lunedì 9 novembre 2009

Tutto è interconnesso: “Non si può cogliere un fiore senza turbare le stelle..”

Non vi è pensiero o azione che non abbia i suoi effetti universali. Nel tutto armonico ogni cosa interagisce a formare l’immenso mosaico della Vita.

Dalla disponibilità a valorizzare, amare e rispettare ogni creatura germogliano quei valori morali e spirituali che ci consentiranno di realizzazione un mondo migliore.

Noi che ci appelliamo alla legge della Vita e dell’Amore universale, crediamo che lo spirito di condivisione e di carità debbano crescere nel tempo fino ad includere tutti gli esseri viventi; crediamo che limitare la compassione ai nostri simili significa mutilare le capacità espressive della coscienza morale dell’individuo.

Il vero amore non è mai circoscritto ad un solo componente la famiglia: esso si manifesta in tutta la sua ampiezza e bellezza senza distinzione di ceto, di razza, di specie.

Ama veramente colui che sa far sue non solo le sofferenze degli uomini ma di ogni creatura; colui che sa estendere il comando “Ama il prossimo tuo” ad ogni cosa che ha vita; colui che sa sacrificarsi per il bene anche della più umile delle creature; colui che soccorre l’uomo sofferente come l’animale ferito senza aspettarsi lodi o ricompense.

Ama veramente colui che sa far sua la responsabilità del destino collettivo, come se fosse l’unico uomo al mondo; colui che sa trattare con gentilezza e amore l’essere più umile della terra come se da questo dipendesse la sua vita.

Franco Libero Manco

Nessun commento:

Posta un commento