sabato 18 agosto 2012

Prepariamoci alla sopravvivenza bruta.. In arrivo il blackout energetico, entro la fine del 2012...

Aiuto!

Ante Scriptum

Prepariamoci alla sopravvivenza bruta.. - In arrivo il blackout energetico, entro la fine del 2012... il calendario maya non c'entra, forse, forse è un war game di usa/israel per prepararsi al grande salto... la conquista del mondo o il default finale. Comunque è certo che entro quest'anno ci sarà una prova generale di interruzione della erogazione elettrica, tutto quel che funziona a watt non funzionerà più... per un certo periodo, non si sa se giorni o mesi...

I buonisti, su suggerimento della CIA, sostengono che l'interruzione sarà causata da macchie solari, i catastrofisti affermano che è una prova generale per tenersi pronti per ciò che avverrà in seguito al bombardamento delle grandi centrali elettriche (causa guerra mondiale). Ma prima del bombardamento bisogna cominciare a preparare le masse... I CC già sono all'erta e si stanno munendo di telegrafi morse, mentre alcuni ospedali e supermercati si dotano di generatori autonomi di corrente (per evitare il blocco totale dei freezer). Ma che vi dico a fare tutte queste cose? Tanto non mi credete... ma se non credete a me almeno crederete a quel che dice Giorgio Quarantotto, incontrato a Bologna tre giorni fa, il quale spiega tutto per filo e per segno... (P.D'A)

...........

Caro Paolo D'Arpini,

mi ha fatto piacere incontrarti e conoscere Caterina e assieme a voi poter parlare dei fatti che stanno accadendo nel mondo e di quelli che potrebbero accadere.

Come ti dicevo nella serata di giovedì 16 agosto, quando ci ritrovammo all’Orto dei Giusti sui Colli a Bologna, ho delle serie preoccupazioni per quello che sta accadendo in Siria e in che modo questa guerra viene portata avanti dalle potenze occidentali, tra cui oltre gli Stati Uniti, c’è in primis, la Francia, l’Italia, l’Inghilterra ed anche la Turchia, già manovalanza attiva in questa guerra . Dopo lo F-4 SuperPhantom abbattuto dalla contraerea siriana il 22 giugno, un altro aereo turco (di soccorso) è stato preso di mira: così dice il governo di Ankara, con l’aggiunta: l’azione «non resterà impunita». La situazione è critica ed interviene Mosca.

Perché con gli strani ondeggiamenti del governo Erdogan, si poteva tirare in ballo gli articoli della NATO che obbligano i membri dell’alleanza a entrare in guerra accanto all’alleato colpito; dall’altra qualche ammissione che sì, l’aereo abbattuto era entrato nella spazio aereo siriano, però «per sbaglio», e «solo per cinque minuti». Quello che i media non riportano e non si dice, è che l’aereo turco stava partecipando ad una delle più grandi manovre militari congiunte tenute dagli americani e dai suoi alleati musulmani nell’area, Arabia Saudita e Turchia, Giordania e persino Pakistan, francesi, italiani, eccetera.

Si parla di 12 mila uomini di 19 Paesi, navi e aerei trutti a ridossso della Siria . La colossale esercitazione si chiama qualcosa come «Leone all’Erta», ma ha un nome arabo, «El-Assad el-Mutaahib», Queste informazioni sono state riportate da Maurizio Blondet sul suo sito EFFEDIFFE e che qui in sintesi ho riporto, perchè questi fatti meritano di essere segnalati ai soci del Circolo Vegetariano VV.TT.

Quindi la guerra per il controllo del Medio oriente c’è ed e va avanti e nei piani si prevede che la Siria deve cadere e poi deve cadere l’Iran. Dato che in Siria c’è una base militare Russa che gli da accesso al Mediterraneo; i Russi non la vogliono perdere questa postazione e sono pronti ad entrare in guerra, cosi come fu con la seconda guerra in Ossezia del Sud . Solo che in questo caso la guerra sarà molto più rilevante e devastante e ci coinvolgerà.

Molti di noi vegetariani avranno sentito sanno parlare della crisi del debito americano, che è diventato oramai insostenibile e che molti siti accreditati su internet danno per imminente il default del dollaro Usa. Io penso che il defaul ci sarà se gli americani con i cosiddetti paesi europei alleati non riusciranno a penetrare nel Medioriente secondo le loro aspettative. Ovvio!! se vincono non pagano il debito, perché si impossessano del controllo del petrolio e del gas . Per detti motivi la guerra ci sarà e resta da stabilire come e quando.

Circola altresì, su internet, ma solo su siti dedicati come quello di Paolo Franceschetti di cui il link: http://www.youtube.com/watch?v=nGF0wU6n7hw e di pochi altri che verso la fine dell’anno 2012 ci sarà un del blackout, probabile a novembre. Io ho cercato di capire i motivi di tale progetto e sono pervenuto alla conclusione che realizzare il blocco della corrente elettrica su mezza Europa, preparerebbe i paesi occidentali a questa guerra, nel senso che si realizzeranno subito dopo delle opere di emergenza, non solo costituiti da gruppi elettrogeni, ma di strutture di rete elettrica. Cioè creando delle isole regionali autosufficienti. E’ noto che in caso di guerra, la prima cosa che si fa è distruggere le centrali termoelettriche del nemico, con tutte le conseguenze… immaginabili ad esempio la mancanza dell’acqua perché le pompe non vanno in una città, ecc..

Poi mi sono chiesto con che scusa attueranno tale caotica situazione. Credo poco alla scusa delle macchie solari e del suo campo magnetico che potrebbero adottare e penso diversamente da Francescetti, che ritorni il ballo al-Quaida con attacchi mirati sia alla rete dorsale, che a qualche centrale termoelettrica in disuso, che offrirebbe il pretesto citato. La rete elettrica non verrebbe più controllata dai tecnici, ma dalla politica e dai servizi segreti, i quali daranno gli ordini “giusti”. Solo così un blackout può durare 15 giorni ed essere pilotato come si vuole.

A questi ragionamenti, mi sono ricordato delle famose CARD del 1995 che Steve Jackson fece conoscere. A volte le Sette come quelle degli illuminati intendono far conoscere i loro progetti ai loro adepti di rango inferiore che non possono partecipare ad alto grado. Per cui questi video sono ancora in rete e Steve Jackson è ancora Vivo

illuminati Card- Games

http://www.youtube.com/watch?v=udpiKdlIZ3s

C’è una carta in questo mazzo delle Card-Game dove si vede una esplosione del The Big Ben di Londra in cui l’orologio segna le ore 11 e 12 minuti. Volendo ipotizzare si potrebbe pensare che nel novembre del 2012 ci sia l’intenzione di realizzare un attentato a Londra, probabilmente "per mano" di Al Quaida, per giustificare quanto sopra esposto

Già gli israeliani e neocon hanno fatto digerire all’Occidente: l’11 Settembre come mega-attentato compiuto a New York e Washington da 17 sauditi guidate da un Bin Laden rifugiato in una caverna in Afghanistan, le famose «armi di distruzione di massa» di Saddam Hussein, il pericolo per la sicurezza nazionale rappresentato da «Al Qaeda in Africa», l’attentato «islamico» nel metrò di Londra nel 2005 di cui il Mossad sapeva tutto prima, il rischio mortale che la fantomatica atomica iraniana fa correre al mondo intero... e via paranoicamente inventando, per giustificare sovversioni, guerre preventive, assassinii mirati illegali ed invasioni continue da dodici anni.

Per detti motivi, mi ricordava l’amico Roberto, a cui potete scrivere su http://www.facebook.com/roberto.quattrociocchi.3 , è preferibile per ridurre il peggio di fare scorta di cibi in scatola (vegetariani), pasta, farina, acqua, candele, bomboletta del gas, medicine per chi ha delle patologie.

Giorgio Quarantotto

Nessun commento:

Posta un commento