mercoledì 28 marzo 2012

Ricerca sulle resistenze contadine - Questionario a cura di Fabio Mattioli



Ciao a tutti
appena elaborato un questionario per una ricerca sulle forme di resistenza contadina che potete diffondere tra i participanti all'associazione di cui fate parte e tra amici produttori ( anche a quelli che non hanno pc e internet ), ecc..
Ho conosciuto Fabio Mattioli, ricercatore presso la City University of New York. Nell'ambito di una classe di Studi Agrari sta facendo una ricerca sulle forme di "resistenza contadina" al libero mercato. Interessano soprattutto le esperienze in Toscana ed Emilia Romagna.
Fabio ha gia contattato alcune associazioni e per aiutarlo nella sua ricerca abbiamo pensato di discutere con lui per capire queli informazioni princiapli gli servivano al fine di elaborare un piccolo questionario.
Altri suggerimenti e critiche costruttive sono piu' che benvenute - l'idea e' quella di capire la relazione tra forme alternative di agricoltura e le istituzioni!
potete inviare il questionario direttamente a Fabio

Fabio Mattioli
PhD Student, Mellon Graduate Fellow
CUNY Graduate Center

351 Prospect Place apt 3
11238 Brooklyn NY

mail: fmattioli@gc.cuny.edu
mobile: (01) 347 543 5224

o in alternativa a noi a noi agribioer@email.it
Ass. Agri.Bio Emlia Romagna
Via dei Gelsi 150/5
41058 Vignola Mo
www.agribio.emr.it
email: info@agribio.emr.it





Ricerca Resistenze contadine.


Questionario


La ricerca Resistenze Contadine analizza forme di produzione agricola alternative elaborate in Emilia Romagna e Toscana. La ricerca esplora le esperienze (communitarie e non) che stanno attivamente sviluppando modelli di produzione etica e solidale non basati sul libero mercato. La ricerca comprende sia communita’ autogestite/intenzionali che fattorie o aziende agricole di piccola o media estensione.
Il tema principale dello studio e’ la relazione che queste esperienze di agricultura alternativa hanno con le istituzioni. Che impatto hanno i diversi livelli di governo (EU, Stato Italiano, Regioni, Provicinie, Communita’ Montane, Comuni etc) su queste realta’ alternative? Le istituzioni aiutano queste esperienze alternative ad accederé alla terra, di fatto proteggendo queste realta’ locali dal mercato? Oppure mettono loro bastoni tra le ruote – proteggendo invece altri interessi?
La ricerca si inserisce nel proliferare di studi di forme di sovranita’ alimentare, cercando di capire quali strumenti concreti sono disponibili per lo sviluppo di un’agricoltura alternativa. La ricerca vuole soprattutto fare risaltare la voce degli agricoltori, attivisti e semplici cittadini che si stanno mobilizzando in queste attivita' alternative: l’obbiettivo e’ di fare conoscere i problemi e le soluzioni proposte dalla base di uomini e donne che si dedicano all’agricoltura. Questo questionario non e’ solo un modo per racimolare dati, ma un spazio (accademico e politico) per far conoscere gesti ordinari dallo straordinario valore umano e sociale.


La participazione in questo studio e’ volontaria. Le informazioni saranno trattate in maniera confidenziale, e non rivelate a terzi. Per ogni informazione aggiuntiva si prega di contattare Fabio Mattioli all’indirizzo email o telefono segnalato.






Informazioni Generali
In che comune e provincia si trova la sua azienda agricola?

Che superficie occupa? (numero di ha coltivabili e non coltivabili, tipo di terreno – pianura - collina, montagna)

I terreni sono continui e costituiscono un unico corpo aziendale? o la azienda è frazionata in più poderi? ( specificare se i terreni sono ubicati nello stesso comune)

Cosa coltiva e o/ alleva?
(indichi la produzione principale e le altre produzioni/coltivazioni, includendo allevamenti, apicoltura e raccolta di frutti spontanei)

Se nella sua azienda si pratica apicoltura e/o sallevamento indicare il numero medio di arnie e/o capi allevati e l'orientamenteo allevamento (es. vacche da latte per produzione formaggio o latte per alimentazione, specie XX da carne, XX da riproduzione, galline ovaiole, ecc.)



Che metodo/i di agricoltura Utilizza?
(esempio: convenzionale, integrata biologica ,biodinamica, sinergico etc)

Che tipo di azienda agricola è? ( es. famigliare, ditta individuale, cooperativa, società agricola, ecc) e quanti individui coltivano la terra?
(Indichi il numero di lavoratori stabili e stagionali)

Quanti di questi sono dipendenti stipendiati?
(indichi il numero di lavoratori stabili e stagionali)

Qual’é età e il titolo di studio del titolare?



L'attività agricola fornisce reddito sufficente al suo sostentamento e a quello della sua famiglia?

Ha svolto altri lavori prima di coltivare la terra?

Da quanto tempo e’ un coltivatore/contadino?

Ha altri lavori a parte coltivatore/contadino? Se sì l'attività agricola fornisce il reddito principale?

Relazioni con le istituzioni: Contributi
Negli ultimi 5 anni ha ricevuto contributi?

Da che istituzione? Per quale importo?
(per favore, elenchi tutti i contributi ricevuti da instituzioni quali Eu, Stato Italiano, Regione, Provincia, Comune, Comunita’ Montana)

I contributi sono sostanziali per la sua attivita?

I contributi sono sufficienti?

E’ stato facile per lei accedere ai contributi ?

Il processo di attribuzione dei contributi le sembra giusto? Perche?

I contributi studiati al momento attuale favoriscono una categoria di agricoltori ? Quale? Perche?

Quali sono i problemi principali dei finanziamenti attuali?

Ha ricevuto altre forme di aiuto dalle istituzioni? In che forma ed in cosa consistono?

Relazioni con le Istituzioni: Certificazioni
La sua azienda e’ certificata biologica?

Il processo di certificazione le sembra equo? Perche?
(ha avuto problemi ad ottenere la certificazione? Ci sono costi eccessivi? Gli standard sono alla portata di tutti?)

Conosce l’iniziativa “Genuino Clandestino”? Cosa ne pensa?



Possiede altre certificazioni? Che problemi e vantaggi portano?









Relazione con le Istituzioni: Vendita e Mercati
Lei vende direttamente i prodotti al consumatore?

Partecipa a mercati cittadini?

Vende a consorzi /cooperative /aziende?

Se ha diverse strategia di vendita, puo’ indicare le percentuali di prodotti venduti nei diversi modi?

Quale sono i svantaggi/vantaggi delle diverse strategie di vendita?

Relazione con le Istituzioni: politica contemporanea
L’attuale governo Monti e’ impegnato in un processo di liberalizzazione e privatizzazione delle terre demaniali: lei ha preso in considerazione di acquistare nuovi terreni demaniali?

Cosa ne pensa delle politiche del governo attuale in materia di agricoltura?









Nella sua zona, hanno recentemente chiuso o ridotto scuole/ cliniche/ servizi pubblici? (se si specificare)

Cosa ne pensa delle politiche dell’EU in materia di agricoltura?





Cosa ne pensa delle politiche della sua regione in materia di agricoltura?



Trova facile per nuovi agricoltori acquistare terreni oggi? Che ruolo hanno le istituzioni nel facilitare l’accesso alla terra? Puo’ dare degli esempi concreti?

Cosa ne pensa delle iniziative di acquisto collettivo della terra? Che vantaggi e problemi portano?

Puo’ descrivere la sua relazione alla terra? Cos’e per lei la terra?



E’ attualmente parte di sistemi alternativi e solidali di supporto non legati ad institutioni? Quali?
(esempio: banche del tempo, Gruppi di Acquisto Solidale, Associazioni di mutua assistenza etc)

C’e’ qualcosa che vuole fare sapere al ricercatore e che non e’ incluso in questa ricerca?













Suggerimenti:
Che domande vorrebbe vedere aggiunte al questionario?





Riferimenti a reportages/articoli/documenti (web o altro)che trattano del tema.

Riferimenti a reportages/articoli/documenti (web o altro)che trattano del tema:
http://saul-arpino.blogspot.it/2012/03/il-giornaletto-di-saul-del-24-marzo.html

Petizione per l'Agricoltura contadina:
http://www.agricolturacontadina.org/modules/xpetitions/index.php?id=1

Nessun commento:

Posta un commento