giovedì 3 settembre 2015

N'ata vota... Il gesuita bianco ha parlato ancora!


  • Siamo all’assurdo. Il gesuita di bianco vestito, regnante in uno stato estero, indice una kermesse, una sagra (loro la chiamano giubileo). Padronissimo, a casa sua. Ma chiede che in occasione della suddetta adunanza venga promulgata, in un altro Stato, il nostro, un’amnistia per i condannati alle patrie galere. Che fossimo un Paese a sovranità limitata lo sapevo. Ma ora si esagera, si passa il limite anche del buon gusto e quello del buon vicinato. Gesuita incontinente.
  • Grande clamore per i segni col pennarello sulle mani degli invasori clandestini nella repubblica Ceka. Immancabile il commento scandalizzato e offeso del capo rabbino di Roma, cui non è parso vero poter sciorinare uno spot auto pubblicitario. Gran cassa dei media radical chic: alti lai, capelli strappati, cenere sulle zucche d’uovo, ululati “al nazi, al nazi..!!!” Prime pagine piene di foto……Faccio soavemente e sommessamente notare che tale pratica è stata, ed in alcuni casi ancora lo è, applicata per anni all’ingresso di discoteche e/o concerti di massa in Paesi ove starnazza la democrazia. Senza clamore alcuno dei giornalisti – linguetta. Pratica tesa a regolare alti flussi di persone in poco tempo ed in poco spazio. Senza contare elezioni “democratiche” in Paesi tenuti in gran conto: India, per esempio.
  • Crescono in tanti Paesi europei muri di filo spinato a difesa dei confini. Quando, ormai da anni, dicevo che l’Europa sta svegliandosi, molti dei miei tre o quattro lettori mi scrivevano accusandomi di ottimismo mal riposto. Lo ho detto e lo ripeto: il processo della rinascita dell’Europa bianca e libera è iniziato. E aggiungo che, nonostante asserzioni non richieste, e pertanto avvaloranti la tesi, l’Europa rinasce attorno all’asse Berlino-Mosca. Purtroppo noi, servi e sotto protettorato, ne siamo esclusi. Infatti abbiamo come leader tale Renzi….  Renzi chi?
  • Finito il “calcio mercato”. Dramma nelle redazioni dei media e nelle segreterie dei partiti: cosa potranno usare per riempire di fumo la testa della gente? La farfallina di Belen, poffarbacco! Quella funziona sempre…. Nostalgia dei telegiornali in bianco e nero dell’unico canale televisivo, che mostrava oneste compravendite di vacche e di tori, con contratti stipulati con una stretta di mano. I bovini avevano più dignità e portavano con orgoglio le corna.
  • Uno sprovveduto progressista, in una trasmissione televisiva, ha avuto la spudorata idea di accostare la mattanza compiuta dal / dai ivoriano/i clandestinoinvasore/i (una sola parola!) all’omicidio del cittadino ucraino da parte di delinquenti rapinatori. Faccio notare che uno  è nero, clandestinoinvasore e delinquente, arrivato non richiesto, l’altro invece è europeo, regolarmente nel nostro Paese con la famiglia, lavoratore e eroicamente oppostosi ad un reato. Una differenza esiste, accidenti!
  • Renzi …. (Renzi chi?) credo vorrebbe avere un fratello gemello. Ricordando i gloriosi tempi delle gemelle Kessler, del da da umpa, delle calze nere in omaggio alla chiesa sessuofobia, sarebbe felice di imbonire il Popolo italiano con ripresa mai decollata, con economia marciante, ma all’indietro, con disoccupazione calante solo per cambio di etichetta. Intanto le maggiori realtà produttive del Bel Paese vengono vendute a stranieri. Ma ve lo immaginate Renzi e gemello che cantano il da da umpa? Guardate che nella sostanza ci siamo.
  • Furba, la Angela Tedesca! Si dichiara disponibile ad accogliere centinaia di migliaia di migranti. Siriani. Capolavoro di astuzia. Primo: la Siria è uno dei soli tre stati che la comunità internazionale considera “in guerra”. Quindi i migranti da tale Paese hanno buona probabilità di ricevere la qualifica di profugo. Gli altri due Stati sono Eritrea e Libia. Tutti gli altri sono e restano clandestininvasori. Secondo: in Siria vi sono significative e numerose comunità cristiane. Non sono tutti maomettani. Terzo: dalla Siria fuggono più che altro ceti medi, medici, avvocati, ingegneri, professori. In altre parole la Merkel si è presa il diritto di scelta. Quarto: così facendo è stata tacitata la solita canea progressista, giustamente timorosa della ascesa della Grande Germania. La paura fa novanta, fra i radical chic, e se poi proviene dalla Grande Germania fa 180. Per cominciare.
  • E, per finire, la soluzione per fermare l’invasione esiste. Tenendo presente che “quelli” capiscono un solo argomento e avendo presente che l’invasione è stata studiata e programmata a tavolino, in funzione anti Europa, bisogna mandare la Marina Militare davanti alle coste libiche, con l’ordine di affondare tutto quello che galleggia, in acqua e a riva. Primo segnale ripetibile anche con altri lidi di partenza. Ma di solito, storicamente, un messaggio simile funziona e sistema. Alla faccia dei buonisti lacchè dei poteri forti, alla faccia dei preti sempre pronti a berciare contro l’occidente e mai contro chi nel mondo massacra i cristiani (vero, papa gesuita?), alla faccia di chi protesta contro chi fabbrica armi, ma non contro chi le usa, come l’isis, per esempio.
  • Traditori!

Fabrizio Belloni

Nessun commento:

Posta un commento