lunedì 11 gennaio 2016

Il PD(renzi) e la Nuova Calunnia Organizzata


Spalleggiato dalla NCO (nuova calunnia organizzata) dei media italiani,
il PD con i suoi 50 comuni sciolti per mafia
il PD di Mafia Capitale
Il PD della Campania governata da un condannato per abusi vari
Il PD del sindaco di Ischia arrestato per tangenti della Cooperativa affiliata al ministro Poletti
Il PD dei quattro sottosegretari indagati
Il PD esecutore extragiudiziale a Roma del sindaco Marino
Il PD dentro fino al collo nella Roma dei Buzzi e Carminati
Il PD di Genovese e Azzolini
Il PD sposato col guinness italiano degli indagati, il gentilmacellaio Verdini
Il PD di indagati di bancarotta e malversazione come papà Renzi e papà Boschi
Il PD del premier capace di sputtanarci anche a Riyad, con la vergogna dei Rolex regalati dai jihadisti
nel tentativo goffo di tamponare le conseguenze nefaste dell’arresto dell’assessore Ozzimo per Mafia Capitale sul voto delle prossime elezioni amministrative, ha pensato bene  di scagliare l’offensiva a Quarto contro Il M5S, pericoloso argine all’infiltrazione della malavita in Parlamento, aggredendolo là dove deve combattere contro l’eredità di  ladrocinio camorristico lasciato dalle precedenti amministrazioni.
Ahahahahahahah!!!!!!
cosa dovevano fare i 5Stelle che, una volta scoperta l’infiltrazione, hanno denunciato ed espulso il consigliere De Robbio, in odore di camorra?
Cosa dovevano fare di più i 5 stelle di fronte a una trappola evidentemente allestita da gente che ha più infiltrati che capelli in testa?
Cosa dovevano fare con il sindaco  Rosa Capuozzo che gli atti della Procura considerano parte lesa?
Un infortunio, certo, frutto di una superficiale selezione della classe dirigente! Ma non di meno anche un’occasione per mettere duramente alla prova la capacità di tenuta dell’ipocrisiometro televisivo, già duramente provato dai sabotaggi politico-mediatici di altri sindaci pentastellati, di Gela e di Livorno.


Vergogna!!

Adriano Colafrancesco  - acolafran@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento