martedì 5 maggio 2015

Malandra vecchia, come Calcata, in fiore...


Psicostoria  psicogeografia e linguaggio gestuale

nuova didattica:
la mappa disegnata,
la storia raccontata,

lezione sul campo nel borgo di Malandra vecchia con il racconto di Camillo Malandra, uno degli ultimi abitanti del borgo. secondo il suo racconto i suoi discendenti sono arrivati probabilmente via mare, alla foce del fiume Alento, tre quattro secoli fa. il piccolo gruppo dei Malandra ha così risalito il fiume chiedendo ospitalità alle varie comunità incontrate durante il tragitto, ricevendo sempre risposta negativa, fino a quando dalla comunità di Casalincontrada ricevettero il benestare per fermarsi su una dorsale argillosa, nelle vicinanze di un piccolo ruscello. All'inizio capanne con rami paglia e canne, poi il nucleo centrale del picco borgo con le pietre di fiume, la pietra dura della Maiella, il travertino fossile e i mattoni. All'inizio del secolo scorso la comunità si è allargata per via dell imparentamento con un altro gruppo etnico di origine ignota, i Maurizio. hanno costruito nuove case casupole con  la terra cruda, nella seconda meta del 900 anche alcune case in cemento armato.  Ora il borgo è quasi in abbandono, negli anni sessanta vi vivevano circa 200 abitanti, ne sono rimasti circa 5-6.


Ferdinando Renzetti

Visualizzazione di 11156396_10153254906574747_6565141103610491401_n.jpg

Nessun commento:

Posta un commento