martedì 12 aprile 2016

Gibuti: basi militari per tutti (in affitto) a fior di milioni di dollari.... ma L'Italia per le 113 basi americane non riceve nemmeno un cent....



Lieto dell’accordo tra Gibuti e la Cina che porterà ad una forte presenza militare cinese, in grado di stoppare le mire egemoniche USA e Turco- Saudite- Israeliane, sul ‘Grande Medio Oriente’, ma leggendo alcune info sulla situazione a Gibuti, viene da pensare che i ‘bistrattati e colonizzati’ africani siano meno colonizzati e meno bistrattati di noi italiani.
Dunque, gli USA, per la loro grande base pagano 63 milioni di dollari l’anno, noi per i nostri 5 ettari ne paghiamo 30, più “..cessione gratuita di armamenti all’esercito di Gibuti ” (quali, quanti ?), poi c’è la Francia che ne paga altri 30… 
Ora arriva la Cina che annualmente pagherà anch’essa la sua parte, oltre a costruire la ferrovia che collegherà il suo porto con Addis-Abeba..
Sono, come minimo, 150 milioni di dollari l’anno, che lo Stato di Gibuti introiterà per l’AFFITTO (!!) del relativo terreno, che resta di proprietà di Gibuti…
UNA DOMANDA SORGE SPONTANEA :
Se quelle sono le tariffe africane, perché noi in Italia non becchiamo un Euro dagli USA per le loro 113 basi ?
In Italia gli USA hanno queste 113 BASI MILITARI ( ma sono in atto ‘riorganizzazioni-concentrazioni’ http://www.kelebekler.com/occ/busa.htm), più quelle Nato, che sempre USA sono, con suolo ‘diventato’(?) di loro proprietà e per il quale non pagano nessun affitto; i loro armamenti non ce li regalano affatto, ma ci obbligano ad indebitarci per comprarli …e , non solo non becchiamo un Euro, ma ci costano il 50% delle loro spese generali … miliardi che escono dalle nostre tasse e vanno nelle tasche della industria bellica USA e/o escono dalle nostre tasche e dai bilanci dei comuni in cui hanno sede le basi USA, per mantenere l’esercito che ci occupa e ...finora, DECIDE CHI DEVE GOVERNARCI..

Fernando Rossi

Nessun commento:

Posta un commento