giovedì 12 novembre 2009

"Profezie Vitali..." - Giorgio Vitali risponde a ruota libera alla Velina D'Arpina (ed aumenta l'oscuramento mediatico)

In risposta alla Velina D'Arpina dell'11 novembre 2009:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2009/11/11/influenza-h1n1-pandemia-vaccina%e2%80%a6-e-transex-a-viterbo-e-velina-darpina-san-martina-pure-un-po-cattivina-%e2%80%9d-nel-frattempo-massimo-dalema-e-candidato-a-minis/

Caro Saul,

poiché posso documentare (e l'ho scritto già in passato) essere questa "democrazia" un falso storico, fin dai tempi della mia collaborazione a giornaletti liceali, non ho che da confermare quanto tu scrivi, caro Saulle che siede sul baulle.

Posso documentare anche, ma sulla base dei miei studi più recenti, ai quali mi sono stati molto d'aiuto i lavori dell'amico Cascioli, che anche tale San Paolo sembra più inventato che vero. Tutto quanto gira attorno alla figura di questo personaggio puzza moltissimo d'inventato.

A cominciare dal fatto che la faccia del santo, tal quale viene dipinta o scolpita anche oggi, è in realtà quella di Platone, come documentato da recenti studi archeologici. (Vedi immagini allegate, per chi può vederle). Per tornare al discorso, occorre tenere ben presente cosa sta accadendo con la cosiddetta
"pandemia A" per giungere ad una conclusione: tutto il SISTEMA di POTERE è strettamente collegato per diffondere il TERRORE nella POPOLAZIONE MONDIALE. [Leggere con molta attenzione l'Internazionale ancora in edicola per un giorno]. Ciò significa che da molto tempo il sistema è gestito a livello GLOBALIZZATO da una ristretta elite di famiglie. Ma significa anche che queste famiglie tengono in mano TUTTE LE PERSONE che contribuiscono alla gestione del potere. Dai direttori di giornali fino ai distributori che non distribuiscono i giornali eretici agli edicolanti che, vedi caso, non hanno quel certo periodico (leggasi l'Internazionale). Escludo, per ovvie ragioni, le televisioni....

Perché il sistema punta sul terrorismo sanitario? Perchè è quello più facilmente gestibile per controllare la popolazione, con il vantaggio di poter GUADAGNARE indirettamente molto di più delle spese usate per spargere il terrore. Ricordiamo sempre che le MULTINAZIONALI del farmaco sono saldamente nelle mani di LORSIGNORI. Io ed i miei colleghi ne sappiamo qualcosa (essendo stati alle loro dipenze prima di accorgerci delle loro malefatte).

Altro che banche! Contro questo sistema si sta elevando sempre di più la rivolta popolare. Questa rivolta consiste nel non credere più alle balle sparse dai padroni. A cominciare dalla "religione spuria". Per finire con l'alimentazione "naturale" biologica di mercato (e possibilmente vegetariana finta) che poi é quella propinata dell'industria. Una ribellione al falso che continua con la rivolta "nazionale" delle nazioni emergenti contro i padroni del suolo e del sottosuolo. Ricordiamo che le rivoluzioni nascono sempre dalla rivoluzione dell'informazione che utilizza strumenti innovativi inventati dal potere inizialmente per se stesso (faccio riferimento ad internet ovviamente).

Ricordiamo inoltre che, per nostra (insperata) fortuna, circolano anche in Italia diecine di libri che illustrano la situazione per quella che è...invero! Ultimo di questi è il libro edito da Arianna Editrice e dedicato al Bildelberg (vedi Saul Arpino - 18 visite - Il Giornaletto di Saul dell'8 novembre 2009 - Papa Ratzinger, Club Binderberg, ... Club Bilderberg, il più potente e segreto organo decisionale del mondo. ...).

Ovvio, che a questo punto, il potere faccia quadrato chiamando a sé tutti i suoi giannizzeri, i quali, di fronte al rischio di essere posti fuori gioco e di perdere le prebende, sono costretti ad obbedire. Ecco quindi che un D'Alema, lasciata momentaneamente la barra del suo Due o Tre alberi, si dichiara pronto a fare da ministro degli esteri di un'Europa unita (per modo di dire), sicuramente asservita agli interessi, sia pure declinanti, degli ancora per poco padroni del mondo.

Ecco altri personaggi, tipo Marrazzo, che vengono "scoperti" un certo momento per il vasto pubblico, che ancora non sa bene cosa sia successo. In conclusione, è bene avere sempre in mente il quadro geopolitico della situazione. Su questa piccola palla alla deriva nel vasto PLURIVERSO (come pensava -giustamente- Giordano Bruno) ci sono circa sette miliardi di umani. Di questi una buona parte sono indiani e cinesi, che, pur avendo acquisito comportamenti occidentali, ricordano anche le epoche di colonizzazione anglosassone non proprio edificanti. C'è una quantità di Islamici che, in un modo o nell' altro, non accettano di essere dominati da un pugno di usurai. Ci sono poi altri popoli (Centro e Sud America) che stanno sia pure con difficoltà ottenendo l'indipendenza dagli Stati Uniti e dalle Compagnie di sfruttamento che ad essi fanno capo. Ci sono poi tutti gli Africani che, pur nella miseria e nella guerra endemica eterodiretta, sognano, giustamente, un po' di giustizia (e di libertà).

Non credano pertanto, lorsignori (i quali sanno...), di ottenere il nostro consenso con il terrore sanitario. Anzi! Forse è proprio dalla presa di coscienza -che stiamo tastando giornalmente con mano- giorno dopo giorno, della falsità di questa minaccia, può nascere anche in Europa una rivolta delle coscienze che difficilmente potrà essere fermata.

Giorgio Vitali

Nessun commento:

Posta un commento