.

5    Coloro che trattano del "lavoro" oggi, lo vedono SOLO come fattore per "impegnare gli individui in regime di eterna condanna alla fatica": ciò di sfruttamente dell'UOMO!  E non si pongono la prospettiva, assai elementare, di imporre il "lavoro senza fatica, ma come conquista per la emancipazione e la creazione di animi e spiriti liberi e sovrani"!

6    Non rassegnazione! Non implorazione di "misericordia", "speranza" e "tolleranza"! 

7    Ma "dovere sociale" dominante sul "rispetto per l'individuo" contro la avidità e la USURA!

7.1    Questo intendeva la "Carta del Carnaro" del 1920 ed EZRA POUND dagli ultimi anni '20 del XX secolo, mentre l'Italia, unica al mondo, si dotava di leggi e provvedimenti insuperati nel tempo, ma oggi ABROGATI in nome di "falsa democrazia" e di ossequio ai pochi mega USURAI che soggiogano, in nome del denaro, l'umanità del XXI secolo!

7.2    Considerate ciò che sta accadendo in questi minuti a Cipro, ove il locale parlamento ha finalmente avversato le imposizioni di Wall Street e della sua dipendente B.C.E., nella quale la marionetta Draghi recita ciò che quattro furfanti apolidi gli impongono!

8    E, già che sono in argomento, oltre i "provvedimenti degli Islandesi, degli Ungheresi, di alcuni Irlandesi - noterai le maiuscole! -", anche Cristina Fernandez de Kirchner (l'Argentina che il nuovo Papa Francesco ha pubblicamente baciato!) ha saputo arginare al 25%, e con comode dilazioni per anni, le pretese vantate dagli usurai del Fondo Monetario Mondiale per "debiti contratti dai dittatori militari 30 anni prima"!

9    Con ciò, si arguisce che - se si vuole - si DEVE negoziare ogni debito risultante accollato ad ogni Stato, con i proprietari delle finte banche apolidi - sovranazionali - che tengono in schiavitù perenne non solo 1,5 miliardi di cinesi, ma tutta l'umanità.

10    E  CHI dimostrò che TUTTO deve essere ribaltato? Fu, nel giugno 1944, Domenico Pellegrini Giampietro, Ministro delle finanze dalla  REPUBBLICA SOCIALE ITALIANA, che "commissariò", avocandola totalmente allo Stato ed ai cittadini tutti, la Banca d'Italia, facendo godere TUTTI delle enormi giacenze monetarie da questa accumulate in anni di "autonomo" esercizio di tesoreria dello Stato.
Ciò indicherò venerdì 22 marzo 2013, ore 18, a Latina, presso la associazione culturale Passepartout, "spiegando EZRA POUND" e chiarendo la portata magistrale delle IDEE che condussero Giacinto Auriti, ed altri (devo ricordare Manlio Sargenti!), alla RIVOLTA IDEALE delle coscienze che stiamo, almeno dal 1988, additando alla UMANITA' resa ignorante e rassegnata da false dottrine "sociali" e dalle imposture dei lacchè che propagandano "libertà e democrazia" per imporre schiavitù al "dio denaro" ed ai suoi sacerdoti-monopolisti.
Antonio Pantano

Nessun commento:

Posta un commento