martedì 23 maggio 2017

Il sottogoverno avanza con la nuova Legge sul terzo settore


Risultati immagini per Legge sul terzo settore

Il pessimo andazzo penalizzante il vero volontariato lo avevo intuito già diversi anni fa quando mi accorsi che i progetti da me presentati come Gevam Onlus (esistente ed operativo fin dal 1994) e che in precedenza erano sempre stati considerati validi ed innovativi e finanziati (seppur in minima parte) furono sempre tutti respinti e non più finanziati, al punto tale che fui costretto a liquidare il sodalizio facendolo cancellare dal registro delle organizzazioni di volontariato e delle ONLUS. 

Adesso, con la nuova Legge sul terzo settore (106 del 2016) appare chiaro lo scopo, che già da anni si percepiva a causa della  progressiva riduzione dei finanziamenti pubblici erogati. 

L’obiettivo era quello di favorire le organizzazioni colluse con la politica, cooperative e fondazioni, che generalmente praticano un falso volontariato, occasionale e subordinato a scopi di lucro dissimulato, facendo lavorare in modalità precarie e di sfruttamento. Eliminare il volontariato per sostituirlo con ulteriore lavoro precario e malpagato. Un’ulteriore ingerenza politica nella società civile che penalizza la solidarietà (inducendola all’estinzione) per sostituirla con l’ipocrisia, l’opportunismo ed il clientelismo... 

Claudio Martinotti Doria

Risultati immagini per Claudio Martinotti Doria


Notizia di cronaca collegata:


Alessandria. Protesta delle Onlus – Scrive Alessandria News: “Mercoledì 24 maggio 2017 le associazioni di volontariato delle province di Alessandria ed Asti si mobilitano: organizzano un presidio dalle 17 alle 19, davanti alla Prefettura in piazza Libertà, con l’obiettivo di consegnare al Prefetto una lettera di protesta indirizzata al Governo. Questo atto è conseguente al fatto che il Consiglio dei Ministri, venerdì 12 maggio, ha approvato i decreti attuativi della Legge sul terzo settore (106 del 2016)”

Nessun commento:

Posta un commento