venerdì 22 marzo 2013

Giù le mani dalla Siria – La Russia avvisa Francia e Inghilterra



Mosca avvisa Parigi e Londra: "tutte le navi che
trasporteranno armi verso la Siria"
saranno requisite
La Politica Pacifista di Vladimir Putin contro il Neocolonialismo
Occidentale e l'Integralismo islamico.
Flotta Navale Russa per precauzione al largo delle Coste Siriane
Redazione "Qui Europa"
Siria – Mosca avvisa Parigi e Londra
Mosca, Dublino, Londra, Parigi – Il 22 marzo 2013 a Dublino i Paesi Nato chiedono all'UE di rimuovere il blocco dell'embargo commerciale sulle armi in maniera tale da permettere l'invio di strumenti di morte in Siria, accelerando un processo di Neo-colonizzazione islamico-occidentale spacciata per "Rivoluzione Siriana" contro Assad. Ma Putin, uno dei leader che durante gli ultimi 2 anni ha più appoggiato la causa dei Cristiani di Siria (e degli stessi musulmani oppressi dai signori della Guerra e da bande di integralisti islamici) nelle ultime ore ha parlato molto chiaro, avvertendo con polso fermo sia Inghilterra che Francia: "tutte le navi che trasporteranno armi e munizioni all’opposizione siriana saranno soggette al controllo e poi requisite. Gli ordini sono stati impartiti alla flotta marina russa di controllare tutte le coste del Mediterraneo".
Mosca attende Dublino – Cosa fare intanto?
Domani l'attesa decisione che potrebbe cambiare gli equilibri mondiali. Intanto in queste ore l'Osservatorio Nazionale sulle politiche comunitarie "Qui Europa", ha aderito all'iniziativa della Rete No War Italia, promuovendo l'invio di mail alMinistro Terzi, al fine di inibire e non permettere il collaborazionismo dell'Italia al folle piano Nato con a capo Hollande e Cameron, fedeli alleati di Usa, Qatar e Turchia, nonché al servizio dei petroldollari arabi.Intanto Mosca ha schierato la propria flotta navale nel Mediterraneo, al largo della Siria.
Cosa fare nel Concreto? Scrivere una semplice Mail

INDIRIZZI – Inviare la e-mail ai seguenti indirizzi:

OGGETTO – Copia e Incolla il seguente testo nella sezione "OGGETTO"
"A Dublino: No all'invio armi in Siria!"

TESTO MAIL - Copia e Incolla nella finestra di scrittura della tua Mail
"A Dublino: no all'invio armi in Siria!", e nel testo: "Ministro Terzi le ricordiamo che esiste un Parlamento al quale lei dovrebbe rispondere, e che armare l'opposizione siriana aumenta il conflitto ed è un atto illegale a norma del diritto internazionale oltre a violare l'articolo 11 della Costituzione. Come cittadini italiani la invitiamo a non appoggiare la richiesta di Francia e Gran Bretagna".
FIRMA e INVIA
Lettera firmata da "Rete No War"

.........................
Articoli pubblicati su questo tema:

Nessun commento:

Posta un commento