martedì 29 novembre 2011

"HAARP scie chimiche cambiamenti climatici ionosfera alzheimer..." - Domenico Scilipoti interroga e Volen Tieri divulga

Il castello degli gnomi stregoni - Dipinto di Franco Farina

Sulla pagina F.B. di Ecologisti e Civici - Scrive Volen Tieri:

"Nel 1999 il Parlamento europeo con delibera nr. A 4-0005/99 del 14 gennaio 1999 si e espressa contro le sperimentazioni HAARP (con base in Alaska-Usa).
Nel 2002 l'Italia ha firmato un accordo bilaterale con gli USA sulla ricerca climatica, e il capo dei ricercatori italiani e il Professore Franco Prodi.
Nel 2003 l'ex Ministro della difesa, Martino, ha autorizzato le forze aeree Usa (USAF) a sorvolare gli spazi aerei dell'Italia.
Nel periodo dal 2003 al 2010 sono state presentate 14 interrogazioni parlamentari sull'argomento.
Le sostanze tossiche utilizzate per le operazioni di aerosol (scie chimiche) sono composte da metalli, polimeri, silicati, virus e batteri.
L'alluminio è una sostanza neurotossica che danneggia sia il sistema nervoso centrale, che i processi omeostatici cellulari. (l'alluminio è un fattore determinante nell'Alzheimer). L'intossicazioni di metalli produce un abbassamento delle difese immunitarie.
L'alluminio uccide la flora batterica dei terreni.
Le piogge prodotte dalle scie chimiche cambiano il PH dei terreni.
Le operazioni di aerosol (scie chimiche) finiscono per determinare una lesione di diritti sanciti dalla Costituzione.

C'è da chiedersi perché gli ecologisti e civici non chiedono:
- L’immediata sospensione dei voli e le operazioni di aereosol nei nostri cieli (scie chimiche) a tutt'oggi effettuate;
- L’evidenza delle risorse economiche pubbliche utilizzate per finanziare le attività di aereosol (scie chimiche) e l’immediata riconversione di tali fondi verso attività di pubblica utilità;
- La verifica degli impatti sulla salute dei cittadini derivante dalle sostanze contenute nelle scie chimiche, e la pubblicazione delle
ricerche epidemiologiche relative alle malattie infettive dell'apparato respiratorio, allergie dovute a intossicazione da metalli, Alzheimer e altre malattie degenerative riconducibili all'intossicazione di metalli;
- Di stimare la correlazione dell'aumento delle malattie in rapporto alle sostanze utilizzate nelle scie chimiche (ovviamente ogni malattia è multifattoriale e le questioni ambientali incidono significativamente, ma dal 2003 se vi è stato un aumento statistico significativo probabilmente dovuto alle scie chimiche);
- La verifica degli impatti sull’ambiente derivati dalle scie chimiche, con particolare riferimento al cambiamento dei valori di acidità del
terreno (PH), del livello di bario e di alluminio nelle acque piovane su tutto il territorio nazionale, del tasso d'inquinamento dell'aria
specificamente in relazione ai prodotti utilizzati nelle operazioni di aerosol;
- Di promuovere la cancellazione del segreto di Stato relativo alle scie chimiche.

Dietro HAARP potrebbe celarsi la sperimentazione di una tecnologia avanzata di irradiamento a radio-onde. Una tecnologia simile sarebbe in grado di ALZARE e SCALDARE vaste zone della ionosfera immettendo elevate quantità di energia; far rim...balzare onde elettromagnetiche, capaci di penetrare qualsiasi cosa vivente e/o morta, indietro su determinate località della Terra. Questo tipo di stimolazione causerebbe MODIFICAZIONI MOLECOLARI della ionosfera, le quali porterebbero a devastanti conseguenze sul clima delle regioni colpite. In poche parole, HAARP, essendo in grado di PROVOCARE INTENZIONALI CAMBIAMENTI CLIMATICI, potrebbe essere utilizzato come arma militare. Inoltre, le onde riflesse sulla superficie terrestre, a causa della loro elevata intensità e capacità di penetrazione, sarebbero in grado di manipolare e disgregare i processi mentali umani. Secondo alcuni scienziati, gli effetti dell'uso sconsiderato di questi livelli di energia nella ionosfera, il nostro schermo naturale, potrebbe essere devastante. INIETTANDO UN'INGENTE QUANTITA' DI PARTICELLE NELLA IONOSFERA, E' POSSIBILE ALTERARE in maniera irrimediabile l'equilibrio protettivo della Terra, causando una caotica instabilità che potrebbe dare inizio ad una catena di effetti collaterali come ad esempio la DISTRUZIONE TOTALE DELLO STRATO DI OZONO.

Ciò che preoccupa maggiormente è dovuto al fatto che si può prevedere con certezza come la Terra potrà reagire a questo eccesso di radiazioni. ‎14 interrogazioni parlamentari sull'argomento (13 al Governo Italiano ed 1 a quello Europeo) presentate nel periodo dal 2003 al 2010, che ancora attendono una risposta soddisfacente: al Governo italiano... 4-10970 del 22 febbraio 2011 (deputato Domenico Scilipoti); 4-02216 del 5 novembre 2009 (senatore Oskar Peterlini); 4-01193 del 28 gennaio 2009 (deputato Sandro Brandolini); 4-01193 del 1 ottobre 2008 (deputato Sandro Brandolini); 4-01044 del 17 settembre 2008 (deputato Antonio Di Pietro); del 16 giugno 2008 (deputato Amedeo Ciccanti); del 05 giugno 2008 (deputato Sandro Brandolini); del 20 dicembre 2007 (deputata Katia Bellillo); del 8 agosto 2007 (senatore Amedeo Ciccanti); (Interrogazione al Parlamento Europeo) del 10 maggio 2007 (deputato Erik Meijer); (ancora al Governo Italiano) del 13 giugno 2006 (deputato Gianni Nieddu); del 3 febbraio 2005 (deputato Severino Galante); del 27 ottobre 2003 (deputato Piero Ruzzante); del 2 aprile 2003 (deputato Italo Sandi).

Esempio di Interrogazione: DOMENICO SCILIPOTI
martedì 22 febbraio 2011, seduta n.437
SCILIPOTI. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro della salute, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, ...al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che:
nel 1999 il Parlamento europeo con delibera nr. A 4-0005/99 del 14 gennaio 1999 si è espressa contro le sperimentazioni HAARP (con base in Alaska-Usa);
nel 2002 l'Italia ha firmato un accordo bilaterale con gli USA sulla ricerca climatica e il capo dei ricercatori italiani e il Professore Franco Prodi;
nel 2003 l'ex Ministro della difesa, Martino, autorizza le forze aeree Usa (USAF) a sorvolare gli spazi aerei dell'Italia;

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/10970 CAMERA
Stampato il 30/03/2011
nel periodo dal 2003 al 2009 sono state presentate nr. 14 interrogazioni parlamentari sull'argomento;
le sostanze tossiche utilizzate per le operazioni di aerosol sono composte da metalli, polimeri, silicati, virus e batteri;
l'alluminio è una sostanza neurotossica che danneggia sia il sistema nervoso centrale, che i processi omeostatici cellulari (l'alluminio è un fattore determinante nell'Alzheimer);
l'intossicazioni di metalli produce un abbassamento delle difese immunitarie;
l'alluminio uccide la flora batterica dei terreni;
le piogge prodotte dalle scie chimiche cambiano il ph dei terreni;
le operazioni di aerosol, comunemente chiamate scie chimiche, finiscono per determinare, ad avviso dell'interrogante, una lesione di diritti sanciti dalla Costituzione -:
se il Governo intenda assumere, per quanto di competenza, iniziative volte:
a) ad accertare i valori di acidità, ovvero, i ph cambiati dal 2003 al 2010, a mappare con precisione la qualità attuale dei terreni e a garantire la cessazione delle operazioni suddette in quanto obbligano all'utilizzo di OGM;
b) a misurare il livello di bario e di alluminio nelle acque piovane su tutto il territorio nazionale promuovendo verifiche dopo le piogge provocate dalle operazioni militari;
Pagina 2 di 3INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/10970 CAMERA
Stampato il 30/03/2011
c) a misurare il tasso d'inquinamento dell'aria specificamente in relazione ai prodotti utilizzati nelle operazioni di aerosol;
d) a determinare il rischio ambientale e per la salute della popolazione dei territori soggetti a operazioni di scie chimiche permanenti;
e) a chiarire l'influenza che le operazioni di scie chimiche dal 2003 ad oggi hanno avuto sulla salute degli italiani;
f) a pubblicare le ricerche epidemiologiche relative:
1) alle malattie infettive dell'apparato respiratorio;
2) allergie dovute a intossicazione da metalli;
3) Alzheimer e altre malattie degenerative riconducibili all'intossicazione di metalli;
g) a stimare la correlazione dell'aumento delle malattie in rapporto alle sostanze utilizzate nelle scie chimiche (ovviamente ogni malattia è multifattoriale e le questioni ambientali incidono significativamente, ma dal 2003 se vi è stato un aumento statistico significativo probabilmente dovuto alle scie chimiche);
intenda promuovere la cancellazione del segreto di Stato relativo alle scie chimiche e far cessare le operazioni che comportano scie chimiche tutt'oggi effettuate. (4-10970)"

..........

Commento di Enrico Galoppini:

Non sono un esperto in materia ma vorrei dire la mia su una cosa che ho sperimentato direttamente sonlo di recente.
Queste scie chimiche, o irrorazioni, o come vogliamo chiamarle, sono l'esempio più chiaro (basta guardare un po' il cielo ed osservare cosa accade) del livello delinquenziale di chi ci governa (diciamo così).
Ci sono giornate che cominciano con un cielo azzurrissimo... bene, ad un certo punto passa un aereo, poi un altro... e rilasciano delle strisce lunghissime, che lentamente si espandono. Guardare per credere.
Dopo un po', quel ben cielo azzurro diventa "lattiginoso".

Facciamo finta ora che tutto quel che sostengono coloro che denunciano le scie chimiche sia frutto della fantasia.
Ma quest'osservazione del cielo è alla portata di tutti. La domanda quindi è: cosa sta accadendo?
Qualcuno dovrebbe rispondere, o no? E invece pare (io non ho ancora provato per non farmi il sangue marcio) che chiamando l'ente preposto al traffico aereo si viene trattati con sufficienza, da visionari, e messo alle strette l'addetto (che tiene famiglia) dice che non può rivelare nulla. Ci sono delle registrazioni di queste telefonate, anche su YT.
Se non avessero nulla da nascondere, non continuerebbero a dire che si tratta delle normali scie di condensazione degli aerei, che sono invece impossibili, così lunghe, persistenti e ad una quota così "bassa".

Sono giunti al punto di modificare anche i cieli delle foto, dei cartoni animati (!) per abituare le generazioni future a cieli cjhe sembrano un reticolato.
Alcuni giorni fa, cercando immagini del lago di Van, ho trovato questa:
http://www.google.it/imgres?q=lago+van&hl=it&client=firefox-a&hs=shM&sa=X&rls=org.mozilla:it:official&biw=1280&bih=895&tbm=isch&prmd=imvns&tbnid=PsH1ExUrTjuRwM:&imgrefurl=http://www.kusadasi.tv/it/il-lago-pi-grande-turchia-lago-di-van.html&docid=_6TXyb1w0fxF4M&imgurl=http://www.kusadasi.tv/wp-content/uploads/lake-van-turkey.jpg&w=576&h=382&ei=KfXVTvmEOpDf8QOmq9WGAg&zoom=1&iact=hc&vpx=207&vpy=518&dur=2172&hovh=183&hovw=276&tx=177&ty=88&sig=116740998482096251008&page=1&tbnh=165&tbnw=250&start=0&ndsp=17&ved=1t:429,r:8,s:0
Beh, che ve ne pare? Non mi pare che in natura esistano "nubi" di tal fatta!
Ma queste "scie" esistono forse solo nei paesi della Nato? Questa è una bella domanda, no?
Bisogna cercare cieli russi, del Venezuela, della Cina, anche della Siria, ancora per poco, e controllare...

Dovremmo chiedere lumi ad un metereologo? Eh, siam messi bene, perché il servizio metereologico è fornito dall'Aeronautica militare, bella controllata dalla Nato. E infatti dalle "previsioni del tempo" in tv son sparite le "immagini dal satellite"... Giochicchiano in appositi spazi del tg con tanto di "consolle meteo", ma di immagini dal satellite, nemmeno l'ombra...
Perché le hanno tolte? Per non far vedere queste scie?


..............

Articolo correlato:

La Conferenza del Comitato sul disarmo, tenutasi a Ginevra il 18 maggio 1977, che diede origine alla Convenzione sulla proibizione dell’uso militare o di qualsiasi altro uso ostile delle tecniche di modificazione dell’ambiente, Convenzione nota anche con il sinonimo “ENMOD” (Envitoment Modification), ratificata dagli Stati Uniti nel 1980. http://www.peacelink.it/ecologia/a/5735.html

...........

Note aggiunte:

http://www.circolovegetarianocalcata.it/?s=scie+chimiche

Nessun commento:

Posta un commento