giovedì 6 agosto 2015

L'Iran chiede il disarmo nucleare di tutti gli stati.. a cominciare da israele



Quanti sanno ciò che sta accadendo? Iran parla di Disarmo Nucleare e lo pretende da Israele... e quindi anche da Usa... (chiede di rispettare il Trattato di Non Proliferazione nucleare) E adesso...? Dopo decenni di ostilità verso l’Iran, che comprendeva numerose minacce di attacchi militari... gli Usa cercano un accordo con Iran... !

Perché? Per l’élite americana, l’alleanza russo-cinese-iraniana dominerebbe l’Eurasia e indebolirebbe la posizione degli Stati Uniti nella regione e in tutto il mondo. Gli Stati Uniti temono che l’Iran rafforzi ulteriormente l’alleanza con la Russia e la Cina. 

Russia e Iran sono i principali sostenitori della Siria e dell'Iraq nella lotta contro il terrorismo dell'Isis finanziato dall'Occidente. Mentre i paesi occidentali hanno cercato di fare pressione sull’Iran e la Russia allo scopo di far loro accettare la cacciata del presidente siriano Bashar al Assad, entrambi hanno ribadito che un cambiamento di questo tipo lo possono decidere soltanto i siriani aggiungendo che il presidente Assad è attualmente la principale garanzia di sopravvivenza dello Stato siriano nella lotta contro il terrorismo. 

l'Iran ha chiesto il disarmo nucleare di Israele... L'Iran infatti ha accettato severe restrizioni sul suo programma nucleare, ed ora è il momento per Israele e per le altre potenze nucleari del mondo di iniziare il loro disarmo. Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, ha detto che l'accordo nucleare dell'Iran può segnare l'inizio del disarmo nucleare in tutto il mondo...

In un articolo pubblicato su The Guardian, il signor Zarif sostiene che, mentre i Paesi non dotati di armi nucleari come l'Iran hanno "camminato a piedi" per conformarsi al regime di non proliferazione, gli Stati che possiedono armi distruttive sono difficilmente disposti anche solo a "parlarne" ed hanno respinto il Trattato di Non Proliferazione (TNP) e il Diritto Internazionale consuetudinario.


"Oggi, alla luce dell'accordo di Vienna, è giunto il momento che i Paesi in possesso di nucleare pongano rimedio al divario con l'adozione di serie misure di disarmo e rafforzino il regime di non proliferazione", ha scritto Zarif.


Silvia Spanu

Nessun commento:

Posta un commento