giovedì 3 dicembre 2015

Fiano Romano, 4 dicembre 2015 - Nuova Agricoltura e come attuarla

NUOVA AGRICOLTURA E COME ATTUARLA

L’agricoltura oggi, come vista da ieri e cosa si può fare per il domani con le nuove tecnologie. Non possiamo ignorare i progressi tecnologici apportati nell’agricoltura, e, nemmeno l’apporto e l’uso insensato di pesticidi chimici. La tecnologia ha facilitato il lavoro dei campi, i pesticidi chimici ha fatto in modo che il prodotto fosse più abbondante, ma, la quantità, non ha favorito la qualità e purezza del raccolto. Oggi, per una Nuova Agricoltura si intende un’agricoltura praticata da molti agricoltori italiani ed europei, attenti ai processi naturali e alla complessità e specificità locale degli ecosistemi e capaci di innovare, sperimentando nuove tecnologie e anche attingendo agli antichi saperi della cultura rurale.
L’Agricoltura Biologica e Biodinamica, sono il motore di questo cambiamento con le sue molteplici varianti che operano per salvaguardare le risorse naturali e la biodiversità aperte alla ricerca e all’innovazione.

Vista la crisi economica e il rinnovato interesse verso l’agricoltura e soprattutto con incentivazioni ad imprese giovanili anche da parte di enti locali quali la regione Lazio e comuni laziali, abbiamo cercato di approfondire l’argomento invitando esperti di settore con diverse diversificate competenze a discuterne.

Il convegno del giorno 4 dicembre 2015 sarà condotto con lo stile del salotto televisivo, e, anche in modo consueto dei relatori che espongono il loro pensiero in maniera organica e poi dibattono tra loro.

Tutto il convegno sarà ripreso dalla rete televisiva OneTV ch. 86 e SKY 897 e inserito nel format televisivo “Scienza e Lavoro” programma ideato e condotto da Diego Righini, (politologo) moderatore del nostro Convegno.

 I relatori sono:
 GIUSEPPE ALTIERI
Agroecologia dello sviluppo rurale dopo 20 anni di politica nazionale ed europea.
CARLO DE FALCO
L'ecosistema uomo – paesaggio
GIANCARLO GIULIO MARTINI
Gli anticrittogamici: impieghi e problematiche.
GIORGIO PRINZI
Energia e recupero energetico nelle pratiche agricole.
GIUSEPPE QUARTIERI
L'oro verde della generosa terra di Sabina.
 PIERO QUERCIA
Il futuro mondiale agrobiotecnologico e microbiologico.
GIUSEPPE SCALA
L'utilità dell'agricoltura nei campi scientifico, tecnico e industriale.
ROSARIO SCOTTO
Sguardo su produzioni e destinazione dei prodotti, della coltivazione della canapa.
Quando e dove conviene coltivare canapa.
MARCO TIBERTI
Biociti rischi per la salute e l’ambiente.
 L’assessore ISIDORO MARTINI verrà a presentare il convegno e a parlarci della realtà locale.

Il convegno è stato organizzato dall’associazione CULTURA IN CAMMINO. Con il patrocinio del comune di Fiano Romano (ROMA)


 Giuseppe Altieri
Agroecologo e docente di Agroecologia, Fitopatologia, Entomologia all’Istituto d’Istruzione Superiore “Ciuffelli-Einaudi” di Todi.
Svolge, da oltre 30 anni, la sua attività professionale nell’ambito dello STUDIO AGERNOVA di Massa Martana (PG) occupandosi di consulenza, assistenza tecnica, formazione, ricerca, innovazione e divulgazione scientifica nel campo dell’Agricoltura Biologica, Lotta Biologica, Sviluppo Rurale Ecosostenibile.
Svolge un intensa attività convegnista partecipando anche a diverse trasmissioni nazionali televisive (Ambiente Italia, Report, Striscia La Notizia.. .) e radiofoniche (“La Radio ne parla”- Radio 1").
Collabora con il Prof. Miguel Altieri dell’Università di Berkeley California nello sviluppo dell’Accademia Internazionale di Agroecologia.

Carlo De Falco
Presidente per il Lazio dei Gruppi Ricerca Ecologica, associazione riconosciuta dal Ministero dell'Ambiente, è Dottore di Ricerca in Scienze Aziendali ed esperto di governance dei territori: è stato infatti docente di Marketing Territoriale presso l’Università degli Studi “Magna Græcia” di Catanzaro nonché di Management dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi della Basilicata. E’ stato altresì assegnista presso il Centro Interdipartimentale di ricerca in urbanistica “Alberto Calza Bini” dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dalla cui esperienza è derivata la sua ultima pubblicazione: “Il contributo della teoria manageriale allo sviluppo delle aree protette – Il caso del distretto turistico - culturale del Cilento”. Attualmente, tra l’altro, è componente della Commissione di valutazione dei Contratti di filiera e di distretto presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Piero Quercia
Laurea in scienze biologiche alla Sapienza di Rm
Biologo professionale Europeo
Prof Univers di Florida Usa
Associato INFN Frascati Rm
Dove ha scoperto in gruppo due nuove forme di vita batteriche Ralstonia Detusculanense utilissime energia e depurazione
70 pubbl anche internazionali
Due libri l inganno del petrolio ..in internet e Energia Ecologica


Giuseppe Scala
Chimico, analista chimico o su referti archeologici presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche, area di Montelibretti, docente di chimica del restauro e delle fibre tessili presso l’Università di Napoli e all’estero, specie in India e Egitto.
Ha scoperto come si otteneva il ferro alla fine dell’età del bronzo nonché l’uso di coloranti per tintoria e delle fibre tessili comuni, rare e poco note in reperti risalenti a circa 6000 anni fa.
Ha evidenziato l’uso della seta prodotta dalle farfalle tortricide del mediterraneo da almeno 4000 anni.
In giovane età è stato co-autore del celebre articolo di biologia molecolare inerente la scoperta del Dna ridondante e la malattia genetica detta “Bobbed”, argomento di studio presente in tutti testi di genetica molecolare universitari.
Attualmente presenta collezioni di merci quali fibre tessili, insetticidi naturali, resine vegetali, tintoria primitiva e ausiliari naturali repertati in innumerevoli viaggi di studio, presso il Museo Etnografico dell’orto botanico di Napoli.
Ha scoperto nel tufo di Morlupo una molecola avente proprietà antagoniste verso alcune erbe infestanti.
Docente Università Upter Roma Nord

Rosario Scotto
Imprenditore agricolo che si occupa di canapa da 5 anni, la coltivo e la trasformo in farina e olio in quanto proprietario di un impianto per estrarre olio di canapa. Presidente di Sativa Molise e commisario GRE Molise.
Relatore Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali Novembre 2014.
L'associazione è già all’opera dal 2012 per promuovere una serie di attività finalizzate alla tutela, promozione, coltivazione, trasformazione e valorizzazione della canapa nei vari settori produttivi e di utilizzo. Nell’annata agraria 2015 abbiamo coltivato oltre 80 ettari e distribuito seme da semina per oltre 200 ettari. Accanto alla sperimentazione agricola, l’associazione è da anni all’opera per produrre olio e farina di semi di canapa. Tutti i nostri partner attuali sono aziende molisane di trasformazione agro-alimentare. Oleifici, mulini, forni, biscottifici, e pastifici tutti caratterizzati da una dimensione artigianale e da produzioni di qualità.

Marco Tiberti
Responsabile Agromafie per il Lazio dei Gruppi Ricerca Ecologica, associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente.
Presidente e Istruttore dell’ASD Canoa Club Rieti Centro d’Italia, associazione sportiva riconosciuta dalla Federazione Italiana Canoa Kayak.
Ad oggi ha organizzato 33 manifestazioni sportive, anche a carattere nazionale, sit-in e numerosi convegni culturali.
Responsabile della sede provinciale di Rieti oltreché dei dipartimenti Alimentazione e Acque in European Consumers, associazione riconosciuta dal Comitato Regionale Utenti e Consumatori del Lazio.

Fiano Romano - Immagine di repertorio

338.3275925

Nessun commento:

Posta un commento