giovedì 28 gennaio 2010

Villanueva de la Vera (Spagna) - Salviamo l'asinello dalla bolgia infernale... tormentato per gioco tra spari, grida e cori di crudeltà umana...

Martedi 16 febbraio 2010, si svolgerà a Villanueva de la Vera (Spagna), il consueto appuntamento del Pero Palo, dove un asinello deve percorrere nelle impervie stradine del centro un percorso della durata di un'ora e mezza tra la folla, le urla, i cori, gli spari, ecc.

Gli animalisti spagnoli hanno ottenuto una legge nel 2002 che riesce ad evitare, almeno in teoria, lo strazio dell'asino. Ma è necessaria sempre una mobilitazione internazionale in quanto le autorità locali, come abbiamo constatato, non si preoccupano di applicarla, per usare un eufemismo.

Lo scorso anno la nostra associazione e l'associazione spagnola "El refugio del Burrito", ha denunciato alla Guardia Civil (Polizia), l'impiegato del Comune di Villanueva de la Vera per il trasporto dell'asinello su un veicolo non conforme alla normativa europea ed alla legge spagnola. Potete leggere la relazione dettagliata, visionare il video dove viene smentito il giudizio della stampa locale e altre informazioni su questa "Fiesta", sul nostro sito web http://www.peropalo.tk

Anche quest'anno, così come negli anni passati, saremo presenti a Villanueva de la Vera per controllare quanto accade e per sostenere gli amici del Refugio del Burrito.

Nel 2009, grazie al vostro grande contributo per l'invio della lettera di protesta e la sottoscrizione della petizione, il rumore e' stato grande.

Ma anche quest'anno abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Molto importante la sottoscrizione della nuova petizione promossa dai colleghi della associazione spagnola e da noi sostenuta, che verrà consegnata entro la prima settimana di Febbraio al nuovo Presidente della Regione della Extremadura.

La prossima settimana vi faremo avere gli indirizzi per protestare via mail, adesso e' importante cominciare a firmare la petizione.

La petizione si può firmare alla pagina: http://www.ipetitions.com/petition/peropalo/

Dovete andare in fondo alla pagina, e inserire nel primo campo il vostro nome e cognome, e nel secondo campo, sotto, il vostro indirizzo email. Ancora sotto, ci sono 2 segni di spunta: il primo serve a indicare se volete che il vostro nome e cognome (non email) sia mostrato tra i firmatari. Se non volete che compaia, cliccate sul segno di spunta, per toglierlo. Il secondo segno di spunta va lasciato se siete d'accordo a ricevere notizie di iniziative animaliste dall'associazione che ha proposto la petizione. Se non volete riceverle, cliccate sul segno di spunta, per toglierlo.

Poi cliccate il bottone sotto per firmare. A questo punto la petizione e' firmata.

Vi compare poi una schermata che chiede una donazione: la donazione non va all'associazione animalista spagnola, ma al sito che ospita la petizione. Non c'e' alcun obbligo di donazione, potete chiudere la pagina a quel punto, la petizione ormai è firmata. Vi arriverà poi una mail in inglese che invita solo a diffondere ad altri questa petizione, potete ignorarla.

Grazie a tutti per la partecipazione.


Elvino Gasparotti
CEDA onlus - Comitato Europeo Difesa Animali

...........

Vi invito a firmare, Paolo D'Arpini

Nessun commento:

Posta un commento