martedì 8 aprile 2014

Italicum, pensato apposta per fregare il M5S



L'articolo 1 dell'Italicum regolamenta il sistema elettorale della Camera dei deputati, prevedendo un sistema proporzionale con un premio di governabilità (pari al 15%) che assicura la maggioranza assoluta al partito o alla coalizione vincente che raggiunge la soglia del 37% dei voti. 

Qualora nessuno raggiunga la soglia del 37%, è previsto un doppio turno di ballottaggio per l'assegnazione del premio. L'ingresso in Parlamento è precluso ai partiti che si presentano al di fuori delle coalizioni che non raggiungono l'8% dei voti. La soglia di sbarramento scende al 4,5% dei voti per i partiti che si presentano in una coalizione, mentre sale al 12% per le coalizioni. 

Queste sono le regole. Nei fatti, come sottolinea l'eurodeputata di Forza Italia Elisabetta Gardini, la legge è stata fatta per far fuori il Movimento 5 Stelle, unico partito che non si presenterà in coalizione. I 5 Stelle potrebbero dunque rischiare di non partecipare al ballottaggio. Unico modo per evitare questo discorso? Raggiungere la soglia del 37% come unico partito.



(Fonte: http://www.tzetze.it/)

Nessun commento:

Posta un commento