mercoledì 12 agosto 2015

Psiconaturopatia: integrazione tra psicologia, medicine naturali e tecniche olistiche,



Cos'è la Psiconaturopatia? Una integrazione tra psicologia, medicine naturali e tecniche olistiche, ossia una mia proposta di integrare la psicologia con Naturopatia e medicina naturale nella visione olistica, mente-corpo-spirito. Essendo l’uomo molto complesso e’ difficile applicare il metodo scientifico, che invece è risultato molto proficuo nello studio della natura. Vi e' stata una tendenza alla specializzazione degli studi, nel tentativo di semplificare e suddividendo l’uomo in varie parti, ogni disciplina ha approfondito un aspetto diverso con sue teorie e metodi...

La Psicologia ha incontrato difficoltà, poiché la mente e il comportamento sono influenzati da molte variabili, interne ed esterne. Come è noto si è sviluppata una Medicina che separa i vari organi, il sistema nervoso e la mente, che invece sono tutti strettamente collegati, come in seguito e' stato appurato con la Psicosomatica. la Psicologia, il Counselig olistico, la Medicina naturale e la Naturopatia, in particolare, possono secondo me e dovrebbere integrarsi tra loro, in un approccio che chiamo Psiconaturopatia, in quanto ogni apporto e' da tenere in considerazione senza piu' svalutazioni reciproche, in senso globale, quindi olistico per il bene del singolo paziente, poiche' ognuno ha bisogno di qualcosa di diverso essendo ognuno unico e irripetibile, rispondendo  cosi' meglio alle necessità di prevenzione ai vari livelli, di intervento e cura delle persone, spesso deluse dalla Medicina tradizionale che e' stata abusata e da alcune forme di Psicologia e Psichiatria, che finora consideravano poco l’unità corpo - mente.

Oggi assistiamo anche in Italia a un grande interesse verso la Medicina naturale, omeopatica e verso la Psicosomatica, che ne pensa?

Molte sono le persone che già si rivolgono a queste terapie ed è stato presentato un disegno di legge per regolamentare il settore, come avviene in altri paesi europei, essendo già attivi in alcuni ospedali europei dei reparti di medicina naturale, ancora rari da noi, ma se si contrappongono medicina tradizionale e alternativa, psicologia e tecniche olistiche, ecc. cio' andrebbe a scapito dei pazienti e della ricerca. 

Ormai e' stata poi riconosciuta la Psicoendocrinoimmunologia, Pnei, che studia appunto gli influssi della psiche sul corpo tramite i neuromediatori, le ghiandole endocrine fino al sistema immunitario che ci difende da virus e batteri e cellule cancerose, in base alle quale la Medicina olistica puo' oggi dare importanti risposte terapeutiche efficaci

Una tendenza nuova e positiva è quella verso una integrazione delle Scienze, nata gia' negli anni '80 con la Neuropsicofisiologia che ho studiato dopo la laurea e che su basa sugli studi sul cervello destro e sinistro e della coscienza con l'apporto di tutte le materie scientifiche. Anche all’interno della Psicologia e della Medicina ho natato che si rimettono oggi insieme quelle parti che si erano state separate per motivi di studio, ma che sono in realta', come e' ormai noto, in continua interazione reciproca ed interdipendenza. 


Da giovane ho fatto una esperienza in Germania in una clinica naturale dove si applicava pionieristicamente l' integrazione del meglio della medicina tradizionale, con quella naturale, dieta vegetariana, psicologia spirituale e psicosomatica, omeopatia, ecc. Da li' nasce la mia personale ricerca e sviluppo della visione olistica evitando che mode e eccessi possano far accantonare il tutto come qualcosa di riservato solo ai culturi della New Age, pur selezionando il meglio di nuove offerte terapeutiche di avanguardia, in base a esperienza pluriennale e atteggiamento scientifico e professionale adeguato.

Messaggio inviato dal Dr.  Ciro Aurigemma, psicologo olistico  
Delegato Lazio Ass.vegetariana it. Avi - aurigemma.dr.ciro@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento