venerdì 8 giugno 2012

U.S.A. - Ogni giorno un soldato si uccide.. perchè non ce la fa più ad uccidere!



Usa: aumentano suicidi tra soldati americani, uno al giorno nel 2012

WASHINGTON - Nei primi 155 giorni del 2012 154 soldati statunitensi in servizio si sono suicidati, il 18% rispetto in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e il 25% rispetto al 2010.

È quanto emerge dai dati statistici del Pentagono, ottenuti da Associated Press, che non prendono tuttavia in considerazione i veterani. Dal rapporto risulta che l'esercito Usa sta anche facendo i conti con un maggior numero di casi di aggressioni sessuali, abuso d'alcol e violenze domestiche.

Le cause dell'aumento del numero di suicidi non sono chiare, ma tra i possibili fattori vengono elencati la partecipazione a combattimenti, il disturbo post-traumatico da stress, l'uso improprio di farmaci vendibili dietro presentazione di ricetta medica e problemi finanziari personali. Dai dati dell'esercito risulta che i militari partiti più volte in missione all'estero sono più a rischio di uccidersi, anche se molti dei soldati che si sono tolti la vita non avevano mai lasciato gli Usa. Il numero di suicidi è aumentato nonostante le numerose iniziative pensate per incoraggiare i militari con problemi di salute mentale a chiedere aiuto.

Molti soldati continuano però a non farlo, considerando una richiesta di aiuto come un segno di debolezza e un ostacolo alle promozioni. Inoltre, spiega il dottor Stephen N. Xenakis, psichiatra e generale in pensione, molti ufficiali non capiscono la natura del problema. Un esempio sono i recenti commenti del generale Dana Pittard, comandante della prima divisione corazzata, che hanno suscitato polemiche tra ufficiali e funzionari. Il generale ha scritto su un blog che "il suicidio è un atto completamente egoista" e ha invitato i soldati che stanno pensando di togliersi la vita a "comportarsi da adulti e risolvere i propri problemi come facciamo tutti noi".

Il capo di Stato maggiore, generale Martin Dempsey, ha in seguito sottolineato di "non essere assolutamente d'accordo" con Pittard.

Nessun commento:

Posta un commento