martedì 5 giugno 2012

Venere che passa davanti al sole il 6 giugno 2012

Venere di Franco Farina

6 giugno 2012, data particolare per un evento importante di quest’anno, che ci darà il buongiorno, cioè il transito di Venere davanti al sole che sarà possibile vedere ad occhio nudo, nelle prime ore dell’ alba, dalle 5:00 alle 6:00, tempo permettendo.

Fenomeno caratterizzato da due passaggi, infatti il primo è avvenuto l’ 8 giugno 2004, e questo sarà appunto il secondo transito e per rivedere il prossimo dovremmo attendere l’ 11 dicembre 2117 e l’ 8 dicembre 2125, cioè ogni 105 anni.

In questo fenomeno, Venere passerà nella parte superiore della corona solare e sarà vista come un ‘ neo ‘ nero. La locazione migliore è quella NordOrientale (a circa 60° dalla direzione del Nord giografico).

Ovviamente la parte sfavorita per questo fenomeno sarà tutta la parte tirrenica come, Roma e Viterbo, bisognerà recarsi in luoghi abbastanza alti e con orizzonte NordOrientale (Nord-Est) libero.

Per chi avrà la possibilità di vedere l’ evento, ricordatevi:

Anche se i nostri occhi possono sopportare la visione diretta del Sole al suo sorgere, in breve tempo la sua luminosità aumenta sensibilmente. Prolungare l'osservazione può essere estremamente pericoloso per gli occhi, in particolare se si utilizzano binocoli e telescopi privi di opportuni filtri.

Pierluigi Serafini


.............

Commento di Franca Chichi: "IO SCELGO D'AMARE... questo è ciò che ci porta il transito di Venere... IO SCELGO DI APRIRE IL CUORE E SERVIRE L'UNIVERSO. NON C'E' DA FAR ALTRO CHE PORTARE NEL PRESENTE, OGNI MOMENTO, LA LEGGE D'AMORE CHE ABBIAMO DENTRO E SPARGERLA TUTTO INTORNO A NOI COME PIOGGIA DI STELLE... COME POLVERE DI VENERE.. CHE COSMICAMENTE VIVIAMO"


.......

Commento: Il transito di venere avviene ogni 105 anni... da Luca Bava
Il 5 e il 6 giugno ci sara' una nuova combinazione planetaria particolare che accade una volta sola nella vita (la prox sara' tra piu di un secolo): ci sara' un allineamento terra venere sole; dall'italia tale allineamento sara' visibile ad occhio nudo tra le 6.00 e le 6.55 am del 6 giugno, in oriente invece sara' visibile il 5.
Molte persone in tutto il mondo approfitteranno di questo transito per raccogliersi in se stessi.
Quando l'intento di tante persone si concentra su un unico punto si sviluppa una tremenda energia. Questa energia liberata in tutte le latitudini del mondo puo' creare sensibili cambiamenti, soprattutto nella parte piu' intima delle persone che, ignari o consci di quello che in loro avviene, l'assorbiranno dentro se stessi.
E' una bella cosa che possiamo fare tutti, scettici e non.
Possiamo dedicare una mezzora del nostro tempo in entrambe le giornate alla pratica della meditazione, o della preghiera, o del semplice silenzio o raccoglimento in se stessi.
Non importa quale sia il nostro culto, non importa nemmeno se abbiamo un culto. Cio' che conta e' unire l'intento cercando di sprigionare da dentro noi stessi energia ristoratrice e amore verso il tutto.
X noi dall'italia il momento migliore per farlo sara' proprio osservando il transito la mattina del 6, ma ogni ora andra' cmq bene.
Fare questo significa anche unirsi, a noi stessi e agli altri, e a tutta la natura vivente intorno a noi.
Significa anche staccare, staccare dal fiume di illusioni che ci rapiscono ogni momento. Significa staccare soprattutto dall'illusione che la nostra vita dipenda da qualcosa di esterno a noi, da questa crisi, dal lavoro o dallo studio, da cio' che possiamo ottenere o possiamo perdere. Ma sopra di ogni cosa significa ricordarsi che siamo fottutamente vivi, e pronti in ogni istante a balzare su quel cavallo in corsa che è la vita, e che questa dipende escusivamente e solo da noi, non dalle pressioni esterne a cui ci vogliono far credere di essere sottoposti.
Io siederò la, non importa se da solo o in compagnia, siederò la e vi sentiro tutti, e urlerò questa verità a tutto il mondo, e vi amerò tutti"

Nessun commento:

Posta un commento