sabato 10 settembre 2016

Omosessualità. Perché piace al sistema?


Risultati immagini per transgender paolo d'arpini

Mi sono sempre chiesto: “Perché oggi ci sono così tanti omosessuali?” “Forse perché se ne parla di più e loro non hanno più paura di farsi vedere come fino a pochi anni fa!” mi dicevo.

E mi chiedevo anche: “Perché da qualche anno c’è tutta questa smania di ufficializzare le coppie omosessuali?”


Dopo aver letto  il testo della conferenza del dott. Klinghardt, ritengo di avere trovato la spiegazione alle domande di cui sopra.

Essendo un dato di fatto che si può far cambiare tendenze sessuali ai loro figli somministrando alle madri opportuni fitofarmaci (PBDE) e considerando che una delle maggiori preoccupazioni dei leader politici e religiosi di tutto il mondo è l’incremento di popolazione, come contrastarla? Facendo sì, appunto, che nascano sempre più persone omosessuali nel breve termine e sempre meno persone in generale nel medio termine.

Se, dopo alcune generazioni, i difetti fisici e psicologici si amplificano e la Natura fa sì che quel ceppo di esseri viventi perda la possibilità di procreare, mettere insieme le cose a pro della riduzione del numero di esseri umani sul pianeta porta allo scopo. Tutto fa brodo, come si dice dalle mie parti.

Se si sposano due persone dello stesso sesso, esse non possono procreare. Se si incentivano e si favoriscono i matrimoni omosessuali, si aumentano le coppie non-prolifiche, quindi si diminuisce la sovrappopolazione.

Inoltre, tenendo presente il concetto di “lotta fra il bene e il male-fra Dio Creatore e Suoi avversari/tenebre”, il motivo è chiaro: gli avversari, che puntano alla distruzione della Creazione, anche tramite l’uso e abuso delle coppie mono-genere favoriscono questa loro azione, cioè impediscono l’incarnazione delle anime che vorrebbero incarnarsi sulla Terra per purificarsi, in quanto ci saranno sempre meno nascite.

Marco Bracci


Nessun commento:

Posta un commento