mercoledì 2 luglio 2014

Quanto vale un morto? Requiem sui morti israeliani, sui morti di Gaza.. e su altri morti ammazzati



....sui morti israeliani – Scrive F.P.: "Leggo in giro una marea di orazioni funebri e di prefiche che commemorano la morte, sicuramente tragica ed assurda, dei tre ragazzi israeliani. I media impazzano con reportage sui funerali MA ricordo che non ci fu niente di tutto ciò a proposito dell'operazione "piombo fuso" contro i campi palestinesi. 15 morti tra la popolazione civile. Senza contare che la popolazione palestinese subisce quotidianamente restrizioni alimentari e sanitarie. Ricordiamo che nelle guerre non ci sono eroi buoni da una parte e cattivi dall'altra."

Ancora sui morti israeliani e sul papa ebreo – Scrive F.R.: "Temevo che anche Papa Francesco mi avrebbe prima o poi confermato che il Vaticano e il cristianesimo sono due insiemi diversi: uno è una struttura integratasi nel sistema di potere costruito dai cultori del diodenaro, l'altro una fede e un ideale religioso di verità e giustizia... ma sinceramente speravo che i ceroni dell'efficienza mediatica e quello della retorica millenaria, avrebbero potuto tenere coperto il tutto più a lungo. I terroristi mercenari inviati in Siria da Israele e Stati Uniti hanno ucciso ben più di trecento cristiani siriani (uno ebreo vale forse più di 100 cristiani, o di 1000 musulmani, o 10.000 palestinesi ?), in più gli profanano e distruggono i luoghi di culto cristiani, altrettanto fanno in Iraq e Centro Africa. Anche molti palestinesi uccisi dai soldati israeliani sono di religione cristiana ...ma lui, partecipando alla messa in scena che vuole trasformare i carnefici in vittime (modello soldato Shalit) dice che di inaccettabile c'è l'uccisione dei tre israeliani! Grazie del chiarimento!"


Ancora sui morti israeliani e su quelli di Gaza – Scrive A.G.: "Come si vivrà nell'inferno di Gaza, nelle annunciate porte dell' Inferno? Mentre la più schifosa guerra continua da decenni..."Secondo i siti dei giornali israeliani Haaretz e The Jerusalem Post è iniziata durante la notte una massiccia offensiva israeliana su Gaza, che segue di poche ore il ritrovamento dei corpi senza vita dei tre giovani israeliani sequestrati in Cisgiordania 18 giorni fa. Negli attacchi sono stati feriti due palestinesi, ma non risultano vittime.In Cisgiordania, durante un'operazione dell'esercito israeliano, nel campo profughi di Jenin è stato ucciso un palestinese che - secondo l'esercito di Tel Aviv - aveva lanciato una granata contro i soldati. I palestinesi hanno denunciato la demolizione delle case dei presunti sequestratori - Amar Abu-Eisha, 33 anni, e Marwan Kawasmeh, 29 anni - che però non sarebbero stati ancora arrestati." 

Nessun commento:

Posta un commento