sabato 20 aprile 2013

Barbari amici - Es-lezione quirinale... cospargete di sale quel colle!


E questo che c'entra?

Quando fu eletto l'astemio Saragat al Colle mi trovavo in Danimarca. Paese civile ed ordinato. Lavoravo alla "Dana Ford". A mezzogiorno, nella pausa pranzo, i danesi mi prendevano in giro: ci vollero oltre venti votazioni (ventiquattro, per la precisione) per arrivare all'elezione. Ridevano di me,  Italiano, e, onestamente non potevo dar loro torto. Per fortuna ci pensò la mia grande, inarrivabile, unica Inter: nella partita di ritorno della Coppa dei Campioni (quella seria): in due minuti segnò tre goal all'Arsenal, cosa che scioccò i danesi, filo britannici, e mi fece fare la ruota come un pavone in amore.

Oggi sto assistendo con duplice sentimento alla elezione del presidente della repubblica: razionalmente sono contento. Si sta arrivando all'inevitabile armagheddon della repubblica parlamentare, il che è bello, giusto e salutare: "Han till Ragnarok!", per Odino.

Con il fegato, essendo Italiano e non rinunciandovi, invece, provo nostalgia. Nostalgia di Brenno, di Attila, dei Lanzichenecchi, di Gengis Khan, di Tamerlano.... di Vandali, Goti, Visigoti ed Ostrogoti, quello che preferite.  Di Longobardi.

Che calassero a Roma, scuotendola dalle fondamenta, e buttando a mare tutta questa casta di ignobili ladroni, ignoranti, incompetenti, corrotti, egoisti, avidi, incapaci, inutili...Pensano solo e sempre  al loro piccolo e miserabile interesse personale e di partitello. Dell'Italia non frega nulla a nessuno. Sempre e solo "o Franza o Spagna purché se magna". Voltastomaco.

Dovrebbero fare come Tamerlano: irritato per il lungo assedio cui fu costretto a Samarcanda, quando finalmente la espugnò, fece passare a fil di spade tutta la popolazione. Tutta, nessuno escluso.


Fabrizio Belloni


...................


Intervento aggiunto:

e metteteci pure Rodotà nel mucchio dei "parrucchielli" da scartare - ..........Rodotà   è  un estremista  accodato, sono oltre  30  anni che lavora per la privacy. Ha intasato l'Italia con tutte comunicazioni inutili ....per ogni telefonata, in ogni ufficio ti riempiono di carte di avvertenze per la privacy che se uno dovesse leggerle  dovrebbero dargli almeno una laurea. Se aprite un piccolo conto in banca vi consegnano previa stampa un mazzo di carte per la privacy (ALMENO 50 PAGINE ) CHE DEVI FIRMARE  E IMMEDIATAMENTE DOPO  SI GETTANO NEL CESTINO PORTACARTE ...Da quando è nata la privacy in  TV si vedono le cose più sconce, le donne senza mutande, i froci idem, gli amplessi integrali, non diciamo poi le parolacce che tutti proferiscono. (C.G.C.)


Nessun commento:

Posta un commento