mercoledì 21 gennaio 2015

Vitorchiano... è tutta una discarica



Non sarà sfuggito ai Vitorchianesi quanto in questi ultimi mesi nei boschi nel nostro territorio, e più in generale nelle molte aree verdi del nostro paese, siano lentamente nate e cresciute delle piccole discariche.

Questa situazione è indubbiamente causata dalla incuria e dall’inciviltà di alcuni cittadini, che crediamo debbano essere seriamente perseguiti e puniti per questi comportamenti che sono lesivi di un patrimonio di inestimabile valore di proprietà di tutta la collettività. Vogliamo ricordare inoltre a queste persone che la
rimozione dei loro rifiuti comporta anche un aggravio sulle casse comunali, in quanto esula dalla normale attività di raccolta dell’immondizia, e di conseguenza un esborso straordinario per il Comune che poi ricadrà necessariamente sulle tasse di tutti i cittadini.

Siamo però anche interessati a capire cosa stia facendo l’amministrazione comunale per risolvere questa situazione, quali provvedimenti siano stati presi per prevenirla e se siano stati effettuati controlli e puniti i colpevoli (se non tutti almeno qualcuno). Ci sembra infatti che, riguardo questa come molte altre
problematiche, perduri una sorta di immobilismo del Comune di Vitorchiano, che attraverso la nostra azione e i nostri solleciti vorremmo aiutare a superare.

Si è pensato di promuovere una forte campagna di sensibilizzazione tra la popolazione riguardo questa problematica? Si è pensato di migliorare il servizio di raccolta degli ingombranti e di tutti quei materiali che non vengono raccolti quotidianamente tramite il porta a porta, soprattutto considerando che per arrivare all’ecocentro di Soriano occorre farsi un bel tratto di superstrada e che spesso lo si trova chiuso? 

Si è provveduto a rafforzare i controlli della polizia locale per punire quanti continuano a gettare rifiuti nei nostri boschi?

Restiamo in attesa di una risposta concreta nei fatti riguardo quanto da noi denunciato da parte del Comune. Noi come gruppo Vitorchiano a 5 Stelle continueremo a vigilare.

Emiliano Cesaretti




Nessun commento:

Posta un commento