giovedì 12 aprile 2012

28 e 29 aprile 2012 - Blera e Villa San Giovanni in Tuscia fanno festa per la primavera...




Ante scriptum

Ho sempre avuto una simpatia per l'aspro ambiente dell'alta Tuscia maremmana, in particolare per Blera e Barbarano, dove abitano gli amici bioregionalisti Marina e Marco.. e da quelle parti ci abita anche Dario, il cestaro, che aveva iniziato la sua attività a Calcata e curava un orticello vicino al mio.
Fino a pochi anni fa, abitando ancora a Calcata, avevamo organizzato assieme varie feste e manifestazioni all'aperto, sia nel Parco Valle del Treja che nel Parco Marturanum, e la sinergia è stata sempre forte e fruttifera... Comunque vedo che la mia assenza non ha fermato le attività bioregionali infatti ho ricevuto la lettera che segue in cui si annuncia un bel programma per la Festa di Primavera. Se qualche visitatore a Calcata, in quei giorni del 28 e 29 aprile, volesse allungare il passo sino a Blera e San Giovanni in Tuscia mi saluti gli amici e si informi da loro sul percorso bioregionale in corso... (Paolo D'Arpini)

Caro Paolo, la Festa di Primavera è la festa del luogo che amiamo, in cui si intrecciano storie e relazioni, partendo dalla ricchezza della natura e dalla cura collettiva del territorio che abitiamo.

Prepareremo insieme il sapone, i cesti, il pane e il formaggio nel modo antico, le erbe tintorie della Tuscia, si dipingerà con la terra, si giocherà con la carta riciclata, ci muoveremo tra libri e poesia, si racconteranno tradizioni sulla 'carosa', sulla zampogna, faremo il bucato insieme e prepareremo la pasta in casa. Degusteremo vini e oli biologici. Visiteremo le aree archeologiche etrusche. Celebreremo la natura selvatica, andando per erbe, con appassionati e sensibili accompagnatori, che ci racconteranno tradizioni, miti ed usi delle erbe spontanee, visitando infine l'Erbario permanente della nostra attiva e laboriosa amica ottantatreenne Lucia.

Gli artigiani ci faranno vedere come si crea un prodotto artigianale, quanta passione c'è nel creare un qualcosa di bello. Ci saranno artisti di strada, giocolieri, pagliacci....

Si parlerà degli orti sociali di Blera, 'Il Giardino della Biodiversità', come testimonianza contro la crisi, un percorso di condivisione e solidarietà. Verranno da Roma architetti, biologi, semplici cittadini, per parlare di orti urbani e di un diverso modo di vivere la città.

Vogliamo tutti riappropriarci delle relazioni e di spazi vivi, nei quali costruire progetti di vita alternativa e possibile.

Voglio dirti dell'entusiasmo con cui amici e conoscenti hanno scelto di partecipare ai laboratori e agli incontri, con il vero piacere di raccontarsi e di ascoltare storie diverse, con la premura di testimoniare l'esistenza di stili di vita più sani e felici.

Sarà una bella festa, condivideremo cibo buono, locale e biologico senza fare uso di plastica. Vi aspettiamo in Tuscia

Un abbraccio, Marina


Marina Pellico Per l' Associazione Tempocreativo
Per programma e aggiornamenti
www.tempocreativo.it
info@tempocreativo.it

P.S. Contiamo di esporre materiale informativo su bioregionalismo e agricoltura contadina.

Nessun commento:

Posta un commento