venerdì 10 giugno 2016

Calcata - Ascoltare una pianta per conoscere l'unità...

"Non abbiamo bisogno di templi, chiese o moschee, quelle sono invenzioni di uomini che cercano potere su altri uomini: la natura ha creato per tutti, gratuitamente, il più bel tempio del mondo: il bosco." (Samarah Matesic)


Calcata è come un mosaico al quale noi diamo un aggettivo come caselle e un senso come spettatori. Tutti siamo uniti da fili più o meno sottili tra noi è con il mondo esterno per sapere la verità basta osservare. E per chi volesse saperne di più basta andare a chiedere alla pianta di noce che era li e che ha sofferto e continua a soffrire lei non mente e parla tanto quanto noi ma non giudica e se pronunciasse il nome del colpevole colpevole alle orecchie di chi ascolta trasmetterebbe il non giudizio che porta in sé impedendo a chi ne viene a conoscenza di pronunciarlo con chi non è in grado di ascoltare una pianta. In un paese di artisti il rinascimento si potrebbe avviare con un'opera collettiva a partire dal materiale rimanente ..... come una fenice.

Felix D'Arpini





Nessun commento:

Posta un commento