sabato 2 aprile 2016

Fanta-ecologia: "Il Pianeta Terra si sta sciogliendo"



Secondo alcuni "scienziati" avrebbe dovuto succedere nel 2300 o giù di li, invece sta succedendo ora..

Ai poli il campo elettromagnetico terrestre è al minimo, al contrario all'equatore è al massimo. E siccome si sta invertendo il bombardamento dei raggi cosmici atomici, si verifica un riscaldamento anomalo, perché il campo magnetico non ci difende più come prima.

Questo porta a destabilizzare le placche tettoniche, per cui in Alaska ci saranno terremoti sempre più forti perché verrà a mancare il peso dei ghiacci (30 milioni di tonnellate) e la placca tenderà ad alzarsi; al contrario, in Indonesia e Thailandia, l'altra estremità della placca tende a sprofondare, cosa che provocherà colossali tsunami, di cui quello del 26.12.2004 è stato solo un piccolo assaggio....


Al Polo Sud sta succedendo la stessa cosa; per dare un'idea sta avvenendo quello che avviene a un gelato che si scioglie al sole, per questo dicono che al Polo Sud i ghiacci si stanno espandendo, ma non è vero. Si ampliano sì, ma allo stesso tempo si assottigliano sempre più. Inoltre vi sono vulcani al Polo Sud che stanno eruttando e vi è il rischio concreto che, improvvisamente, più della metà della calotta antartica si stacchi e cominci a viaggiare nell'oceano, sciogliendosi pian piano e facendo salire il livello dei mari, che sommergerà tutte le città costiere.

Ma non solo i poli e l'Equatore sono interessati da questo fenomeno; la variazione del campo magnetico destabilizza le placche sudamericane e australiane, per cui terremoti e tsunami in aumento, anche qui in modo esponenziale.
Più il campo elettromagnetico si inverte più lo spostamento delle placche si accentua e quindi più terremoti, eruzioni, ecc..

Il Padre l'aveva detto diversi anni fa: "Se l'uomo non cambia e continua a distruggere la Natura e far soffrire gli animali, sarà la Terra a mettere le cose a posto, con cataclismi sempre più violenti e frequenti e distruggerà tutto ciò che l'uomo ha fatto, perché tutto ciò che l'uomo ha fatto è male". Non mi pare che l'uomo la testa a posta la stia mettendo.

1 commento:

  1. “Occorre da subito e con la massima serietà e determinazione tenersi pronti agli eventi incombenti e rinunciare in toto ad appoggiarsi a questa società consumista. All'inizio sarà una ribellione di "cantina" ovvero basata solo sul non incremento della nostra adesione al sistema.. poi pian piano sarà necessario uno scollamento definitivo e non so se questo potrà avvenire a livello globale ma sicuramente deve avvenire a livello personale. Intanto si può partire da piccole cose interrompere gli acquisti di qualsiasi bene in-necessario, abiti, oggetti, macchine, vizi, etc. e limitarsi agli alimenti di sopravvivenza. Nel frattempo tentare di incrementare l'indipendenza alimentare attraverso piccoli orti, anche sui terrazzini di casa, raccolta erbe selvatiche, scelta vegetariana, etc. Non so ancora per quanto avremo modo di continuare ad usare internet, forse bisognerà tornare alla posta cartacea oppure alla telepatia...”

    RispondiElimina