venerdì 17 maggio 2013

Nostalgia politica e virtù asinine - Ognuno rimpiange qualcosa ma nessuno pensa all'oggi!




Nel nostro Paese, esattamente come al tempo dell’Impero Romano, i nemici interni della Casta Imperiale si affrontavano a colpi di velenosi dibattiti accusatori per salvare poltrone e privilegi, e da allora tanto tempo è passato insegnando persino agli asini come fare politica e giornalismo di interesse personale, oltre a ragliare e fantasticare a ruota libera.

Captando un discorso fra due Ciucci, uno diceva all’altro, è finito il tempo dell’umiltà somaresca, oggi è sufficiente mettere la “D” davanti o dietro qualsiasi azione verbale o fisica, esattamente come fanno gli umanoidi e troverai tanti amici tutti contenti, pronti a condividere il tuo pensiero, a condizioni che non gli chiedi soldi o peggio ancora di faticare.

La “D” è divenuta il simbolo del nostro tempo e per la precisione non si riferisce al Deretano, ma alla Demoniocrazia che si atteggia salvatrice momentanea dell’umanità, con un significato molto diverso dalla realtà.

Questo particolare mi riporta alle nobili considerazioni di un Grande Generale Statunitense del passato, il quale era dell’avviso che il comportamento dell’uomo è governato dalla coscienza, Totalitarismo, Democrazia, Presidenzialismo o Spiritualismo, ecc., possono essere tutti validi o infernali, assoggettati alla coscienza di chi Governa.

L’altro Asino: Mi stai prendendo in giro? Non ci voglio credere!
Ci sono tanti esempi: sai, dove sono finiti i soldi dell’IMU che hanno incasinato l’Italia? No!
Sono andati nella grande per salvare la “D e la V” entrambi con grandi sogni di gloria, anche se sventolano bandiere diverse.
Sai dove andranno a finire i prossimi soldi raccolti dall’IMU? No!
Sai perché Fino e Casino, in combutta con Quiriaco, hanno fatto saltare Berluscono? No!

Beh, sei proprio un asino, non capisci nulla.

Sai perché Monti non è finito in Galera? Suppongo perché operava per conto della “D con la C e per la P con la C”, dando la colpa alla M di Germania.
Bravo, come ti ho detto, la “D” è la parola chiave per commettere qualsiasi illegalità salvandoti da qualsivoglia punizione, non dimenticare mai la , altrimenti ti mandano le brigate armate e ti gettano dalla finestra e poi diranno siamo andati a casa ma non l’abbiamo trovato.

Per fortuna io abito in una stalla e scampo dal pericolo di essere gettato dalla finestra.

L’Asino intelligente prosegue: in una remota Isola nel mare del Giappone, gli abitanti hanno fatto una sensazionale scoperta:  , i quali per necessità di sopravvivenza,  (i medici dell’Isola), hanno dovuto emigrare verso terre feconde di ammalati e medicinali.

Dopo i sensazionali risultati raggiunti, la scoperta fu talmente incoraggiante al punto da far proseguire indefessamente gli Isolani nelle ricerche di altre conquiste scientifiche, esaminando attentamente tutti i prodotti vegetali e fruttiferi regalati da Madre Natura, allo scopo di migliorare l’esistenza degli Asini ma anche dei Giapponesi.

Nella stessa isola un’altra scoperta importante, non è ancora ufficiale, ma pare che mangiando vegetali, frutta e una vita più regolata, sono riusciti ad allontanare persino i giornalisti e i politici, gente mal vista in tutto il mondo, con il solo merito di distruggere l’umanità senza faticare, in cambio di un panino ben imbottito e tanti sghei, dané, scec.

Non so se anche nel nostro Paese che i bipedi chiamano il Bellissimo Paese, mentre noi lo chiamiamo il Paese degli Asini, perché è anche il nostro Paese, dubito che sia allo studio una qualche soluzione per liberarsi dalla disinformazione manipolata e dalla Politica bestiale, magari non con le mele*, ma con i semi di cocomero importati dall’Isola di Stronz, i pomidori e l’erbetta cipollina cresciuta nel deserto del Gobi in Mongolia, fichi d’India selvatici dell’Amazzonia, oppure tisane di zizzania per addolcire le menti contorte della Politica e del Giornalismo di disinformazione.

Risponde l’altro Asino, su particolari scientifici non posso aiutarti, sono semplicemente un asino senza la “D”, non me ne intendo di “M”,  ma so, se non evacuassi morirei.

Per questa ragione in questo Paese di burattinai in libertà, hanno costruito bellissime Toilette con lo sciacquone, per scaricare i cattivi pensieri che fermentano nell’intelligenza della Casta e del Giornalismo di supporto, ricorrendo alla “D” per salvarsi e non finire nei canali di scarico della Giustizia dagli occhi bendati.

Il Paese è visibilmente arrivato alla fine a causa di terremoti e Tsunami Politici e fin tanto ci sarà ancora da grattare per soddisfare i privilegi della Casta, la “D” e la “V” rappresenteranno il capo saldo letterario sia con una semplice lettera “D” o una parola , l’arma ingannatrice che piace tanto per giostrare le povere menti in confusione, deviandole dalla realtà.

I Politici sognano le poltrone, i Comunisti rimpiangono Stalin, i Fascisti rimpiangono il Duce, i Democratici esperti nel raggirare gli stolti, Berlusconi è il nuovo Crocefisso, il Grillo non canta più, i Cattolici con lo sguardo rivolto sempre al Cielo attendono il Messia con il Suo esercito di guerrieri terreni per sconfiggere il male e le ingiustizie in Italia e nel Mondo, mentre gli Italiani non hanno ancora capito dove e come sono stati raggirati da belve umane sostenute da tutti coloro che si lamentano e piangono.

 Hasta la Vista. Anthony Ceresa



Postilla dell'autore: 

*) Nella descrizione ho dimenticato di menzionare il tipo di Mela e poiché vi sono una infinità di qualità tutte diverse, mi sembra giusto puntualizzare. La mela in questione è la Fuji considerata la mela più, perché si differenzia da tutte le altre per l’apporto nutritivo. Per le Banane le migliori provengono dall’Africa o dall’Asia Equatoriale, molto ricche di potassio, magnesium ed altri minerali necessari al fisico e all’intelletto umano.
Cordiali saluti, Anthony Ceresa.

Nessun commento:

Posta un commento