giovedì 31 maggio 2012

Osama Bin Laden, Adele Caprio, Gigliola Ibba… e la risposta di Anthony Ceresa

Caro Paolo D’Arpini …volevo dire al signor Anthony Ceresa che mi trovo pienamente in sintonia con le sue parole… la sua chiarezza di idee e di programma è da elogiare e sicuramente sarebbe un valido aiuto al Movimento per la Liberazione dell’Italia (come lo chiamerei se non ci fossero già altre sigle). Ma poi, concretamente, cosa sta facendo per mettere in pratica ciò che pensa e crede necessario? Lo chiedo solo a livello di curiosità perché non lo conosco personalmente e magari potrebbe essere utile conoscersi… Un abbraccio, Adele Caprio




Risposta alla Gentile Signora ADELE CAPRIO da parte di Anthony Ceresa.

Carissima,

Ringrazio per il voto attribuitomi nella descrizione “IN POLITICA E ECONOMIA IL PAESE SI TROVA CONFINATO AGLI ARRESTI” (http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2012/05/anthony-ceresa-in-italia-siamo-tutti.html)

Non faccio parte di nessuna Organizzazione per la salvezza del nostro Paese, perché trovo impossibile cambiare gli infiniti preconcetti radicati negli “Italiani”, provenienti da culture alquanto diverse.



Bisognerebbe prima unire l’Italia per poter conformare le coscienze, iniziando con la partecipazione al dolore delle ingiustizie sociali verso i propri fratelli. Sentire la sofferenza degli altri, che di ritorno creano rivendicazioni e sfoggiano in singoli atti di ribellione contro la cattiveria del Potere.

Dal mio punto di vedere la realtà, siamo molto distanti dall’abbracciare un concetto saggio condivisibile numericamente per cambiare il destino del Paese.

Non mancano numerosi esempi nel passato anche recente, con fior di letterati sconfitti e imprigionati.

Ogni tanto nasce un galletto tipico del Fini, Casini, Bersani, Berlusconi, il Bossi, Di Pietro, Vendola, Grillo, che poi cambieranno filosofia una volta raggiunto un maggiore livello di interessi.

Vengo dal mondo dove ho lavorato nei cinque continenti, a contatto con regnanti e miserabili, ho aiutato tanta gente bisognosa al punto di considerarmi a sproposito un Angelo inviato dal cielo per cambiare le sorti del mondo, ma quando ho avuto bisogno ed ho bussato alla porta di quelle stesse persone che avevo aiutato, il mio umile “io” si è sentito assalito dal rigetto di questo misero uomo creato ad immagine e somiglianza di Dio, mentre nella realtà, internamente è la controfigura del demonio.



Come ultima esperienza, facevo parte del tavolo di consiglio del Presidente USA e mi sono dimesso su due piedi quando hanno ucciso Osama Bin Laden, che avevo conosciuto e frequentato anni fa e non corrispondeva per nulla a tutte quelle accuse attribuitegli. E’ stato derubato da personalità molto in alto, le quali gli hanno appioppato l’aggettivo criminale per obbligarlo a nascondersi.

Un’altra Gentile Signora che ho conosciuto indirettamente attraverso alcune pubblicazioni a pagamento è la Signora Gigliola Ibba, la quale spera di Civilizzare il sistema Politico Italiano promuovendo l’Etica in una tribù di selvaggi incollati sulle poltrone di comando del Paese.

I nostri Politici hanno portato il Paese allo sfascio totale, e come ultimo esempio l’attuale guida Politica sopportata da tutti i Partiti del Paese i quali remano contro corrente, per non perdere i diritti economici, a costo di un massacro finale della Nazione. Persino la Natura si sta ribellando.

Gente senza Fede. Proprio oggi ricevo una nota dagli USA per la ricorrenza del cinquantenario della Guerra in Vietnam con 58.000 morti Americani e centinaia di migliaia di Vietnamiti. Le vite umane non contano, il soldo si.

L’America dispone di molti uomini da mandare a morire non per il trionfo della Giustizia, ma per un semplice ideale di Potere. Democrazia? Non è mai esistita, soltanto sui libri di storia che tentano di incantare i lettori, quelli che leggono a bocca aperta.

Il mondo crede di poter cambiare e migliorare i rapporti sociali Universali, mentre nella realtà siamo tutti vittime di un Governo Mondiale fondato sul Potere Finanziario ed Economico dove i Capi di Stato devono ubbidire, per concretizzare gli ordini, dando l’impressione di andare a votare per cambiare i sistemi.

L’Italia purtroppo ha la forma di uno stivale, ma in realtà è una ciambella ulteriormente logorata dalla presenza di tantissimi interessi Politici contrastanti, interessi Personali di parte, filosofie Spirituali e la Mafia Istituzionalizzata, il tutto portato a creare ulteriore confusione per distogliere le attenzioni dalla realtà.

Cordialmente, Anthony Ceresa

Nessun commento:

Posta un commento