martedì 5 giugno 2012

Gli USA mettono in quarantena l'Europa, per affari loro...



Giratela come meglio credete..... ma la minaccia è chiara e forte: gli Stati Uniti ed Obama PROTEGGERANNO, con l'isolamento dell'Europa, i loro interessi economici!

Obama Barack, a modo suo, ha parlato chiaro e senza peli sulla lingua. Continuando la crisi dell'euro e lo scivolamento dei paesi della Unione Europea verso un default disastroso, gli Usa accentueranno tutte le manovre protezionistiche necessarie per evitare "il contagio".

Ma come.....! La culla del capitalismo, della globalizzazione, del libero mercato, il meglio del meglio di tutte le soluzioni per qualunque tipo di problema agita lo spettro del PROTEZIONISMO?

E, per giunta, verso i propri fedeli "alleati", se non propri sudditi, non solo in campo economico ma pure politico e militare? (Vedi la preparazione della campagna congiunta per attaccare la Siria e l'Iran n.d.r.)

Non siamo (uso plurale per significare di non essere il solo a pensare questo) certamente nè economisti nè politici sostenitori del sistema liberal-capitalista. E, neppure, appartenenti alla foltissima schiera di giornalisti, professoroni, esperti di questo e quello che, da decenni (o da pochi mesi), strepitano sui media sulla "ineluttabilità" del mercato globale, sulla necessità della delocalizzazione,
sui vantaggi (si vedono continuamente!) di una economia aperta (al mercato) e foriera di "grande sviluppo" per tutti gli abitanti del globo (potentati finanziari in primis).

Ed ora? Dopo questa presa di posizione di Obama, cosa verranno a dirci? Che sbaglia? Che la ricetta minacciata si ritorcerà contro gli Usa?

Tutto diranno, tranne che ammettere di aver detto, scritto e messo in opera delle solenni fesserie!

Se il loro faro, il presidente della nazione-guida dell'Occidente, esplicitamente fa
riferimento al PROTEZIONISMO, significa solo una cosa: che esiste questa strada per
salvare una economia ed una nazione e che tutto il resto è uno specchietto per le allodole! Anche se trattasi di miliardi di persone in carne ed ossa!

Vincenzo Mannello
www.vincenzomannello.it

Nessun commento:

Posta un commento