lunedì 25 agosto 2014

Viterbo - Macchina di Santa Rosa o carro di carnevale?



Lettera aperta del senatore Michele Bonatesta al
Dr. Massimo Mecarini, presidente del Sodalizio Facchini

VITERBO. Gentilissimo dr. Massimo Mecarini, presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa,congratulazioni.

Dunque… dunque ce l’abbiamo fatta.
Pardon: dunque… dunque ce l’avete fatta.
Dunque… dunque il percorso del trasporto dellaMacchina di Santa Rosa non è più… un tabù !
Dunque… dunque infrangere la tradizione policentenariadel percorso della Macchina di Santa Rosa non è più…un tabù.

Congratulazioni, dr. Massimo Mecarini presidente delSodalizio dei Facchini di Santa Rosa.

Dunque… dunque il percorso è stato modificato.
Dunque… dunque la tradizione è stata modificata.

E per il futuro ?

Per il futuro più o meno prossimo, egregio presidente delSodalizio dei Facchini di Santa Rosa dr. Massimo Mecarini, che cosa dovremo aspettarci ?
Verranno forse riprese in considerazione le vecchie proposte ( giudicate all’epoca quantomeno… strampalate ) di fare sfilare la Macchina di Santa Rosa tra i grattaceli di Manhattan, a New York ?
Contatteremo Michelle Obama per chiederle di venire a Viterbo a fare da madrina alla Macchina di Santa Rosa ?
O ci accontenteremo, magari, di… ‘ iscrivere ‘ la Macchina di Santa Rosa a… Viareggio ?
E come madrina, magari,  dirotteremo su… Sofia Loren ?

Epproprio, dr. Massimo Mecarini: ci pensi.

La Macchina di Santa Rosa che… sfila con i carri allegorici di Viareggio, i più famosi d’Italia, i più importanti dell’intero stivale.
Bestiale, dr. Mecarini.
Veramente… bestiale !

Che ne dice ?
Non le pare  ?

La Macchina di Santa Rosa che ormai con la fede per Santa Rosa e con la tradizione della processione in onore di Santa Rosa ha ben poco a che spartire ( ad avviso del sottoscritto, ovviamente ) sicuramente non sfigurerebbe lungo il ‘ corso mascherato ‘ di Viareggio.

Ci pensi bene.

La Macchina di Santa Rosa che – ora - pare che sarà addirittura cangiante nei suoi colori, forse come i camaleonti per meglio mimetizzarsi e confondersi diventando un tutt’uno con l’ambiente circostante.
La Macchina di Santa Rosa che – così ho letto su qualche media locale  pur senza capirci molto – la Macchina di Santa Rosa -  le dicevo – che mentre sfila posata sulle spalle dei suoi, pardon… dei nostri… pardon…  dei Facchini di Santa Rosa cercherà di sbalordire gli spettatori con i suoi ‘ giochi d’acqua  e di fumo ‘ mentre nelle precedenti edizioni erano solo petali di carta e nuvole di fumo a dover ‘ emozionare ‘ gli spettatori, paganti e non.

Proprio come i carri allegorici di Viareggio che mentre sfilano si muovono nei loro personaggi, con effetti scenografici che in molti casi potrebbero adattarsi anche alla nuova edizione beautiful della Macchina di Santa Rosa.

Ci pensi,  dr. Massimo Mecarini presidente delSodalizio dei Facchini di Santa Rosa.

La Macchina di Santa Rosa che si trasferisce ‘ anche ‘ a Viareggio in quanto non è più solo patrimonio della fede e della tradizione dei viterbesi ma è diventata ‘patrimonio intangibile ‘ ( l’intera ‘ sfilata ‘ vale a dire, l’intera… processione) dell’umanità.
La Macchina di Santa Rosa che una volta, se non ricordo male, fu realizzata materialmente proprio dai maestri cartapestai di Viareggio.
Erano i tempi in cui assessore al ramo, in Comune, era ilcav. Ferruccio Gatta, se non ricordo male.

Patrimonio anche di Viareggio, dunque.
Patrimonio anche ‘ esportabile ‘, dunque.
‘ Patrimonio da mettere in passerella ‘ per esibirlo a chi della fede dei viterbesi e della tradizione secolare che ne accompagna il cammino non può fregare di meno.
Patrimonio, dunque, passibile di essere esibito anche in una.. passerella.

Proprio come quella lungo il boulevard Marconi, carissimo dr. Massimo Mecarini presidente delSodalizio dei Facchini di Santa Rosa.
Epproprio: la Macchina di Santa Rosa che quest’anno sfilerà avantindrè  ( che bel divertimento) lungo la passerella del boulevard Marconi, novella Naomi Campbel delle Macchine trasportate a spalla.

Ci pensi, dr. Mecarini.
Ci rifletta, dr. Mecarini.

Se a dire queste cose con il sorriso amaro sulle labbra è proprio chi – come il sottoscritto - per  decenni si è battuto, giornalisticamente, perché il percorso dellaMacchina di Santa Rosa venisse ‘ rinnovato ‘… mbè…qualcosa, questo, dovrà pur significare !

Se a criticare l’avantindrè ( che bel divertimento) lungo il boulevard Marconi oggi è proprio chi – come il sottoscritto – per decenni si è battuto, giornalisticamente, perché il percorso della Macchina di Santa Rosa ‘ saltasse ‘  il pezzo di Corso Italia compreso tra la Chiesa del Suffragio e Piazza Verdi deviando – invece – per via della Sapienza e avviandosi poi trionfale lungo via Marconi sino alla sosta in Piazza Verdi, per la tradizionale sosta prima di ‘lanciarsi ‘ nella sua ultima corsa verso la Chiesa di Santa Rosa… mbè… qualcosa, tutto questo, potrà pur significare.

Epproprio, egregio dr. Massimo Mecarini presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa: è…quell’avantindré ( che bel divertimento) per il boulevard Marconi che non c’azzecca un tubo con una ‘processione ‘ diventata patrimonio intangibile dell’umanità per volontà dell’Unesco.

Quell’avantindrè  ( che bel divertimento) che potrebbe sicuramente  andare bene per qualcosa di giocoso non per un ‘ momento ‘ molto serio della vita e nella storia dei viterbesi, il ‘ momento ‘ del 3 settembre, il ‘ momento ‘ del trasporto della Macchina di Santa Rosa.

Leggo che, davanti, non ci saranno i soliti politici, i soliti amministratori, i soliti raccomandati ed i soliti infiltrati.
Benissimo.
Mi pare giusto !
Probabilmente non ci sarà nemmeno la banda lungo la passerella… , pardon… lungo la promenade sulboulevard Marconi ?

E se sulla base della Macchina, in quel tratto, tanto per ‘vivacizzare ‘ un po’ il tutto… se sulla base,  quantomeno, ci mettessimo qualche ‘ bocciolo di Santa Rosa ‘ ?
I ‘ boccioli di Santa Rosa ‘ che dai cestini stretti tra le mani estraggono caramelle e le lanciano ai bambini plaudenti durante la… promenade ?
Pensa che ‘ ruberebbero ‘ un po’ la scena ai suoi, pardon… ai nostri… pardon ai Facchini di Santa Rosa?
E se ci mettessimo, in qualche posto, insieme alla  banda, un po’ di ballerine brasiliane sostituendo politici, amministratori, raccomandati ed infiltrati  mentre laMacchina di Santa Rosa fa il suo avantindrè (che bel divertimento)  lungo il boulevard Marconi, pensa che isuoi, pardon… i nostri, pardon… i Facchini di Santa Rosa potrebbero aversene a male sempre per il fatto che qualcuno potrebbe voler  rubare loro la… passerella ?

No, carissimo dr. Mecarini.

Forse… forse  non si saprà mai a chi addossare la responsabilità di questa innovazione che sa tanto di…carnevalata fuori stagione ( e fuori luogo ).
Essì: quando l’idea è stata lanciata se n’è voluto dare il ‘merito ‘ al vecchio Facchino Febbraro ma lei ed io sappiamo benissimo che Febbraro è stato solo… un alibi.

Come un alibi è stata la ‘ faccenda ‘ del riconoscimento Unesco da festeggiare con qualcosa ‘ di nuovo ‘ per un trasporto speciale al quale si era addirittura pensato di invitare il Papa.
Eggià, dr. Mecarini: che fine ha fatto l’invito a Papa Francesco ?
Lo abbiamo sostituito con l’avantindré ( che bel divertimento) lungo… lungo il boulevard Marconi ?

Mi consenta, egregio dr. Mecarini
Tutte puttanate, carissimo presidente Mecarini.
Tutte puttanate, ovviamente… ad avviso del sottoscritto.
Epproprio, egregio dr. Massimo Mecarini presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.
Una probabile verità, in realtà, come già detto, la conosciamo già sia lei che il sottoscritto.
Una probabile verità, in realtà, la conosciamo già il sottoscritto, lei e… i 36 Facchini aggiunti per l’avantindré( che bel divertimento) che la Macchina di Santa Rosaeffettuerà lungo il boulevard Marconi.
Ma la verità, la verità vera, questa volta ce la potrebbe dire solo lei, solo… il Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.
Ma sono sicuro che ‘ questa verità vera ‘ non uscirà mai dalla sua bocca né da quella degli altri ‘ che contano ‘ all’interno del Sodalizio.

Per cui… per cui, carissimo dr. Massimo Mecarinipresidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, accontentiamoci della ‘ probabile verità ‘ che… in 38 già conosciamo!


O no ?


Sen. Michele Bonatesta

Nessun commento:

Posta un commento