sabato 18 marzo 2017

Italia futura - ....se non il governissimo ci aspetta il commissariamento della UE


Risultati immagini per italia commissariata dalla ue
Risultati immagini per italia commissariata dalla ue

Sarà dura. Il sistema sta facendo di tutto per far collassare lo stato italiano. Attualmente non c'è una legge elettorale che possa consentire la formazione di un qualsiasi governo, forse nemmeno di un “governissimo”. La politica in Italia è rappresentata da vari partiti nessuno dei quali può costituire una maggioranza e sono tutti l'un contro l'altro armati. Evidentemente si presume che l'Italia venga commissariata dalla UE... (Paolo D'Arpini)

Proposta di Mauro Loru:
“Partiamo da una considerazione. Vista la situazione politica italiana, figlia in parte anche dell'esito del referendum del 4 dicembre, sarebbe impensabile proporre una legge elettorale totalmente maggioritaria ed eccessivamente distorsiva delle volontà degli elettori. Allo stesso modo sarebbe sbagliato un proporzionale puro che, praticamente, renderebbe impossibile la governabilità (essendoci un tripolarismo). In ultima istanza, non dimentichiamo la necessità di far scegliere ai cittadini chi vogliono mandare in parlamento (qui le possibilità sono varie). Per questo, personalmente sarei per una legge mista che abbia ad esempio un 40% di proporzionale con preferenze e sbarramento basso ed il restante 60% da dividere tra un premio di maggioranza (massimo il 15%) e collegi uninominali a turno unico. Una sorta di mattarellum più proporzionale ma con premio di maggioranza...”  

Commento di Vincenzo Zamboni: 
“Gli europeisti non ci fanno votare. Il parlamento italiano è fatto da nominati. Quello europeo non ha potere legislativo. Gli europeisti vogliono un gigantesco stato centralista non elettivo sulla pelle di 500 milioni di cittadini. Gli europeisti hanno distrutto la democrazia.”

Poesia di Luigi Caroli:
 Le mie denunce? MILL’ANNI DI CARCERE!
Falsi politici risposer con le chiacchiere.
Ladro assessore continua ad ingrassare
e per l’Italia più niente si può fare.
 
LA CORRUZION DILAGA (NON SI SPANDE)
E RESTEREMO NOI PRESTO IN MUTANDE.
 
ITALIA! Che suoi guai non par che senta;
oziosa, vecchia, malridotta e lenta,
dormirà sempre e non fia chi la svegli?
Chi mai le man porrà nei suoi capegli?
 
Il tosco mise man nella sua tasca
ridendo la vuotò, attenzion lasca
dei cittadini confusi dagli orpelli,
dai fantasiosi racconti e i sogni belli.
 
Qualcun la strapperà dal pigro sonno?
Dove son quei che salvarla ponno?
Scrutano il mare, i greci e i ciprioti
e si consolano come tanti idioti.

Nessun commento:

Posta un commento