martedì 6 dicembre 2011

...è il momento della rivolta! No ai decreti di morte di Montenberger, l'uomo delle banche....




E' il momento della rivolta. Non possiamo continuare a lasciare che le cose vadano come i ricchi e le banche vogliono. Come hanno fatto in Francia nel 1799 è il momento di ribellarsi ad un Europa delle banche, delle Holding, di coloro che vivono su posizioni di rendita inique e crudeli.

I tagli sulla Sanità non sono solo iniqui, ma crudeli e rivoltanti. Sono l'espressione del disprezzo totale per i poveri e per i malati che non possano permettersi cure private. E' un taglio alla vostra vita, alle vostre aspettative e a quelle dei vostri figli.

Vogliono vedere i ceti meno abbienti ritornare alle condizioni di vita delle classi popolari della Londra del 1850.
E mentre tutto ciò accade, voi, me, pavidi, intorpiditi dalla Tv e dai discorsi melliflui, dormiamo il sonno della ragione e generiamo mostri.
E' il momento della RIVOLTA.
Tagliate ogni spesa superflua, lasciate vuoti i centri commerciali ed i negozi, rinunciate alle vacanze, ritardate i pagamenti delle bollette il più possibile, ritardate i pagamenti alle banche, non pagate ciò che, multato, vale meno di ciò che vi spremeranno comunque dalle tasche con questa manovra iniqua e sovversiva dei valori della Costituzione Italiana, che non prevede come al solito che chi ha tanto dia tanto e chi poco dia meno.
Intasate i siti governativi di proteste, scrivete lette di protesta, non comperate i giornali che stanno favorendo queste scelte con atteggiamenti melliflui (eh, si, anche La Repubblica), stracciate le tessere del PD se ancora eravate tanto sciocchi da averne una, inondateli di fischi, riempite le piazze di giusto sdegno.
Non dormite!
Non cercate ancora una volta di badare solo al vostro immediato tornaconto, non favorite il "divide et impera", scioperate non un giorno, ma una settimana intera, incrociate le braccia.
E soprattutto, preparatevi al peggio, non siate pavidi, pensate ai vostri figli ed al loro miserabile futuro, siate forti, giustamente sdegnati e infuriati, non fatevi blandire, scendete in lotta, tutti i giorni, giorno per giorno, senza tregua, senza pausa.
Se non lo faremo, se assisteremo impotenti anche a questa tornata di iniquità e di disprezzo per le nostre vite, questa volta sarà la fine del mondo democratico inteso come insieme di cittadini che regge uno stato: sarete schiavi di tutti, legati al giogo del solo valore del denaro, poveri e sempre più poveri, soli e sempre più soli.

L'Italia ha portato la luce del Rinascimento al mondo, ha messo al centro della concezione sociale l'uomo, non gli dei, non le banche, non il denaro.

L'Italia siete VOI, non uno stato inetto e corrotto, impotente e avido.

L'Italia siete VOI, non la Chiesa, non la BCE, non gli interessi delle Holding e delle Multinazionali.

Se non vorremo lottare, se ancora una volta, per pavidità, per debolezza, per pigrizia, per "tirare a campare", lasceremo che tutto questo si compia sulla nostra pelle e sul futuro dei nostri figli, allora che sia dannata la nostra razza italica e che soccomba agli interessi dei potenti e degli iniqui tutta la nazione e noi stessi.

severo_gog
5 dicembre 2011 alle 14:44
da Repubblica.it

.............


Proposte alternative:

Qualcuno giudichera’ questo messaggio come “antipolitico” io sono caparbiamente
Convinto della sua valenza politica ,,,,,la corda si sta spezzando e non possiamo
Piu’ farci prendere in giro ….loro (tutti) sono parassiti e qualunquisti e gli conviene e noi dobbiamo difenderci
E lo faremo!! Lo stiamo gia’ facendo !!

L'EUROPA CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLE PENSIONI PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO.

NOI CHIEDIAMO, INVECE, CHE SIA TOLTO IL FINANZIAMENTO PUBBLICO AI PARTITI
COME SANCITO DAL REFERENDUM.

CHE LA CHIESA PAGHI L'ICI .

DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI,

DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI PERCHE’ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSI’ TANTI POLITICI !!

DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI E I PRIVILEGI A PARLAMENTARI E SENATORI,
PERCHÉ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.

DI POTERESERCITARE IL “MESTIERE” DI POLITICO AL MASSIMO PER 2 LEGISLATURE COME IN
EUROPA TUTTI FANNO !!

DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL’IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO (ANCHE RETROATTIVE), MAX. 5.000,00 EURO AL MESE DI CHIUNQUE, POLITICI E NON, POICHE’ IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20 OPPURE 30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME AVVIENE IN ITALIA

DI FAR PAGARE I MEDICINALI VISITE SPECIALISTICHE E CURE MEDICHE AI FAMILIARI DEI POLITICI POICHE’ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DEI POLITICI NE USUFRUISCE COME AVVIENE INVECE IN ITALIA, DOVE CON LA SCUSA DELL'IMMAGINE VENGONO ADDIRITTURA MESSI A CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, CURE BALNEOTERMALI ED ELIOTERAPIOCHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!

Cari MINISTRI, NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE, I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICO DELLO STATO SINO AL 18° ANNO D’ETA’, IL 90% DEGLI GLI ASILI E NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450 EURO COME GLI ASILI STATALI ITALIANI !!

IN FRANCIA LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART TIME PER RACIMOLARE QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE COME CASALINGHE PIU’ ALTRI BONUS IN BASE AL NUMERO DI FIGLI.

IN FRANCIA NON PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI PER LE CAMPAGNE DI NAPOLEONE, NOI LE PAGHIAMO ANCORA PER LA GUERRA D’ABISSINIA !!

NOI CHIEDIAMO CHE VOI POLITICI LA SMETTIATE DI OFFENDERE LA NOSTRA INTELLIGENZA , IL POPOLO ITALIANO CHIUDE 1 OCCHIO, A VOLTE 2, UN ORECCHIO E PURE L’ALTRO MA LA CORDA
CHE STATE TIRANDO DA TROPPO TEMPO SI STA’ SPEZZANDO. CHI SEMINA VENTO, RACCOGLIE …..TEMPESTA !!!

stellacometa77@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento