domenica 11 settembre 2016

Quel che la TV ed i gionalacci del potere non dicono - Spigolate ai fianchi del sistema


Risultati immagini per spigoli ai fianchi ue

Spigolate al tramonto
  • L’Europa, nata per un sogno, cresciuta male, sta finendo nel fallimento. Quale novello pendolo ondeggia fra nazionalismo chiuso per legittima difesa, e servilismo a poteri forti che non sono europei.
  • L’Europa non ha una politica fiscale unitaria, non ha una politica estera comune, non ha –cosa peggiore di tutte- un esercito comune. Di comune ha solo una moneta ed un “padrone”:  Goldman Sachs.
  • La moneta comune, l’euro, fu imposta dalla Federal Reserve (banca privata americana e ovviamente controllata dai soliti banchieri ebrei), attraverso la servile Francia. Lo scopo era quello di bloccare il travolgente super Marco Tedesco. I Tedeschi finsero di abbozzare…. Vedremo dopo.
  • Gli inglesi se ne sono andati, nonostante le condizioni di maggior favore sempre ottenute. Se ne sono andati, non amati e non rimpianti. A nemico che fugge, ponti d’oro.
  • In Italia ci sono otto milioni di poveri, secondo l’Istat. E continuiamo ad importare clandestini invasori, come i poteri forti hanno programmato. Ci costano molto di più degli scarsi aiuti che i nostri poveri ottengono da uno stato che non c’è.
  • Poche sono le Istituzioni che godono la fiducia degli Italiani: i Carabinieri, la Polizia, i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile. Per tutto il resto, politica in primis, c’è un diffuso, profondo disprezzo ed una sfiducia in costante ascesa. Né si salva la chiesa: la domanda ricorrente è perché il cardinalone Bagnasco non metta a disposizione il suo mega attico da 400 metri quadrati (225.000 euro solo per la messa a posto) per qualche famiglia di terremotati. “Fate quel che dico, ma non imitate quello che faccio!”.
  • I Tedeschi continuano come i mitici panzer a macinare la paglia delle illusioni. Di recente hanno di fatto bloccato gli usurai accordi capestro Nord America – Europa (TTIP), che aprivano gratis il mercato europeo alla ormai ingrigita economia statunitense. 
  • Arrivano 10/15000 invasori clandestini e programmati la settimana. L’uovo di Pasqua che fa il Ministro dell’Interno annuncia trionfante che dal gennaio 2015 sono stati espulsi oltre 500 clandestini. Una vittoria, un successo. Fermezza e difesa del territorio nazionale. Ma per favore!
  • A Roma i 5 stelle sono sotto il tiro dei media asserviti, per cavolate di inizio lavori. A Milano il sindaco ultra rosso è coperto, anch’egli nelle analoghe situazioni della sindaca di Roma, dall’omertosa complicità dei media: silenzio servile, e giornalisti - linguetta. E poi dicono che la mafia è siciliana, che la camorra è napoletana……
  • Viste le conseguenze che ogni pioggia porta di danni e di esondazioni, il mitico Matteo Renzi mi si dice voglia assumere Stregoni Pellirossa e Sciamani Siberiani, valida programmazione tesa alla tutela del territorio nazionale. Forse glielo ha suggerito la compiacente velina che fa la ministra: la Boschi etruria-dipendente.
  • Stranamente “Rai Storia” ha trasmesso un servizio non intriso della solita retorica resistenziale, pieno di bugie, distorsioni, falsità ed omissioni. Trattava di un’ennesima operazione dei benemeriti Carabinieri che riportavano in Italia un’opera di marmo del II° secolo, raffigurante i tre maggiori Dei della Grande Roma: Giove, Giunone e Minerva. Bravi! Quello che mi ha scioccato è stata la rassegna stampa che comunicava l’evento: articoletti nelle pagine interne, di ridotta estensione, quasi mai senza foto. Mi è venuto immediatamente alla mente il maligno paragone con lo spazio e la grancassa usati per illustrare gli abiti di due attricette al Festival del Cinema di Venezia, di questi giorni. Abiti che facevano passare la farfallina di Belen come un abito da prima comunione. Con ampi spacchi che mostravano ad ogni passo i genitali delle due fanciulle. Badate bene, amo le donne e se sono vestite in modo invitante e provocante lo ritengo un loro sacrosanto diritto: approfittano dell’imbecillità di noi maschietti. Quello che mi fa imbufalire, però è la sproporzione data dai media (non parliamo d’internet: ci ha sguazzato) fra grazie esposte femminili e argomenti di un’importanza incommensurabile. Le attricette passano. Gli Dei della Grande Roma invece no.

Fabrizio Belloni

Risultati immagini per donne ultima moda

Nessun commento:

Posta un commento